Dolci

Cornetti sfogliati

/ 5
Grazie per aver votato!

Treccine di sfoglia ripiene di nutella

Un dolce veloce e di grande impatto? Le treccine di sfoglia ripiene di Nutella fanno al caso vostro. Una tira l’altra!

Treccine di sfoglia ripiene di nutella

Ingredienti:

  • un rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • Nutella
  • 1 uovo
  • zucchero semolato

Stendere la sfoglia e cospargerla di nutella per metà, mettendone quanta desiderate, arrivando fino ai bordi. Vi consiglio di non esagerare troppo con la nutella perché dopo potrebbe essere più difficile arrotolare le treccine. Piegare a metà la sfoglia, sbattere un uovo e dare una prima spennellata veloce. Tagliare le striscioline di sfoglia cercando di farle più o meno della stessa lunghezza (vi consiglio di utilizzare una rotella per la pizza, è molto comoda).

Avvolgere le striscioline su sé stesse, girandole a spirale, e posizionarle sulla carta forno già messa sulla placca. Spennellare bene con l’uovo e spargere lo zucchero come se steste usando il sale.

Riscaldare il forno a 200 gradi e cuocere per circa 20 minuti.

Per tutti i passaggi, guardate il link sottostante (per questa ricetta è molto molto utile per vedere come tagliare e avvolgere le strisce di sfoglia):

https://spark.adobe.com/page/PbNOUUGDegxAE/

Buon appetito!

American apple pie

Prepariamo la torta più famosa d’America, la american apple pie, con una ricetta che rispetta fedelmente quella d’Oltreoceano.

American apple pie

Ingredienti:

– Per la pasta:

  • 250 gr di farina 00
  • 4 cucchiaini di zucchero di canna
  • 140 gr di burro freddo
  • 1 presa di sale
  • 1 uovo
  • acqua fredda se serve

– Per il ripieno:

  • 4 mele golden
  • succo di mezzo limone
  • 6 cucchiai di zucchero di canna
  • 30 gr di burro
  • cannella in polvere
  • noce moscata

– Per la copertura:

  • 1 uovo
  • zucchero

Per la pasta, utilizzare il robot con le lame. Unire la farina, lo zucchero e il sale e mixare fino ad amalgamare. Tagliare a dadini il burro freddo di frigorifero e aggiungerlo nel robot. Mixare fino ad ottenere un mix amalgamato, ma non far andare troppo per non scaldare il burro. Aggiungere l’uovo e far andare il robot, fino ad ottenere una granella giallina. Togliere dal robot e continuare ad impastare a mano fino ad ottenere una palla. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno un’ora.

Per il ripieno, pelare e tagliare le mele in pezzi abbastanza grandi (dividere metà mela in 8 pezzi) e metterle in una ciotola insieme al succo del limone. Mescolare e aggiungere lo zucchero di canna. In una padella, sciogliere il burro a fuoco medio/alto, aggiungere le mele e lasciarle 2 minuti, giusto il tempo che si sciolga lo zucchero. Abbassare il fuoco e lasciare le mele ancora per circa 10 minuti, fino ad appassirle. Mettere le mele in uno scolapasta e lasciar scolare il succo, che va raccolto e far caramellare e ridurre in padella. Mettere le mele in una ciotola, aggiungere il succo ridotto, la cannella e la noce moscata, entrambe quanto basta. Lasciar raffreddare.

Tagliare l’impasto in due (una parte leggermente più grande dell’altra) e stenderlo tra due fogli di carta forno. Prendere il disco più grande e stenderlo nella teglia (25-28 cm di larghezza) lasciando una parte in più per il bordo. Metterlo in frigo per 5 minuti. Stendere il secondo disco e mettere anche questo in frigo. Togliere il primo disco dal frigo e riempirlo con il ripieno. Appoggiare il secondo disco sopra e chiudere. Spennellare con un uovo, spolverare con lo zucchero e fare dei taglietti sopra per far uscire il vapore del ripieno durante la cottura. Mettere in frigo per 10 minuti. Nel frattempo, scaldare il forno a 180 gradi. Infornare nel ripiano più in basso del forno per 45 minuti, fino a che la apple pie sia dorata sopra. Far raffreddare prima di servire.

