Crea sito

dolci alla frutta

Meringa alla frutta

Meringa alla frutta
Meringa alla frutta

Meringa alla frutta

La meringa è una ricetta per veri pasticceri, una ricetta che richiede due ore di cottura in forno e tanta abilità nella preparazione poiché se si sbaglia anche un solo passaggio, il risultato verrà compromesso.

Cura nella preparazione, pazienza, tempo a disposizione, non sono proprio dei concetti in linea con una cucina da single, dove tutto è rapido, realizzato in monoporzioni.

Per questa ricetta, quindi, mi sono avvalsa delle meringhe confezionate, che ho farcito con panna fresca, frutta mista e topping al cioccolato.

Se non avete in casa la panna montata, potete usare tranquillamente lo yogurt greco, che darà al vostro dessert un sapore fresco e cremoso (ma, tuttavia, nulla a che vedere con la panna).

Quanto alla frutta, ho usato fragole e frutti di bosco ma voi potete usare la frutta che più vi piace, come pesche e albicocche (sconsiglio l’ananas perché ha un sapore troppo amaro e le mele perché tendono ad annerire).

Il risultato? Giudicate voi, un dessert perfetto da gustare davanti a un film alla TV!

Ingredienti per 1 meringa:

1 meringa confezionata (se le trovate, prendete quelle grandi e non le mignon)

100 gr di panna fresca per dolci

zucchero a velo q.b.

frutta mista fresca

topping al cioccolato (o all’amarena) Fabbri

 

 

Procedimento:

In una ciotola, montare la panna fresca con un cucchiaio di zucchero a velo, fino ad ottenere una consistenza media.

Lasciare riposare la panna nel frigorifero per una mezz’ora, in modo da farla rassodare.

Nel frattempo, lavare e tagliare la frutta scelta.

Al momento di servire, estrarre la panna dal frigorifero e cominciare a comporre il vostro dessert.

Adagiare la meringa in un piatto e decorarla con uno strato di panna montata, la frutta tagliata, un velo di topping al cioccolato e una spolverata di zucchero a velo.

Servire subito.

Crumble di pesche

Crumble di pesche
Crumble di pesche

Crumble di pesche

Il crumble di pesche e’ un dessert facile e sfizioso, perfetto da mangiare davanti ad una serie TV, o da servire ai vostri ospiti senza un eccessivo impiego di risorse (tempo e, soprattutto soldi 😉). Io ho usato le pesche fresche ma è possibile usare anche le pesche sciroppate, che di certo doneranno più gusto al dessert, e poi ho accompagnato il tutto con qualche ciuffo di panna fresca montata, ma un’alternativa potrebbe essere la crema pasticciera, lo yogurt greco o il gelato alla vaniglia.

 

 

Ingredienti per 2 porzioni:

30 gr di burro
30 gr di farina
60 gr di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di miele
80 ml di latte
3 pesche
1 cucchiaio di succo di limone
Cannella in polvere q.b.
Un pizzico di sale

 

 

 

Procedimento:

Sciogliere il burro in un pentolino a bagnomaria.
In una ciotola, unire la farina, lo zucchero di canna, il lievito per dolci, un pizzico di sale e il latte, e cominciare ad impastare per amalgamare tutti gli ingredienti.
Aggiungere anche il burro sciolto e continuare a impastare.
Quando tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati, mettere da parte l’impasto e dedicarsi alle pesche.
Sbucciare e affettare le pesche.
In una ciotola, unire le pesche affettate, un cucchiaio di succo di limone, il miele, e mescolare.
Aggiungere una spolverata di cannella.
Disporre le pesche affettate sul fondo di una pirofila (io ho realizzato direttamente due dessert monoporzione e quindi ho usato due piccole pirofile) e ricoprire il tutto con l’impasto di farina, burro e zucchero.
Cuocere al microonde alla max potenza per 15 minuti, funzione combi grill, fino a quando non si sarà formata una crosta dorata.
Sfornare e servire subito, accompagnando con un ciuffo di panna fresca o di crema pasticciera.

Budino al cappuccino

Budino al cappuccino
Budino al cappuccino

Budino al cappuccino

Un budino morbido e dal gusto insolito (cappuccino!), preparato con latte di soia, caffè, zucchero e colla di pesce), e accompagnato da una salsa di fragole fresche.

Il budino è uno dei miei dessert preferiti perché si realizza facilmente, non richiede una particolare bravura per essere preparato, ed è perfetto da servire ai vostri ospiti o da mangiare da soli, davanti ad una bella serie TV.

