GRAFFE ZUCCA E ARANCIA SOFFICIOSE

Le graffe zucca e arancia sono la mia ultima pazzia in tema di graffe. Il risultato? Spettacolare!

La zucca frullata nell’impasto rende le graffe morbide e deliziose e le arance le rendono profumatissime.

Inoltre avranno un bel colore giallo/arancio tipico del periodo autunnale.

Per questa ricetta ho utilizzato la preziosa farina manitoba del Molino Pagani. Una farina eccellente che potrete acquistare anche on line.

Ti potrebbero interessare anche queste ricette di graffe:

graffe zucca e arancia
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni10 graffe
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

INGREDIENTI GRAFFE ZUCCA E ARANCIA

500 g farina Manitoba
2 scorze d’arancia (grattugiate)
1 pizzico sale
25 g zucchero
15 g lievito di birra fresco
50 g strutto
1 uovo
200 g zucca (già pulita)
100 g latte (circa)
2.555,09 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 2.555,09 (Kcal)
  • Carboidrati 397,82 (g) di cui Zuccheri 43,85 (g)
  • Proteine 90,07 (g)
  • Grassi 67,42 (g) di cui saturi 25,32 (g)di cui insaturi 33,77 (g)
  • Fibre 19,74 (g)
  • Sodio 890,42 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

PREPARAZIONE GRAFFE ZUCCA E ARANCIA

Sbucciate la zucca, ridurla in tocchetti e mettete il tutto in un pentolino, cuocete a fiamma dolce fino a che il composto sarà sfaldato e asciutto. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

A questo punto in un mixer frullate la zucca assieme al latte fino ad ottenere un liquido arancio per un totale di 250 g.

Sciogliete il lievito e lo zucchero nel latte, versate nella planetaria ed unite la farina. Iniziate ad impastare.

Mescolate il sale con le uova ed aggiungerli gradatamente all’impasto.

Aggiungete la buccia di arancia.

Quindi incorporate lo strutto in più riprese. Un pezzetto alla volta che dovrete far ben assorbire dall’impasto. Insomma l’impasto deve essere ben incordato prima di aggiungere altro strutto.

Otterrete un impasto liscio, morbido e ben incordato.

Lasciate lievitare ben coperto per 2-3 ore fino al raddoppio.

Dividete l’impasto in pagnottelle di 80 massimo 100 gr. di peso.

Al centro di ognuna praticare un foro con le dita che andrete ad allagare sempre con le dita.

Potete capire come fare vedendo il video che trovate su delle graffe senza patate.

Mettete a lievitare ogni graffa su una quadrato di carta forno.

Fate lievitare per circa 30-40 minuti.

Tuffate le graffe zucca e arancia con la carta forno nella pentola con abbondante olio caldo, non bollente,e friggete. Togliete la carta forno.

Coprite con un coperchio in modo che le graffe si gonfieranno molto in questa fase di cottura.

Quando saranno dorate da un lato potete girarle e fa dorare anche l’altro lato a questo punto anche senza coperchio.

Lasciate intiepidire e poi passatele nello zucchero semolato.

Ecco pronte le graffe zucca e arancia.

graffe zucca e arancia
graffe zucca e arancia

Consiglio di Adriana

Potete aggiungere anche una bustina di zafferano in polvere nel composto di latte e zucca per rendere il colore ancor più intenso.

Seguimi sui social

Se ancora non lo avete fatto iscrivetevi al mio canale YouTube Il mondo di Adry per non perdervi le mie VIDEO RICETTE!
Se ti piacciono le mie ricette e vuoi seguire il mio blog vieni a trovarmi sulla mia fan page di Facebook! Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e per chiedermi qualunque chiarimento!!!!


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.