La torta può conservarsi per 24 ore a temperatura ambiente e fino a 4 giorni in frigo.

Al seguente link, troverete tutte le foto passaggio per passaggio:

https://spark.adobe.com/page/Q7wB3zKs8qpUO/

Buon appetito!

Brownies

I brownies sono dolci al cioccolato e frutta secca, tipici degli Stati Uniti. Questa è una mia ricetta rivisitata, con la granella di nocciole al posto delle noci pecan.

Brownies

Ingredienti:

  • 150 gr cioccolato fondente
  • 90 gr zucchero semolato
  • 100 gr burro
  • 60 gr farina
  • 4 uova
  • granella di nocciole

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e il burro e mescolare con una spatola fino ad ottenere una crema lucida. Togliere dal bagnomaria e far raffreddare.

Nel frattempo, dividere le uova, montando gli albumi a neve. Durante questa operazione, aggiungere lo zucchero agli albumi poco alla volta. Sbattere i tuorli e unire la crema di cioccolato e burro. E’ importante che quest’ultima non sia troppo calda per evitare di cuocere i tuorli e fare una frittata! Mescolare con una frusta.

Aggiungere gli albumi montati a neve poco alla volta con l’aiuto di una spatola e mescolare dal basso verso l’alto con movimenti ampi. Questo movimento permette di inglobare gli albumi senza smontarli e incamerare aria. Migliore sarà lo svolgimento di questa operazione e più saranno soffici i brownies.

Aggiungere la farina setacciata e la granella di nocciole, continuando a mescolare con lo stesso movimento.

Mettere l’impasto in una teglia e infornare per circa 15 minuti a 180 gradi, fino ad ottenere le crepe sulla crosticina.

Tagliare a scacchi il composto e…buon appetito!

Nel link sotto, troverete tutti i passaggi con le foto della ricetta:

https://spark.adobe.com/page/8BFQAlUIod2zT/

Panna cotta con salsa di fragole

La panna cotta è il dolce che conclude il pasto per eccellenza e viene spesso accompagnato da topping alle fragole, ai frutti di bosco, al cioccolato o al caramello. Per la ricetta della salsa di fragole, potete seguire quella della coulis di fragole e zenzero: https://blog.giallozafferano.it/cucinaperamore/riduzione-di-fragole-e-zenzero/

Ingredienti per 6 pirottini:

  • 250 ml panna liquida fresca per dolci
  • 100 ml di latte
  • 50 gr zucchero
  • 6 gr fogli di gelatina (colla di pesce)
  • 1 bustina di vanillina

Mettere a bagno la colla di pesce in acqua fredda per circa 10 minuti e nel frattempo scaldare a fuoco lento (non a bollore) il latte in un pentolino.

In un altro pentolino, mettere la panna e aggiungere lo zucchero e la bustina di vanillina. Scaldare fino a bollore a fuoco basso, mescolando spesso con una frusta.

Quando la colla di pesce si sarà ammorbidita, tirarla fuori dall’acqua, strizzarla bene e metterla a sciogliere nel latte riscaldato mescolando.

Quando la panna con zucchero e vanillina sarà arrivata a bollore, aggiungere il latte con la colla di pesce e mescolare bene.

Preparare i pirottini e versare dentro il composto. Io uso dei pirottini di silicone, ma non è sempre facile togliere i dessert da questo tipo di stampini. Per chi non è molto pratico, consiglio i classici in alluminio, che sono più larghi sul fondo.

Lasciar raffreddare un po’ prima di mettere le formine in frigorifero per almeno 4 ore prima di servire.

Per chi come me è goloso di panna cotta, ma è poco tollerante al lattosio, può provare le tante varianti di panna e latte ad alta digeribilità, il risultato è comunque garantito.

Tirare fuori la panna cotta dallo stampino, aggiungere la salsa di fragole (o qualsiasi altra salsa si preferisce) sopra e servire.

Buon appetito!

Riduzione di fragole e zenzero (o coulis)

La riduzione di fragole, o coulis, è una salsa molto famosa, utilizzata per accompagnare panna cotta, cheesecake e altri dolci o piatti salati come carni, ecc.

L’aggiunta di zenzero conferisce un arricchimento al gusto della salsagià di per sé squisita.

