Focaccine morbide al latte

Focaccine morbide al latte
Focaccine morbide al latte

 

 

Oggi la ricetta che in molti aspettavano, molto richiesta, soprattutto dalle mamme.

Le focaccine morbide al latte!

Sono una preparazione molto gettonata, in molti preferiscono preparare con le proprie mani delle morbide focaccine per le merende scolastiche dei propri figli, di modo che si possano evitare del tutto quelle confezionate, piene di ingredienti “indesiderati”. Basterà fare una doppia infornata di queste focaccine e congelarle: all’occorrenza, basterà scongelarle tirandole dal freezer prima di andare a scuola e, in questo modo, saranno pronte per l’ora della merenda!

Focaccine morbide al latte

15207810_10211831190564107_850556623_n

In ogni caso, sono ottime anche come antipasto o per essere servite in occasione di un buffet, insieme all’altra ricetta di pizzette morbide da buffet, che pure vi consiglio di provare.

Sono due ricette diverse, qui si tratta di un impasto di focaccia in cui la morbidezza è data dal latte (in caso di intolleranza/allergie, va bene quello vegetale, in passato ho provato quello di soia) e come grassi utilizzati c’è un buon olio extravergine d’oliva. Mentre nel caso dell’altra ricetta di pizzette da buffet c’è lo strutto e assomigliano più a pizzette di brioche salata.

15174540_10211831197044269_1810613275_n

Potete lasciare queste focaccine bianche, oppure insaporirle e/o condirle con origano, rosmarino, olive nere, pomodorini, ecc. Sono buonissime e una tirerà l’altra.

Come di consueto, ho utilizzato il mio lievito madre liquido ma darò le dosi per chi voglia utilizzare pasta madre solida o lievito di birra. Anzi, se avete dell’esubero causa rinfreschi preparatori per panettoni, consiglio di usare quello!

Ecco cosa occorre per preparare queste focaccine… Consiglio doppia dose!

Ingredienti per 9 focaccine

  • 250 g di farina media forza *
  • 60 g di lievito madre liquido rinfrescato
  • 135 g di latte (o latte vaccino o vegetale)
  • 20 g di olio evo
  • 1/2 cucchiaino di malto
  • 6 g di sale

*io ho usato metà Caputo rossa (che è un W 320-330) e metà farina tipo 1

Per la rifinitura

  • olio evo q.b.
  • acqua q.b.
  • rosmarino, origano, olive, e tanto altro ancora

NOTE SUL LIEVITO

Per chi abbia la pasta madre, metterne 70 grammi ed aggiungere 30 g circa in più di liquidi. Il resto degli ingredienti è invariato.

Preparazione

Sciogliere il lievito madre liquido (o la pasta madre) nel latte, aggiungendo il malto e facendo formare una schiumetta. Aggiungere un terzo della farina setacciata. Poi aggiungere un altro po’ della farina, poi il sale e cambiare frusta, mettendo quella ad uncino, quando l’impasto si fa più consistente. Unire l’olio a filo e il resto della farina ed impastare fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed incordato.

Far riposare l’impasto nella ciotola, coperta da un canovaccio, per circa 30 minuti (è la cd. puntata). Dopodiché, sulla spianatoia cosparsa leggermente di farina, fate un paio di giri di pieghe a 3, a distanza di 45 minuti circa dall’altra, coprendo l’impasto a campana. Dopo l’ultima piega, pirlate e mettete l’impasto in una ciotola leggermente unta, coperta di pellicola. Fate lievitare a 25-26° per circa 4 ore.

L’ALTERNATIVA

Fate riposare l’impasto per un’ora a temperatura ambiente (puntata a 24°) e poi riponetelo in frigo per circa una notte (12 ore), facendolo acclimatare il giorno dopo per 4-6 ore, secondo la temperatura che avete in casa..

Ora formiamo le focaccine.

IMG_4305

Stendere delicatamente prima con le dita e poi con il mattarello su un piano leggermente infarinato l’impasto fino ad uno spessore di 1 cm circa e con un coppapasta (o una tazza) ricavare tanti dischetti.

Porre a lievitare le focaccine su teglia ricoperta da carta forno per circa 2-3 ore, io sempre sui 26°, coprendo con pellicola. Ho usato un tappeto siliconico adatto anche al forno.

15226421_10211831194044194_32035753_n

Al raddoppio, spennellare le focaccine con un’emulsione realizzata con olio evo e acqua in parti uguali e create delle fossette con la punta delle dita, schiacciando.

Potete mettere a piacere sulla superficie delle focaccine rosmarino, origano, olive nere…tutto quello che volete!

15139711_10211831185643984_233183754_n

Cottura

Infornare le focaccine ultimo ripiano in forno statico preriscaldato a 220°C per circa 8 minuti (lo shock termico aiuterà a creare delle belle focaccine gonfie). Poi ponete la teglia a metà del forno per altri 3-5 minuti a 180° (non di più per non farle seccare troppo).

Il tempo di cottura comunque dipende dalla pezzatura che avrete dato alle vostre focaccine e dal vostro forno chiaramente.

Sfornare e servire.

Ecco le mie morbide focaccine al latte!

Focaccine al latte
Focaccine al latte

Possono essere preparate in anticipo (qualche ora prima, oppure la mattina per la sera) ed all’occorrenza riscaldate in forno tiepido.

Possono essere anche congelate. In questo caso basterà scongelarle per qualche ora a temperatura ambiente e ripassarle in forno tiepido (sui 140°) per pochi minuti.

Morbidissime e tanto, tanto buone!  🙂

15209154_10211831175723736_1452376854_n
Focaccine al latte, interno

 

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb  https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

************

panissimo-2017-corretto-543x543

Con questa ricetta partecipo alla raccolta mensile n°46 di  #panissimo del mese di Dicembre, organizzata da Sandra del blog Sono io, Sandra e Barbara, del blog Bread & Companatico.

5Per questo mese la raccolta è ospitata nel blog di Stefania, Cardamomo & co.

 

5 Commenti on Focaccine morbide al latte

  1. Ciao Ilaria, puoi sostituire i 60 g di lievito madre liquido con 60 g di poolish preparato con lievito di birra. Puoi fare così, 30 g di farina, 30 g di acqua e 5/6 g di ldb, deve essere un composto molto cremoso, fai raddoppiare coperto da pellicola e messo in un bicchiere graduato così valuti lo sviluppo. Un 2/3 ore basteranno e procedi con l’impasto.
    Anche se ciò dipende anche dalla temperatura in cui si fa lievitare… per comodità potresti anche mettere 2 g di ldb e far lievitare il poolish tutta la notte ad esempio….

    I tempi di lievitazione dell’impasto e delle focaccine saranno ridotti ovviamente rispetto al lievito madre…

    Fammi sapere, Lucia

    • Ciao Grazia. quando dico di infornare le focaccine ultimo ripiano e che lo shock termico aiuterà a creare delle belle focaccine gonfie, intendo l’ultimo ripiano dal basso, perchè il calore deve provenire dal basso e “dare la spinta” alle focaccine 🙂
      Lucia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.