Se non vi fidate dell’accostamento cappuccino-fragole, vi consiglio di sostituire quest’ultime con qualche cucchiaiata di Nutella o ciuffi di panna montata fresca, tanto per dare un tocco in più al vostro dessert.

 

Ingredienti:

Un bicchiere di latte (io ho usato il latte di soia perché secondo me ha un sapore migliore rispetto al latte parzialmente scremato)

1 tazzina di caffe

1 cucchiaio di zucchero (o dolcificante)

1 foglio di colla di pesce

fragole q.b.

succo di mezzo limone

 

 

Procedimento:

Riempire una tazza con acqua fredda e ammollarvi il foglio di colla di pesce per circa 10 minuti.

In un pentolino, scaldare il latte di soia con il caffè e un cucchiaino di zucchero, senza raggiungere l’ebollizione.

Quando il latte sarà ben caldo, toglierlo dal fuoco.

Strizzare il foglio di colla di pesce, unirlo al latte e mescolare bene per far sciogliere il foglio.

Versare il composto ottenuto in un bicchiere (o in uno stampo da cucina) e lasciare in frigorifero per almeno 3 ore. Io, non avendo uno stampo da cucina, ho usato un calice da vino e vi consiglio di fare lo stesso, in modo da servirlo ai vostri ospiti ottenendo un risultato “scenografico”.

Prima di servire il budino, preparare la salsa di fragole lavando bene queste ultime e poi tagliandole a pezzetti (io le ho lasciate intere).

Cuocere le fragole in un pentolino con il succo di limone per 5 minuti, giusto il tempo di far creare la salsa.

Prima di servire il budino, decorarlo con la salsa di fragole e… Buon appetito!

Crostata di frutta fresca

Crostata di frutta fresca
Crostata di frutta fresca

Crostata di frutta fresca

La crostata di frutta fresca è stata la torta del mio primo compleanno, che bel ricordo!!

Un semplice guscio di pasta frolla farcito con crema pasticciera e frutta fresca di stagione, una vera bontà!!!

Per questa ricetta, ho usato kiwi, banane e fragole ma voi potete aggiungere altra frutta come le arance, i mandarini, le more, i mirtilli, le pesche, ma vi sconsiglio di usare le mele perché tendono ad annerire.

Una merenda o un dessert semplicemente divino, che soddisfa sia il palato sia lo sguardo, e preparato con poco sforzo e minima spesa. Che ne dite, vi ho convinto??

Ingredienti:

Per la base:
250 gr di farina
140 gr di burro
70 gr di zucchero
2 uova
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito in polvere per dolci

Per la crema pasticcera:
400 ml di latte
100 ml di panna fresca per dolci
8 uova
150 gr di zucchero
40 gr di farina
1/2 bacca di vaniglia
1 bicchierino di rum

Per decorare:
Frutta fresca q.b.
Gelatina alimentare

Procedimento:

Cominciare preparando la base della crostata.

Su una spianatoia disporre la farina, lo zucchero, la vanillina e il lievito in polvere per dolci a fontana.

Fare un buco al centro della farina e versarvi le uova e il burro tagliato a cubetti.

Cominciare a impastare con le mani, per ottenere un panetto compatto ed elastico.

Avvolgere il panetto nella pellicola trasparente e riporlo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera.

Separare i tuorli dagli albumi, poiché per la ricetta serviranno solo i primi.

In una ciotola, sbattere i tuorli con lo zucchero, il rum e la bacca di vaniglia, fino ad ottenere un composto spumoso (usate una frusta da cucina o uno sbattitore elettrico).

Aggiungere la farina setacciata e continuare a mescolare per evitare la formazione di grumi.

Versare il latte e la panna per dolci in un pentolino e portare a bollore.

Quando il latte sarà caldo, aggiungere nel pentolino il composto con le uova, quindi mescolare con una frusta per 2-3 minuti, continuando la cottura a fuoco basso.

Quando la crema si sarà addensata, spegnere il fuoco e travasare la crema in un contenitore di plastica o ceramica, per farla raffreddare a temperatura ambiente.

Riprendere l’impasto per la base della crostata e stenderlo su una spianatoia con l’aiuto di un mattarello.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

Stendere la frolla nella tortiera.

Cuocere in forno caldo a 180 gradi per 15-20 minuti.

Sfornare e lasciar intiepidire.

Una volta tiepida, riempire il guscio di pasta frolla con la crema pasticcera e disporre sulla superficie la frutta fresca tagliata a fette.

Lucidare la frutta con la gelatina alimentare e riporre la Crostata di frutta fresca in frigorifero fino al momento di servire.