 

Ingredienti:

  • 500 gr di fragole
  • una rondella di zenzero
  • 4 cucchiai di zucchero
  • succo di limone

Lavare bene le fragole e tagliarle in pezzetti. A me piace tagliare alcuni pezzi più piccoli, che contribuiranno a dare più succo, e alcuni pezzi più grandi, che rimarranno a formare la parte di polpa della salsa. Tagliare la rondella di zenzero, togliere la scorza e tagliare a metà il pezzo di radice.

Mettere fragole e zenzero in una padellina antiaderente con il coperchio e far cuocere a fuoco basso. Piano piano le fragole tireranno fuori il loro succo. Dopo circa 5 minuti, aggiungere i cucchiai di zucchero, mescolare e lasciar cuocere fino a che le fragole avranno prodotto abbastanza succo. Aggiungere qualche goccia di succo di limone e lasciar cuocere con il coperchio fino a consistenza desiderata (quindi più liquida o con più pezzo di polpa di frutta). La consistenza dipende anche dalla preparazione a cui è destinata la coulis. Infatti, per una cheesecake la consistenza della salsa sarà più densa rispetto alla salsa necessaria per una panna cotta. Comunque sia, una cosa molto importante per me è cercare sempre l’effetto che si desidera dare al proprio piatto in maniera personale e soggettiva.

Quando la coulis sarà pronta lasciarla raffreddare e conservarla per circa 3-4 giorni in frigorifero in un contenitore ermetico. Può anche essere congelata e scongelata all’occorrenza in piccole porzioni.

Buon appetito!

Rotolo dolce cioccolato fondente e cocco

Invitati a cena dell’ultimo minuto e non sapete che dolce fare? Bene, il rotolo con cioccolato fondente e cocco è la soluzione che fa per voi!

 

rotolo dolce cioccolato fondente e cocco

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 60 gr zucchero
  • 60 gr farina
  • 50 gr cioccolato fondente
  • latte
  • crema di cioccolata
  • farina di cocco

Separare le uova in tuorli e albumi. Unire lo zucchero ai tuorli e amalgamare velocemente con una frusta fino a formare un composto chiaro e schiumoso. Unire la farina e mescolare bene. Montare gli albumi a neve con una frusta elettrica fino a che siano molto compatti. Un segreto per montare gli albumi a neve è quello di aggiungere mezzo cucchiaio di zucchero agli albumi freddi di frigorifero. Unire poco alla volta gli albumi, amalgamando il tutto con movimenti dal basso verso l’alto con l’aiuto di una spatola. Questo trucchetto vi permetterà di incamerare aria e non smontare gli albumi, per avere un rotolo più alto e quindi soffice.

Ricoprire una placca da forno con carta da forno e versare il composto sopra. Stendere bene con l’aiuto della spatola, lasciando l’altezza di mezzo centimetro di impasto. Mettere in forno a 200 °C per circa 8/10 minuti. Quando sarà dorato, spegnere il forno, lasciare 5 minuti con lo sportello chiuso e tirare fuori. Stendere un foglio di carta da forno umido sopra il dolce e arrotolarlo dalla parte lunga, lasciandolo fino a farlo raffreddare.

Nel frattempo, sciogliere il cioccolato in un pentolino e latte quanto basta per avere una consistenza leggermente più liquida. Stendere il rotolo, spalmare la crema di cioccolata, arrotolare e coprire con il cioccolato a cascata. Spolverare con farina di cocco a piacere e porre in frigo per almeno mezz’ora.

Potete servire il rotolo intero o tagliato già a fettine, l’effetto scenico è assicurato in entrambi i casi.

Facile no?

Buon appetito

Tortini al cioccolato dal cuore fondente

Tortini al cioccolato dal cuore fondente a merenda per iniziare il weekend: cosa c’è di meglio? Accompagnarlo con un buon tè verde cinese.

