Ciambella di ricotta morbidissima (ricetta semplice)

Rieccoci qua….a ripescare una vecchia ricetta di famiglia, una bella ciambella di ricotta morbidissima. secondo me  le vecchie ricette sono le migliori.
innanzi tutto perchè c’è un legame affettivo, ci riportano alla mente ricordi passati, associamo ai loro sapori particolari momenti, istanti, ricordi, eventi, persone care. sono incredibili sia la forza del gusto che dell’olfatto, come riescano a riportarci indietro nel tempo semplicemente tramite un sapore, un odore, una fragranza nell’aria.
le torte di una volta sono le migliori anche perchè sono le più genuine. se come me siete cresciuti a pane burro e zucchero, pane latte e zucchero, crema fatta in casa e biscotti inzuppati, pane e olio e pomodoro strusciato, beh sapete di che parlo. non c’erano le merendine confezionate, piene di conservanti e additivi, era tutto preparato sul momento, tutto più sano.
ciambella 1 ok

ciambella 2 okmia mamma poi era contraria alle merendine, ok, ogni tanto lo ho mangiate, ma raramente.
quindi gli unici dolci che mangiavo da piccola erano i suoi (e come ho gia raccontato altrove, incredibile ma vero, non ero neppure una gran golosona…).
questa ricetta l’ho presa da una agenda CASA SERENA, tenetevi stretti, datata 1974, piena di consigli per la casa, come pulire i vetri,  come avere biancheria sempre splendente, come tenere gli animali e piante, etc….molto anni ’70 sì devo ammetterlo, chi leggerebbe questa roba adesso? (edit: ho appena letto come arredare un ingresso. consiglia il color senape per le pareti, e verde per la porta. AIUTO!)
ma veniamo a noi. questa ciambella (un must dei miei compleanni da piccola assieme alla Crostata di crema e ricotta e alla Crostata di semolino e crema) è una torta semplicissima e veloce da fare. la sua caratteristica è l’estrema morbidezza, data dalle uova montate a lungo, dalla buona quantità di burro (non so se avete mai provato il Beppino Ocelli per le torte, costicchia ma merita davvero! ha vinto il premio come burro più buono del mondo, non so se rendo l’idea), ma soprattutto dalla presenza della ricotta.
questa ciambella piacerà molto a tutti, grandi e bambini, perchè ha un sapore fresco, buono, genuino e semplice.
ho pensato di arricchirla anche con una ganache al cioccolato (vedere foto) e invece che farcirla a metà o ricoprirne la superficie ho deciso di prendere una siringa da pasticcere (quelle con il beccuccio lungo), farci dei buchi, e poi riempirli, di modo che quando si tagliano le fette sia farcita, come ad es i plumcake che si comprano alla cioccolata, oppure i pandori ripieni.
la torta è buonissima anche senza ganache, a voi la scelta se tenerla al naturale, e un poco più light, o ingolosirla ancora di più!!!

Ingredienti:

– 4 uova
– 300 gr zucchero
– 300 gr farina
– 200 gr burro
– 200 gr ricotta
– 1 limone
– 1 bustina lievito
——–
– 200 gr cioccolato al latte
– 200 gr panna fresca liquida

Sciogliere al microonde il burro a temperatura bassa e lasciarlo raffreddare, quando è quasi a temperatura ambiente inserire la ricotta e mescolare bene.
Montare le uova con lo zucchero fino a che non sono gonfie e chiare.
Aggiungere quindi il burro con la ricotta e mescolare ancora per montare. Unire anche la scorza del limone grattata.
Setacciare farina e lievito, e aggiungerle al composto, mescolando poco e lentamente.
Il composto risulterà parecchio compatto, non preoccupatevi. Se vedete che è veramente troppo compatto potete aggiungere 1-2 dita di latte.
Versare l’impasto in uno stampo da ciambella da circa 30 cm precedentemente imburrato e infarinato, e mettere in forno preriscaldato per circa 35-40, ma può impiegare anchè di più  o di meno a seconda del forno, controllate la superficie deve essere bella ambrata.
Lasciare freddare.

In un pentolino, scaldare la panna fino al primo bollore. Versarla sul cioccolato precedentemente fatto a cubetti. Lasciare che il cioccolato prenda un poco il calore e poi mescolare fino a che i due ingredienti non si emulsionano per bene.
Lasciare raffreddare un po’.
Prima che sia completamente fredda e si rapprenda troppo, deve essere semiliquida (nè troppo liquida nè troppo dura), fare dei buchi con la siringa da pasticcere (quella con il beccuccio lungo e stretto) nella ciambella, poi riempire la siringa con la ganache e riempire i buchi precedentemente fatti con la crema di cioccolato, assicurandosi di andare bene in profondità per riempirli il più possibile, cosi quando taglierete le fette avrete una bella farcitura a “pois”

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI

2 Comment

  1. Stefania says:

    Ciao,
    vorrei provare a fare questo dolce …potresti indicarmi la quantità di farina ?
    Grazie

    1. undolcealgiorno says:

      ciao, scusami tantissimo, nel copiare la ricetta ho saltato una riga, quella della farina appunto!
      allora, la farina è 300 gr, comunque ho corretto anche sopra..
      fammi sapere se poi ti è piaciuta…e grazie per aver visitato il mio blogghino! a presto 🙂

I commenti sono stati chiusi.