Primi piatti

Pasta fresca senza uova

La pasta fatta in casa ha sempre un altro sapore. Questa ricetta per la pasta fresca senza uova permette di sbizzarrire la nostra fantasia con le forme che ci vengono in mente!

/ 5
Grazie per aver votato!

Pasta croccante ai broccoli

/ 5
Grazie per aver votato!

Risotto agli asparagi

E’ arrivata la primavera e con essa gli asparagi, verdura di stagione. Il risotto agli asparagi è un classico delicato e invitante.

Risotto agli asparagi

Ingredienti:

  • 200 gr di riso per risotti
  • 500 ml di brodo
  • 7/8 asparagi medi
  • mezza cipolla
  • parmigiano grattugiato
  • burro salato
  • pepe bianco
  • sale (se necessario)

Tagliare a cubetti la cipolla e gli asparagi. Per togliere la parte più dura e non buona dell’asparago c’è un trucchetto: cercare di piegare a partire dall’estremità legnosa l’asparago, finché si spezzerà. In una pentola, sciogliere una noce di burro e far dorare la cipolla.

Aggiungere il riso e farlo tostare per un paio di minuti. Aggiungere un po’ di brodo, quanto basta per coprire il riso, e gli asparagi e far andare a fuoco medio/basso. Mescolare di tanto in tanto per evitare che il riso si attacchi al fondo e aggiungere poco alla volta il brodo.

Quando il riso è quasi cotto, aggiungere l’ultimo mestolo di brodo, parmigiano grattugiato a piacere e una noce di burro. Alzare leggermente il fuoco e continuare a mescolare per mantecare il risotto.

Aggiungere una grattata di pepe nero, che conferisce un gusto complementare e delicato.

Il burro salato e il brodo danno il sapore necessario, senza il bisogno di sale. Comunque, assaggiare e valutare se c’è bisogno di un pizzico prima di servire il vostro risotto agli asparagi.

Per tutti i passaggi, cliccare al link seguente:

https://spark.adobe.com/page/tlw5sFCwevxHs/

Buon appetito!

Riso venere con salmone e sesamo

Il riso venere con salmone e sesamo è un piatto salutare, gustoso e semplice da realizzare. E’ un ottima ricetta da portare come pranzo in ufficio perché non appesantisce ed è una buonissima alternativa alla solita insalata o al solito panino.

riso venere salmone

Ingredienti per 2 persone:

  • 150 gr di riso venere
  • 200 gr salmone fresco
  • sesamo
  • semi di papavero
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Portare a bollore l’acqua e aggiungere il sale. Quando l’acqua inizia a bollire, cuocere il riso venere (circa 17-18 minuti di tempo).

Togliere al salmone la pelle (è abbastanza semplice) con un coltello e la lisca centrale. Per questa ricetta, preferisco prendere la coda perché ha meno lische ed è più semplice da sfilettare. Tagliare i filetti di salmone ottenuti a dadini.

Mettere l’olio in padella e accendere il fuoco. Quando la padella sarà calda, aggiungere il salmone e farlo rosolare senza cuocerlo troppo. I dadini devono essere cotti all’esterno ma leggermente crudi all’interno. Salare a piacere.

Per evitare il rischio di Anisakis, congelo sempre il salmone per almeno 96 ore nel freezer a 4 stelle. In caso vogliate usare il salmone appena comprato, accertatevi che sia stato sottoposto a trattamento termico (le pescherie hanno sempre cartelli a riguardo) e che sia già eviscerato. Altra cosa importante è, nel caso vogliate congelarlo, controllare le stelle del vostro freezer, perché non tutti i tipi di freezer sono adeguati al congelamento per il consumo di pesce crudo (è possibile trovare tutte le direttive sul sito del Ministero della Salute). Quindi, se non siete sicuri che il vostro salmone sia “sicuro”, cuocerlo bene anche all’interno.

Tostare il sesamo e i semi di papavero in una padella e spegnere il fuoco quando i semi saranno imbruniti.

Quando il riso è pronto, scolarlo e metterlo nel coppapasta, aggiungere il salmone e spolverare i semi di sesamo e di papavero sopra prima di togliere il coppapasta. Godetevi il vostro sformato di riso venere con salmone e sesamo e…

…buon appetito!

