Mese: Febbraio 2017

Riduzione di fragole e zenzero (o coulis)

La riduzione di fragole, o coulis, è una salsa molto famosa, utilizzata per accompagnare panna cotta, cheesecake e altri dolci o piatti salati come carni, ecc.

L’aggiunta di zenzero conferisce un arricchimento al gusto della salsagià di per sé squisita.

 

Ingredienti:

  • 500 gr di fragole
  • una rondella di zenzero
  • 4 cucchiai di zucchero
  • succo di limone

Lavare bene le fragole e tagliarle in pezzetti. A me piace tagliare alcuni pezzi più piccoli, che contribuiranno a dare più succo, e alcuni pezzi più grandi, che rimarranno a formare la parte di polpa della salsa. Tagliare la rondella di zenzero, togliere la scorza e tagliare a metà il pezzo di radice.

Mettere fragole e zenzero in una padellina antiaderente con il coperchio e far cuocere a fuoco basso. Piano piano le fragole tireranno fuori il loro succo. Dopo circa 5 minuti, aggiungere i cucchiai di zucchero, mescolare e lasciar cuocere fino a che le fragole avranno prodotto abbastanza succo. Aggiungere qualche goccia di succo di limone e lasciar cuocere con il coperchio fino a consistenza desiderata (quindi più liquida o con più pezzo di polpa di frutta). La consistenza dipende anche dalla preparazione a cui è destinata la coulis. Infatti, per una cheesecake la consistenza della salsa sarà più densa rispetto alla salsa necessaria per una panna cotta. Comunque sia, una cosa molto importante per me è cercare sempre l’effetto che si desidera dare al proprio piatto in maniera personale e soggettiva.

Quando la coulis sarà pronta lasciarla raffreddare e conservarla per circa 3-4 giorni in frigorifero in un contenitore ermetico. Può anche essere congelata e scongelata all’occorrenza in piccole porzioni.

Buon appetito!

Crema di cavolo rosso

Fuori c’è il sole, si allungano le giornate, ma è ancora freddo. E allora perché non preparare una crema di cavolo rosso al posto del solito minestrone?

crema di cavolo

Ingredienti:

  • 1 cavolo rosso
  • 2 patate
  • 1/2 cipolla
  • 1 porro
  • noce di burro
  • acqua calda q.b.
  • sale

Per prima cosa, far sciogliere in una casseruola la noce di burro. Lavare il porro e tagliarlo a striscioline e tritare al coltello la cipolla. Quando il burro si sarà sciolto aggiungere la cipolla e il porro e farli appassire per qualche minuto.

Lavare e tagliare a striscioline il cavolo rosso. Sbucciare le patate, lavarle con acqua corrente e tagliarle a pezzi non troppo piccoli. Aggiungere il cavolo e le patate alla cipolla e al porro e mescolare bene. Mettere il coperchio e far cuocere le verdure per circa 15 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto. Salare le verdure.

Aggiungere l’acqua calda (circa mezzo bicchiere) e mescolare. Chiudere di nuovo la pentola con il coperchio e lasciare per circa 5 minuti.

Con l’aiuto di un mini-pimer, triturare le verdure fino a farne una poltiglia. Se volete ottenere una consistenza più lenta, aggiungere ancora acqua calda fino ad avere la consistenza desiderata.

Buon appetito!

Rotolo dolce cioccolato fondente e cocco

Invitati a cena dell’ultimo minuto e non sapete che dolce fare? Bene, il rotolo con cioccolato fondente e cocco è la soluzione che fa per voi!

 

rotolo dolce cioccolato fondente e cocco

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 60 gr zucchero
  • 60 gr farina
  • 50 gr cioccolato fondente
  • latte
  • crema di cioccolata
  • farina di cocco

Separare le uova in tuorli e albumi. Unire lo zucchero ai tuorli e amalgamare velocemente con una frusta fino a formare un composto chiaro e schiumoso. Unire la farina e mescolare bene. Montare gli albumi a neve con una frusta elettrica fino a che siano molto compatti. Un segreto per montare gli albumi a neve è quello di aggiungere mezzo cucchiaio di zucchero agli albumi freddi di frigorifero. Unire poco alla volta gli albumi, amalgamando il tutto con movimenti dal basso verso l’alto con l’aiuto di una spatola. Questo trucchetto vi permetterà di incamerare aria e non smontare gli albumi, per avere un rotolo più alto e quindi soffice.

Ricoprire una placca da forno con carta da forno e versare il composto sopra. Stendere bene con l’aiuto della spatola, lasciando l’altezza di mezzo centimetro di impasto. Mettere in forno a 200 °C per circa 8/10 minuti. Quando sarà dorato, spegnere il forno, lasciare 5 minuti con lo sportello chiuso e tirare fuori. Stendere un foglio di carta da forno umido sopra il dolce e arrotolarlo dalla parte lunga, lasciandolo fino a farlo raffreddare.

Nel frattempo, sciogliere il cioccolato in un pentolino e latte quanto basta per avere una consistenza leggermente più liquida. Stendere il rotolo, spalmare la crema di cioccolata, arrotolare e coprire con il cioccolato a cascata. Spolverare con farina di cocco a piacere e porre in frigo per almeno mezz’ora.

Potete servire il rotolo intero o tagliato già a fettine, l’effetto scenico è assicurato in entrambi i casi.