Torta fredda all’amarena

Torta fredda all'amarena
Torta fredda all’amarena

Torta fredda all’amarena

Con l’arrivo della stagione calda, sparisce la voglia di accendere il forno e per il dessert si prediligono le torte fredde, i budini e i semifreddi.

Questa Torta fredda all’amarena è geniale, facile ed economica: biscotti secchi, latte condensato, panna fresca, yogurt greco e amarene sciroppate. Et voilà, il gioco è fatto!

Una torta deliziosa da gustare a merenda o come fine pasto, provare per credere!

 

 

Ingredienti:

300 gr di biscotti secchi  (io ho usato i biscotti i Novellini ma voi potete usare quelli che preferite, anche i Pavesini o i Digestive)

300 gr di latte condensato

500 ml di panna fresca da montare

300 gr di yogurt greco (io ho usato il Total 0)

400 gr di amarene sciroppate

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando la base della torta.

Separare le amarene dallo sciroppo sistemandoli in due ciotole diverse.

Prendere una tortiera con cerniera apribile.

In una ciotola, mescolare qualche cucchiaio di sciroppo di amarene con mezzo bicchiere d’acqua. Questo costituirà la bagna dei biscotti.

Immergere i biscotti nella bagna di amarene e adagiarli sul fondo della tortiera, come si fa per il tiramisù.

Sistemare i biscotti molto vicini tra loro, in modo da non avere buchi.

In una ciotola mescolare il latte condensato con lo yogurt greco, aiutandovi con un mestolo da cucina.

In un’altra ciotola, montare la panna a neve ben ferma, usando uno sbattitore.

Aggiungere la panna al composto di yogurt e latte condensato, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per evitare di smontare la panna.

Aggiungere qualche amarena sciroppata.

Una volta amalgamato, versare il composto sui biscotti e livellare il tutto.

Riporre la torta in freezer per almeno una notte, in modo da far solidificare la crema di yogurt e panna.

Prima di servire, decorare la superficie della torta con le amarene avanzate e lo sciroppo.

Servire la Torta fredda all’amarena fredda, tagliata a fette.

 

 

Torta al limone e cocco

Torta al limone e coccoTorta al limone e cocco

Questa Torta al limone e cocco è fantastica da mangiare a merenda, magari accompagnata da una tazza di tè speziato.

Una torta soffice, morbida, che durante la cottura riempirà la vostra cucina del profumo di agrumi, una vera delizia!

Farina, uova, zucchero, lievito, olio di semi e limoni fanno di questa torta un piccolo assaggio di paradiso.

L’assenza di burro e latte, inoltre, rende questo dolce perfetto per gli intolleranti al lattosio.

Per l’aroma, io ho usato solo la scorza di limone e il limoncello ma, se preferite, potete aggiungere una bustina di vanillina o una fialetta di aroma al limone.

 

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00

50 gr di farina di riso

4 uova

200 gr di zucchero di canna (o semolato, come preferite)

100 ml di olio di semi di girasole

1 bicchierino di limoncello (facoltativo)

100 ml di acqua

1 limone

1 bustina di lievito per dolci

scaglie di cocco grattugiato q.b.

 

 

 

Procedimento:

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero di canna usando una frusta elettrica o una forchetta.

Lavare il limone e grattugiarne la scorza.

Nella ciotola con le uova, aggiungere la scorza grattugiata del limone, l’acqua, il limoncello, l’olio di semi di girasole e continuare a mescolare.

Aggiungere la farina setacciata e mescolare.

L’obiettivo è ottenere un composto omogeneo, privo di grumi solitamente dovuti alla farina.

Come ultimo ingrediente, aggiungere il lievito in polvere e mescolare.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Rivestire uno teglia di carta forno e versarvi il composto.

Cuocere la torta in forno caldo per circa 40 minuti, fino a doratura.

Prima di sfornare la torta, fare la “prova dello stuzzicadenti”: infilare lo stuzzicadenti nella torta e spegnere il forno solo se lo stuzzicadenti sarà perfettamente pulito.

Altrimenti, lasciare cuocere la torta per qualche altro minuto.

Una volta pronta, sfornare la torta e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente.

Prima di servire la Torta al limone e cocco, spolverare la superficie con scaglie di cocco grattugiato.

Buona merenda!

 

 

 

 

Crostatine alla frutta

Crostatine alla frutta
Crostatine alla frutta

Crostatine alla frutta

Le Crostatine alla frutta sono un dessert gradito sempre da tutti, grandi e piccini, e anche dai non amanti del cioccolato.

Friabili crostatine di pasta frolla farcite con vellutata crema pasticcera e frutta fresca: cosa può esserci di più sublime?