Questa ricetta richiede qualche ora di riposo in freezer, quindi non si può preparare e mangiare subito. Io ho preparato i tortini qualche pomeriggio fa e per il dessert dopo la cena erano pronti.

fullsizeoutput_13e
tortini al cioccolato fondente

Ingredienti per 5 tortini:

  • 80 gr burro
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 2 uova
  • 40 gr zucchero
  • 40 gr zucchero di canna
  • 25 gr farina
  • cacao e burro per imburrare i pirottini

Sciogliere insieme cioccolato fondente e burro a fuoco dolce in un pentolino. Aggiungere in sequenza mescolando con una frusta i due tipi di zucchero, prima un uovo e poi l’altro, la farina. E’ importante usare una frusta per incorporare un po’ di aria nel preparato. Imburrare i pirottini e al posto della farina utilizzate il cacao per ricoprirli. Togliere il cacao in eccesso e distribuire l’impasto nei pirottini. E’ fondamentale mettere la stessa quantità di impasto in ogni pirottino per assicurarsi che la cottura sia uguale nei tortini che verranno cotti e quindi serviti insieme. Io preferisco riempire fino a lasciare un centimetro e mezzo dal bordo.

Mettere a riposare in freezer per almeno 3 ore. Mettere i pirottini nel forno ventilato a 180 °C per 15/20 minuti. Per essere sicuri che la cottura sia quella giusta basta vedere che la crosticina che si è formata sopra sia sottile e abbastanza lucida. Capovolgere i pirottini in un piatto una volta tolti dal forno e servire.

Qualcuno preferisce guarnire con lo zucchero a velo, ma personalmente credo che addolcisca troppo il sapore dei tortini al cioccolato. Per lo stesso motivo, preferisco usare metà zucchero raffinato metà zucchero di canna, ma quest’ultimo può essere tranquillamente sostituito con la stessa quantità di zucchero raffinato.

Buona merenda!

fullsizeoutput_13f
tortini al cioccolato

 

 

Pancakes americani

Un anno fa eravamo in pieno viaggio negli States, esattamente nella tappa di Chicago, dopo cinque giorni a New York. Ed è proprio a Chicago che per la prima volta la nostra colazione ha avuto il sapore dei pancakes. Ho scovato questa ricetta in un libro e l’ho riadattata un po’. Il risultato è quello nella foto!

12725052_1000077440067578_1138719233_n

https://www.instagram.com/p/BCUtfXmM-_R

Solitamente l’impasto mi basta per circa 16/18 pancakes. Essendo impossibile finirli in due, congelo i pancakes in un sacchetto richiudibile nel freezer e quando li voglio mangiare li metto nel tostapane congelati per circa 4/5 minuti e sono come appena fatti. L’importante è farli raffreddare evitando di metterli sovrapposti prima di metterli nel sacchetto.

Ingredienti:

  • 190 gr di farina 00 setacciata
  • 190 gr di farina manitoba setacciata
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • 1 cucchiaio colmo di zucchero
  • 470 ml di latte
  • 50 gr di burro
  • sciroppo d’acero (per accompagnare)

Mentre mettete a sciogliere il burro, unire la farina 00, la manitoba, lo zucchero, il sale e il lievito in una terrina e mescolare. Aggiungere poi le uova, il latte e il burro fuso mescolando con una frusta. Quando l’impasto è ben amalgamato è pronto per la cottura. Io uso una comunissima padella antiaderente che mi permette di evitare di aggiungere altri grassi. Se temete che i vostri pancakes possano attaccarsi, mettete poco burro nella padella e fatelo sciogliere. Muovete la padella in modo che il burro si sparga per bene e buttate l’eccesso (l’impasto contiene già abbastanza grasso). Prendete mezzo mestolo di impasto e mettetelo sulla padella a fuoco medio. Quando la frittella si staccherà facilmente dal fondo, o comunque dopo un paio di minuti, giratela e fatela cuocere anche dall’altra parte.

Il colore che i pancakes devono assumere è sul marroncino con il bordo più chiaro. I pancakes sono pronti da mangiare e da accompagnare con dello sciroppo d’acero. Negli States vi offriranno sempre i pancakes con sciroppo e un cubetto di burro sopra (che si scioglierà con il calore), ma spesso il nostro stomaco da italiani lo tollera un po’ poco. Come vi ho già detto sopra, se non li mangiate subito, fateli raffreddare larghi (solitamente uso la teglia da forno) per poi metterli in un sacchetto pronti per essere congelati e scongelati poi all’occorrenza.