 

Linguine al tonno

Le linguine al tonno sono un primo piatto semplice e gustoso se preparato con i giusti trucchetti.

linguine al tonno

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr linguine
  • una noce di burro salato
  • 160 gr di tonno in scatola
  • 1 alice sott’olio
  • prezzemolo

Mettere sul fuoco l’acqua per cuocere la pasta e salare quando arriva a bollore.

Sciogliere la noce di burro in una padella e una volta sciolta completamente aggiungere l’alice sott’olio. Far sciogliere l’alice e aggiungere il tonno (scolatelo prima per bene se si tratta di tonno sott’olio). Lasciare due minuti circa sul fuoco. Spegnere il fuoco.

Cuocere la pasta e scolarla lasciando un po’ di acqua di cottura. Mettere la pasta con l’acqua di cottura in padella e riaccendere il fuoco, facendo mantecare per bene. Aggiungere il prezzemolo tritato a coltello direttamente sul piatto.

I segreti per rendere questa ricetta gustosa sono pochi, uno dei quali è usare ingredienti di ottima qualità. Scegliete una buona pasta e un buon tonno saporito per prima cosa. Un altro segreto consiste nell’essere abbastanza generosi con il burro per evitare che la pasta si secchi.

Il prezzemolo tritato al coltello mantiene di più il suo sapore e ancora di più se i pezzi non sono tanto piccoli. Personalmente, del prezzemolo mi piace usare anche parte del gambo che solitamente invece viene scartato.

Buon appetito

Crema di cavolo rosso

Fuori c’è il sole, si allungano le giornate, ma è ancora freddo. E allora perché non preparare una crema di cavolo rosso al posto del solito minestrone?

crema di cavolo

Ingredienti:

  • 1 cavolo rosso
  • 2 patate
  • 1/2 cipolla
  • 1 porro
  • noce di burro
  • acqua calda q.b.
  • sale

Per prima cosa, far sciogliere in una casseruola la noce di burro. Lavare il porro e tagliarlo a striscioline e tritare al coltello la cipolla. Quando il burro si sarà sciolto aggiungere la cipolla e il porro e farli appassire per qualche minuto.

Lavare e tagliare a striscioline il cavolo rosso. Sbucciare le patate, lavarle con acqua corrente e tagliarle a pezzi non troppo piccoli. Aggiungere il cavolo e le patate alla cipolla e al porro e mescolare bene. Mettere il coperchio e far cuocere le verdure per circa 15 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Salare le verdure.

Aggiungere l’acqua calda (circa mezzo bicchiere) e mescolare. Chiudere di nuovo la pentola con il coperchio e lasciare per circa 5 minuti.

Con l’aiuto di un mini-pimer, triturare le verdure fino a farne una poltiglia. Se volete ottenere una consistenza più lenta, aggiungere ancora acqua calda fino ad avere la consistenza desiderata.

Buon appetito!

Passatelli speck e rucola

Chi ha detto che i passatelli si mangino solo in brodo? I passatelli speck e rucola sono una buonissima alternativa asciutta!!

Passatelli speck e rucola

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 uova
  • 100 gr parmigiano da grattugiare
  • 100 gr pane grattugiato
  • noce moscata
  • 75 ml panna fresca
  • 1 fetta speck alta 5 mm
  • rucola
  • mezza cipolla
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Per preparare i passatelli, seguire la ricetta https://blog.giallozafferano.it/cucinaperamore/passatelli-in-brodo/.

Per preparare il condimento: tritare al coltello la cipolla e metterla a soffriggere con un filo d’olio in una padella capiente a fuoco medio. Tagliare lo speck a striscioline e buttarlo in padella con la cipolla prima che questa diventi ben dorata. Far rosolare per qualche minuto e aggiungere la panna fresca. Spegnere il fuoco quando la panna arriverà a bollore.

Cuocere i passatelli in acqua salata e riportare a bollore la panna. Tirare fuori i passatelli con una schiumarola e buttarli in padella, facendo ritirare la panna.

Servire e aggiungere la rucola sminuzzata al coltello direttamente nel piatto.

Buon appetito!