All’apparenza sembrano difficili da realizzare ma, in realtà, sono più semplici di quanto si possa pensare: basta avere a portata di mano gli stampini per la crostata e una siringa di dolci, oltre a tanta manualità, pazienza e amore.

Quanto alla frutta, vi consiglio di usare quella di stagione e mai le mele e le banane perché tendono ad annerire.

 

 

Ingredienti per 10 cestini:

Per la pasta frolla:

1 uovo

80 gr di farina 00

20 gr di zucchero a velo

30 gr di burro

la scorza grattugiata di 1 limone

per la crema:

1 uovo (serve solo il tuorlo)

30 gr di zucchero semolato (o di canna, come preferite)

2 cucchiai di farina 00

125 ml di latte

una stecca di vaniglia

la scorza grattugiata di 1 limone

frutta fresca di stagione per guarnire (io ho usato fragole, mandarini, more e ribes)

 

 

Procedimento:

Cominciare con la preparazione della pasta frolla.

Tagliare il burro a tocchetti.

In una ciotola unire la farina, l’uovo, lo zucchero, il burro e la scorza grattuggiata di un limone.

Impastare con le mani umide, cercando di ottenere un panetto elastico e omogeneo.

Avvolgere il panetto nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo, preparare la crema pasticcera.

Versare il latte con la stecca di vaniglia in un pentolino e riscaldarlo a fiamma bassa.

Aggiungere l’uovo, lo zucchero, la farina e la scorza di limone, quindi mescolare con una frusta continuando la cottura a fiamma bassa.

Portare la crema a ebollizione poi spegnere il fornello ed eliminare la stecca di vaniglia.

Trasferire la crema pasticcera in una ciotola e farla raffreddare a temperatura ambiente.

Prendere il panetto di pasta frolla e stenderlo su una spianatoia leggermente infarinata con l’aiuto di un mattarello.

Con un coppa pasta (o un bicchiere), formare dei cerchietti e adagiarli all’interno degli stampini per le crostatine.

Bucherellare la base con i rebbi di una forchetta.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Cuocere i gusci delle crostatine in forno caldo a 180° per 15-20 minuti.

Una volta cotti, sfornare i gusci e lasciarli raffreddare a temperatura ambiente.

Quando i gusci saranno freddi, riempirli con la crema usando una siringa da pasticcere.

Ricoprire la crema con la frutta fresca di stagione tagliata a pezzetti.

Servire le Crostatine alla frutta fredde e conservarle in frigorifero per 1-2 giorni.

 

Ciambellone arancia e cannella

Ciambellone arancia e cannella
Ciambellone arancia e cannella

Ciambellone arancia e cannella

Una ciambella tipicamente invernale e molto, molto profumata, grazie alla presenza delle arance e della cannella.

Il solo prepararla riempirà la vostra cucina di profumo, che bellezza!
La cannella è una delle più antiche spezie esistenti, usata già dagli antichi Egizi per le imbalsamazioni, mentre nel Medioevo veniva usata per curare tosse, raffreddore, mal di gola e reumatismi, oltre a costituire uno dei doni più costosi che i nobili facevano a re e regine come simbolo di prestigio.

Una ricetta facile per un dolce perfetto da gustare a merenda o a colazione, accompagnato da una bella tazza di caffè o di the.

 

Ingredienti:

250 gr di farina 00
80 gr di zucchero di canna (o semolato, in base alle vostre preferenze)
180 ml di succo d’arancia (spremuta o confezionato)
150 ml di olio extravergine di oliva
2 uova
1 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaio di cannella in polvere
La scorza di un’arancia
Un pizzico di sale
Zucchero a velo (facoltativo)

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Grattugiare la scorza di un’arancia.
In una ciotola, unire tutti gli ingredienti secchi, e quindi la farina, la scorza grattugiata di un’arancia, lo zucchero di canna, il lievito in polvere per dolci, un cucchiaio di cannella in polvere e un pizzico di sale.
In un’altra ciotola, unire il succo d’arancia, le uova e l’olio extravergine di oliva.
Unire ora la ciotola con le uova a quella con la farina e mescolare bene con un cucchiaio di legno per ottenere un composto privo di grumi (magari potete aiutarvi con una frusta da cucina manuale o elettrica)
Versare il composto in una tortiera in silicone (o in una tortiera rivestita di carta forno) e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 45-50 minuti.
Sfornare la ciambella e farla raffreddare a temperatura ambiente.
Prima di servire la ciambella, decorarla con una spolverata di zucchero a velo (facoltativo).

