Crea sito

cioccolato basso indice glicemico

Dove acquistare le uova di Pasqua a Roma

Dove acquistare le uova di Pasqua a Roma

Regalare un uovo di Pasqua artigianale è senza dubbio una scelta azzeccata a prescindere dall’età di chi riceve il regalo.

Come resistere alla bontà del cioccolato artigianale, magari arricchito con frutta secca o decorato con glassa di zucchero?

Beh, senza dubbio un peccato di gola per il quale vale la pena fare qualche kilometro di corsetta in più.

Dove acquistarli? Ecco Dove acquistare le uova di Pasqua a Roma.

 

Giuliani (Via Paolo Emilio 67/A)

In zona Prati, una cioccolateria aperta dal 1949 e famosa per i marrons glacés e i cioccolatini, prodotti tutti artigianali e senza glutine.
Le uova, realizzate con cioccolato al latte o fondente, sono disponibili in misure da 350 gr, 450 gr e 650 gr, rispettivamente a 27€, 33€ e 43€.
Per i lussuriosi ci sono poi le uova decorate (a pois, marmorizzate) e quelle ricoperte di frutta secca (noci, mandorle, pistacchi), ideali se volete stupire qualcuno con un regalo originale spendendo leggermente di più rispetto alle uova tradizionali (65€ le uova decorate e ricoperte).
Se non riuscite a recarvi presso la pasticceria, potete acquistare i prodotti pasquali online con consegna in tutta Italia e Europa.
 
 

Grezzo Raw Chocolate (2 sedi)

Grezzo è la prima pasticceria crudista del mondo dal 2014, meta degli amanti dei prodotti vegan, bio e senza glutine. 
Io ogni volta che sono in zona Monti o al Ghetto, non perdo l’occasione per acquistare una tavoletta di cioccolato sugarfree o una confezione di energy balls, i prodotti giusti per concedersi un peccato di gola senza troppi sensi di colpa.
Nel periodo pasquale trovate le uova di pasqua con cioccolato fondente 80%, 65% e 100%, arricchite con granella di nocciole e anche nella versione sugarfree, adatta non solo per chi è attento alla linea ma anche per chi soffre di glicemia alta.
Le uova, come tutti i prodotti, sono senza glutine, senza lattosio, senza zuccheri aggiunti nè dolcificanti.
Se non siete di strada, potete acquistare le uova anche online a prezzi da 26€ a 35€, a seconda della variante di uova scelto.
 

Gay-Odin (Via A. Stoppani 9)

Nella cioccolateria napoletana del quartiere Parioli, trovate uova e colombe artigianali per celebrare la Pasqua con uno dei cioccolati più buoni della capitale.
Qui trovate uova al cioccolato al latte, fondente e extrafondente, semplici, decorate o ricoperte di frutta secca, e persino la versione speziata al peperoncino piccante.
I prezzi variano in base alla dimensione dell’uovo (da 140 gr, da 330 gr e da 580 gr) e alla tipologia: per un regalo originale senza spendere un’occhio della testa, vi consiglio l’uovo di Pasqua fondente decorato a mano con glassa di zucchero: 10€ per la versione da 140 gr.
Per gli amanti della “foresta” di Gay-Odin, c’è appunto l’ “uovo foresta”, ricoperto appunto di sfoglie di cioccolato al latte, al prezzo di 45€.
Quindi, per gli acquisti, potete recarvi direttamente in negozio oppure online.
 
 

Said dal 1923 (Via Tiburtina 135)

In questa cioccolateria di San Lorenzo potrete acquistare ogni leccornia per la vostra Pasqua: ovetti, coniglietti, campane di cioccolato e uova di Pasqua, tutti prodotti artigianali e realizzati con ingredienti di prima scelta.
Oltre alle classiche uova al cioccolato fondente e al latte, qui trovate le uova al sale rosa dell’Himalaya, con cioccolato fondente 72% e granelli di sale rosa dell’Himalaya, un’idea geniale per chi non ama i sapori troppo dolci.
Infine, per acquisti, potete recarvi nel punto vendita di San Lorenzo oppure online
 

Cioccolato fondente a dieta

Cioccolato fondente a dieta
Cioccolato fondente a dieta

Cioccolato fondente a dieta

 

Quando si parla dieta, tutti pensiamo ad eliminare subito il cioccolato sotto qualsiasi forma, dalle barrette

alle merendine, passando per le torte e le beneamate tavolette.

In realtà, la scienza dimostra che il cioccolato, oltre ad avere effetti terapeutici sul nostro umore con il cd.

ormone della felicità (la serotonina), contribuisce anche a ridurre il colesterolo cattivo (LDL) grazie alla

presenza di antiossidanti, riduce la pressione arteriosa ed è ricco di minerali.

Inoltre il cioccolato fondente è adatto anche a chi soffre di glicemia alta perché le sostanze in esso

contenute contribuiscono a ridurre la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica, annoverate tra

le cause di rischio delle malattie cardiometaboliche.

 

 

Quanto cioccolato mangiare e quando?

 

Per non rischiare di ingrassare, è consigliabile mangiare non più di 50 gr al giorno e soprattutto mai a

digiuno (onde rischiare un’impennata della glicemia).

E’ consigliato mangiare cioccolato a metà mattina o a metà pomeriggio, quando il metabolismo è ancora

sufficientemente attivo per consumare le calorie assunte (quindi, mai la sera).

Ma quale cioccolato scegliere?

 

Senza dubbio, il cioccolato fondente almeno al 65% e ma quello al latte o addirittura il cioccolato bianco

perché ricchi di zuccheri aggiunti, aromi artificiali, zuccheri e additivi.

Da qualche tempo ho cominciato a sperimentare varie tipologie di cioccolato fondente e tra i miei preferiti

c’è il cioccolato fondente al 99% di Lindt, dall’aroma intenso e deciso, preparato con pasta di cacao,

cacao magro, burro di cacao, zucchero grezzo di canna, e con solo 1 gr di zuccheri per 100 gr di prodotto.

L’apporto calorico è di 590 kcal/100 gr.

 

Per i very chocolate-addicted c’è anche il fondente 100% Lindt, preparato solo con tre ingredienti (pasta

di cacao, burro di cacao, cacao magro), senza zuccheri ma con un apporto calorico leggermente superiore

al fondente 99% (618 kcal/100 gr).

 

Un altro cioccolato che mi ha conquistato è il Fondente 100% Ecuador Bio di Venchi, preparato con cacao

biologico, senza glutine, e con un quantitativo minore di zuccheri rispetto a Lindt (0,5 gr/100 gr al posto

di 1gr/100gr).

 

Ho apprezzato anche il Fondente 95% Bagua di Vanini, dal gusto deciso e raffinato, ma con un apporto di

zuccheri più elevato (quasi il doppio) rispetto ai prodotti Lindt.

 

Non mi hanno convinto le tavolette di cioccolata vendute da Naturasi e Sorgentenatura, tutte biologiche

ma dal gusto leggermente meno deciso e coinvolgente rispetto ai precedenti.

Dunque, il Cioccolato fondente a dieta si può mangiare ufficialmente! Chiaramente, in quantità moderate

e non tutti i giorni (altrimenti, che dieta è?).

 

Mi raccomando: nella scelta, leggete sempre le tabelle nutrizionali e preferite i prodotti senza zuccheri,

senza conservanti, senza additivi e senza aroma artificiali, insomma, il più naturali possibili!