CRUSTOLI

Si avvicina il Natale ed ogni Regione ha il suo dolce tipico a rappresentare cultura , profumi e sapori della propria terra. I CRUSTOLI sono dolcetti Calabresi  si presentano come  piccole palline allungate rigate, fritte e avvolte nel miele : una vera leccornia!  Ricordano per la forma , gli gnocchi di patate .
Questa ricetta mi è stata data dall’amica Claudia di Crotone, è un dolce calabrese tipico della sua città. E’ semplice da preparare , ottimo da gustare  anche il giorno dopo , ma è talmente buono che non si fa in tempo a friggere e passare nel miele, che il piatto è sempre vuoto..CRUSTOLI

CRUSTOLI

Categoria : Dolci, NATALE, Piatti regionali

Ingredienti per 4 persone:

200 gr di farina di grano duro
50 gr di semola
50 ml olio
50 ml di vino rosso
25 ml di rum
pizzico di garofano grattugiato
pizzico di cannella in polvere
50 gr di zucchero
olio per friggere
miele qb

Preparazione:

Nella planetaria ( o spianatoia  se si lavora a mano )versare farina, semola, pizzico di garofano e cannella, zucchero e miscelare . In un pentolino scaldare 50 ml di olio, vino rosso e rum ed aggiungere alle polveri. Impastare fino ad amalgamare tutti gli ingredienti . Togliere l’impasto dalla planetaria e lavorare sulla spianatoia fino ad ottenere un impasto compatto, omogeneo e non appiccicoso. crustoli pass 1Staccare dall’impasto piccole porzioni di pasta e formare un cilindro.Tagliare tanti piccoli pezzettini di pasta ( se possibile della stessa dimensione ), passare ogni pezzettino di pasta sui rebbi di una forchetta o sul riga gnocchi.  Proseguire fino a che tutti i crustoli saranno terminati.CRUSTOLI PASS 2
Friggere in olio bollente( 170° )  i dolcetti pochi per volta. A mano amano che risultano cotti, scolare su carta assorbente .  A parte in un pentolino scaldare il miele ,spegnere , unire i curatoli e mescolare delicatamente fino a che tutti risulteranno mielosi . Pronti da gustare !CRUSTILY PASS 3

Ti è piaciuta la ricetta? Clicca sulla mia pagina Facebook Il Leccapentole E Le Sue Padelle, troverai tante novità!

 

 

Precedente CALAMARATA CON VONGOLE E CARCIOFI Successivo TORTINI DI PATATE CON SPINACI