Torta di mele e arance senza zuccheri

Torta di mele e arance senza zuccheri
Torta di mele e arance senza zuccheri

Torta di mele e arance senza zuccheri

LaTorta di mele e arance senza zuccheri è perfetta non solo per chi è a dieta, ma anche per chi è affetto da diabete: infatti, la Torta è preparata con farina integrale (che ha un indice glicemico più basso rispetto alla farina bianca) e dolcificante Stevia (al posto dello zucchero).

Inoltre, la ricetta è priva di burro e di latte, quindi è perfetta anche per gli intolleranti al lattosio.

Insomma, questa torta è un mix di gusto e salute, ideale per rimettersi in forma dopo le festività natalizie senza però rinunciare allo spuntino pomeridiano.

 

Ingredienti:

300 gr di farina integrale

300 gr di farina di riso

4 uova

90 gr di stevia

1 limone

1 bustina di lievito per dolci in polvere

3 mele

1 arancia (oppure mezzo bicchiere di succo d’arancia)

 

 

Procedimento:

Grattugiare la scorza di un limone.

Spremere il succo di un limone.

Spremere il succo di un’arancia.

Sbucciare e tagliare le mele a fettine sottili o a cubetti (io, per rapidità, le ho tagliate a cubetti).

Irrorare le mele con il succo di limone.

In una ciotola, unire le due farine, la stevia e la scorza di limone grattugiata.

In un’altra ciotola, rompere le uova e sbatterle con una forchetta o una frusta da cucina.

Quando le uova saranno spumose, versarle nella ciotola con la farina e cominciare a mescolare con la frusta.

Mescolare bene in senso orario e antiorario, al fine di ottenere un impasto liscio e privo di grumi.

Aggiungere la spremuta d’arancia a filo, continuando sempre a mescolare energicamente.

Aggiungere il lievito per dolci in polvere e mescolare.

Preriscaldare il forno a 200 gradi e olerare una stampo da torta.

Versare metà del composto ottenuto nella tortiera.

Aggiungere le mele cercando di distribuirle uniformemente.

Ricoprire le mele con l’impasto rimasto.

Cuocere la torta in forno caldo per 30-35 minuti, fino a doratura.

Prima di estrarre la torta, fare la prova dello “stuzzicadenti”.

Se la torta non sarà ben cotta, lasciarla in forno per altri 5-10 minuti.

Sfornare la torta e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente.

Servire la Torta di mele e arance fredda, con una leggera spolverata di zucchero a velo in superficie.

 

Torta rovesciata all’ananas

Torta rovesciata all'ananas
Torta rovesciata all’ananas
Torta rovesciata all’ananas

Uno dei dolci alla frutta più famosi della pasticceria italiana, facile da realizzare e di grande effetto scenico, grazie alla golosa glassa caramellata che si formerà in superficie durante la cottura.

Una torta soffice, dal sapore delicato, preparata con pochi e semplici ingredienti (uova, burro, farina, zucchero e fette di ananas sciroppate) che, mescolati fra loro, danno vita a un dolce che delizierà non solo il palato ma anche gli occhi, grazie alle fette di ananas usate come base dell’impasto.
Una torta ideale da gustare a colazione, a merenda o come dessert davanti alla TV.

 


Ingredienti
:

150 gr di farina 00

3 uova

150 gr di zucchero di canna (o semolato, in base alle vostre preferenze)

6 fette di ananas sciroppate (o fresche, come preferite)

6 ciliegie sciroppate

1 bustina di lievito in polvere

70 gr di burro

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi e ungere una teglia con un filo di olio extravergine di oliva.

In una ciotola, montare gli albumi a neve ben ferma.

In un’altra ciotola, unire i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema spumosa.

Aggiungere ai tuorli la farina setacciata, il lievito, il burro e il succo d’ananas, mescolando per ottenere un composto liscio e cremoso.

Aggiungere delicatamente gli albumi montati a neve cercando di non smontarli.

Preparare ora il caramello che sarà la base della torta; sulla base della teglia in cui verrà cotta la torta, versare 50 gr di zucchero e una noce di burro.

Adagiare sul caramello le fette di ananas e riempire ciascun foro con una ciliegia sciroppata.

Versare l’impasto della torta sulle fette di ananas e sulle ciliegie, livellando la superficie con una spatola.

Cuocere la Torta rovesciata all’ananas in forno caldo a 180° per 20-25 minuti.

Sfornare la torta e capovolgerla calda su un piatto.

Far raffreddare a temperatura ambiente.

Servire la Torta rovesciata all’ananas intera o tagliata a fette.

1 2