Amaretti morbidi Calabresi

Amaretti morbidi Calabresi, i biscotti della tradizione da assaporare in compagnia!!! E per i calabresi fuori sede vi assicuriamo un viaggio nel tempo!!

Amaretti morbidi Calabresi

Amaretti morbidi Calabresi, sono una delle cose che più mi manca quando sono lontana dalla mia terra (prodotti della terra a parte), sono proprio gli amaretti morbidi. Questa ricetta si avvicina molto al sapore di quelli che si producono nelle pasticcerie! (Lina)

Un modo per riunire amici e parenti e gustare un caffè o un the, da portare in ufficio o a scuola! Da arricchire un vassoio contente altri biscotti.

Inseriamo questa ricetta anche nella sezione del riciclo di albumi, adatta anche per celiaci in quanto non presente farina contenente glutine! (fate sempre attenzione al simbolo della spiga barrato, che sta ad indicare appunto un prodotto senza glutine, e ad una disinfezione dei ripiani/attrezzatura e del forno).

Vi ricordiamo che su Facebook è presente la nostra pagina e li potete interagire con noi e scoprire cosa pasticciamo ogni giorno!!!
“Come a casa tua”

Su Instagram vi aspettiamo al contatto Come_a_casa_tua

Amaretti morbidi Calabresi

Ingredienti:

  • 290 g di mandorle intere
  • 40 g di mandorle amare (se non le trovaste, fate un unico peso di mandorle, quindi 330 gr)
  • 50 g farina 00 (o farina di riso se senza glutine)
  • 315 g di zucchero
  • 90 g di albumi
  • 1 tappino di estratto di mandorla amara (acquistata dal supermercato Todis ) (1 fialetta in alternativa)
  • zucchero a velo (per la lavorazione)

Procedura:
Per prima cosa inseriamo le mandorle in un robot da cucina, io ho utilizzato il Bimby (ma anche un normale robot da cucina) e tritiamo finemente. Attenzione a non surriscaldare le mandorle, quindi massima potenza per pochi secondi.

Alla farina di mandorle inserite la farina 00 o la farina di riso se volete un prodotto senza glutine, poi lo zucchero (315 gr) e mescolate.

Pesate gli albumi (90 gr) e inserite un tappino di aroma (“immagine“) e iniziate ad amalgamare molto bene.

Il composto risulta morbido e appiccicoso.

Amaretti morbidi CalabresiAmaretti morbidi CalabresiAmaretti morbidi Calabresi

Su una spianatoia setacciate abbondante zucchero a velo, ora potete lavorare in 2 modi:
– il primo, versate l’impasto e molto delicatamente andate a dare una forma a salsicciotto e poi tagliate i pezzi.
– il secondo (che ho utilizzato), con un cucchiaino ho prelevato una quantità e con le mani ho arrotolato e poi schiacciato leggermente nello zucchero a velo.

Prendete carta da forno e ritagliatela della grandezza della teglia, adagiate le palline leggermente schiacciate e fate riposare per qualche ora in frigo (sarebbe consigliabile una notte intera, ma avevo poco tempo).

Preriscaldate il forno a 170°, risistemate gli amaretti distanziandoli di almeno 2 cm l’uno dall’altro (perché in cottura cresceranno), e cuoceteli per 25 minuti circa. Deve essere una doratura delicata, così da mantenere il cuore morbido, quindi seguiteli durante la cottura.

Amaretti morbidi CalabresiAmaretti morbidi CalabresiAmaretti morbidi Calabresi

Buoni assaggi!!!!

Vi inserisco alcune ricette di biscotteria da abbinare a questi Amaretti morbidi:

Pasticcini secchi (pasta frolla montata)

Tronchetti al cioccolato alla cannella

Biscottini mezzelune con nutella

Tartufini al cioccolato bianco

Biscotti con pinoli, uvetta e pistacchi

Biscotti alla cannella

Baci di dama calabresi

Biscotti della nonna