Facile no?

Buon appetito

Passatelli speck e rucola

Chi ha detto che i passatelli si mangino solo in brodo? I passatelli speck e rucola sono una buonissima alternativa asciutta!!

Passatelli speck e rucola

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 uova
  • 100 gr parmigiano da grattugiare
  • 100 gr pane grattugiato
  • noce moscata
  • 75 ml panna fresca
  • 1 fetta speck alta 5 mm
  • rucola
  • mezza cipolla
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Per preparare i passatelli, seguire la ricetta https://blog.giallozafferano.it/cucinaperamore/passatelli-in-brodo/.

Per preparare il condimento: tritare al coltello la cipolla e metterla a soffriggere con un filo d’olio in una padella capiente a fuoco medio. Tagliare lo speck a striscioline e buttarlo in padella con la cipolla prima che questa diventi ben dorata. Far rosolare per qualche minuto e aggiungere la panna fresca. Spegnere il fuoco quando la panna arriverà a bollore.

Cuocere i passatelli in acqua salata e riportare a bollore la panna. Tirare fuori i passatelli con una schiumarola e buttarli in padella, facendo ritirare la panna.

Servire e aggiungere la rucola sminuzzata al coltello direttamente nel piatto.

Buon appetito!

Orata al forno alle erbe

L’orata al forno alle erbe è un secondo piatto gustoso e semplice, perfetto per la cena. Provare per credere.

orata al forno

Ingredienti per 2 persone:

  • due orate
  • rosmarino
  • timo
  • salvia
  • pepe nero
  • limone
  • olio extravergine d’oliva
  • aglio
  • sale

Desquamare e privare delle viscere le orate. Lavarle poi sotto acqua corrente e asciugarle con carta assorbente. Tritare al coltello le erbe (rosmarino, timo e salvia), pulire l’aglio, privarlo dell’anima e tagliarlo a pezzetti. Preparare in una ciotolina il condimento di marinatura con succo di limone e olio extravergine d’oliva in proporzione 1:2, pepe nero, le erbe e l’aglio a pezzettini.

Spennellare la marinatura sulle orate, sia all’interno che sulla pelle, e lasciar riposare per circa 20/30 minuti.

Cuocere in forno statico a 200 °C per 15 minuti e mettere a forno ventilato per altri 5 minuti per rendere la pelle croccante e appetitosa.

Buon appetito!

Panini per hamburger (burger buns)

Gli hamburger sono ormai diventati un piatto d’importazione americana molto diffusa in Italia. Spesso farciamo i nostri hamburger con tutto ciò che rientra nel nostro gusto: cipolle, pancetta, centriolini, insalata, pomodori, formaggi e chi più ne ha più ne metta e spesso ignoriamo l’importanza del pane prendendo i primi panini che capitano al supermercato.E perché invece non fare in casa anche i panini per hamburger (o hamburger buns)?

E’ piuttosto semplice e il sapore dell’hamburger ne guadagnerà davvero!

L’impasto va benissimo anche per i panini da hot dog, basterà cambiare la forma!

panini per hamburger

Ingredienti per 16/18 panini:

  • 500 gr farina manitoba
  • 420 gr farina 00
  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 bustina lievito Mastrofornaio PaneAngeli (o un qualsiasi lievito di birra disidratato 7gr)
  • 100 ml acqua
  • 500 ml latte
  • 180 gr burro
  • un cucchiaio di sale
  • semi di sesamo

Per prima cosa, preparare un”lievitino”, ossia una preparazione di farina e acqua in proporzione 1:1 e lievito. Sciogliere il lievito disidratato in 100 ml di acqua tiepida (non fredda e non calda) e aggiungere il cucchiaio di zucchero. Mescolare e incorporare 100 gr di farina, mettere nel forno spento con la luce accesa per 10 minuti circa.

E’ importante per la lievitazione ricreare l’habitat naturale del lievito, che preferisce temperature intorno ai 37 °C e alte concentrazioni di zucchero.

Nel frattempo, sciogliere il burro e aggiungerlo al latte in una terrina. Da qui in poi si comporrà l’impasto per cui, chi dispone di una planetaria, può iniziare ad usarla da quì con il gancio ad uncino e a velocità moderata. Aggiungere le uova, il lievitino, la restante farina 00, la manitoba e il sale e impastare fino a consistenza di un impasto molle ma uniforme. Per chi non ha la planetaria, può essere utile usare la frusta elettrica con gli agganci ad uncino. L’importante è impastare per almeno 10 minuti per far sviluppare il glutine. In questo modo, l’impasto rimane morbido ma la “rete” di glutine lo renderà meno appiccicoso e più maneggiabile.

Mettere nel forno spento con la luce accesa il recipiente con l’impasto coperto da un panno umido per almeno 1 ora e mezza/2 ore.

Una volta lievitato l’impasto, staccare dall’impasto palline della grandezza desiderata, maneggiarle un po’ e disporle su un piano di lavoro schiacciandole leggermente. Considerate che i panini crescono! Mettere i semi di sesamo sopra i panini facendo una piccola pressione. Lasciare lievitare ancora per circa una mezz’ora.

Quando i vostri panini saranno lievitati, farli cuocere in forno a 180 °C con il programma per i lievitati (o ventilato) per circa 20 minuti o fino a che il pane diventi di un bel colore marroncino.