Crea sito

Risotto con asparagi selvatici e piselli novelli

Risotto, che passione! Il risotto con asparagi è un mio cavallo di battaglia, devo dire che in genere i miei risotti sono particolarmente apprezzati e questa volta l’ho voluto fare aggiungendo i piselli che sono di stagione. Particolarmente riuscito, questo risotto è stato molto apprezzato. I piselli freschi donano una dolcezza gustosa e l’asparago dona un gusto amarognolo che equilibra il piatto. Un buon riso Vialone nano completa questo piatto. Per un ottimo risotto è importante la mantecatura, facciamola con un buon grana padano e lasciamo.

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Riso (tipo Vialone nano) 400 g
  • Asparagi selvatici 200 g
  • Piselli novelli 150 g
  • Cipolla bionda 1/2
  • Sale
  • Pepe
  • Grana padano 50 g
  • Olio extravergine d'oliva 4 cucchiai
  • Brodo vegetale 1,5 l

Preparazione

  1. Per cominciare prepariamo il brodo mettendo in abbondante acqua fredda 1 cipolla bianca, 2 carote e una costa di sedano. A piacere possiamo anche aggiungere una patata piccola, mettiamo sul fuoco e portiamo a ebollizione. Dal momento che comincia a bollire facciamo passare almeno 30 minuti, non salare.

  2. In una padella larga mettiamo 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva e la mezza cipolla bionda tagliata sottilmente, facciamola appassire a fuoco medio. Quando la cipolla diventa trasparente, aggiungiamo i piselli, alziamo la fiamma e facciamoli rosolare per un paio di minuti.

  3. Aggiungiamo gli asparagi, mi raccomando, togliamo solo le punte più tenere, e facciamo rosolare anche questi.

  4. Adesso possiamo aggiungere il riso e lo facciamo tostare, cioè, senza aggiungere liquidi facciamo cuocere un poco il riso girando spesso per non farlo attaccare. Appena diventa traslucido, aggiungiamo il brodo poco per volta, facendo in modo che sia coperto il tutto. Facciamo assorbire girando di tanto in tanto, quando vediamo che comincia ad asciugare, aggiungiamo altro brodo.

  5. Aggiustiamo di sale e pepe, continuiamo la cottura. Considerando che un buon riso cuoce in 18-20 minuti, trascorsi almeno 16 minuti cominciamo ad assaggiare per tenere sotto controllo la cottura e quando è al dente smettiamo di aggiungere brodo in modo da far assorbire quello che c’è. Infatti, un buon risotto deve risultare cremoso e non affogato nel brodo.

  6. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo il grana, facciamo saltare oppure giriamo energicamente con un mestolo di legno in modo da mantecare il tutto. Serviamo molto caldo!

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.