Crea sito

Polpette ripiene con olive

Le polpette ripiene con olive, sono indicate come secondo e anche da aggiungere sulla tavola ai buffet alle feste e le occasioni speciali per arricchire.
Sono semplici da preparare e peraltro si possono servire infilzate a uno stecchino lungo per poterle prendere senza sporcarsi le mani di unto.
Si potranno realizzare le polpette ripiene con olive indifferentemente con quelle nere o quelle verd,i come si preferisce, l’importante è che siano denociolate

  • DifficoltĂ Bassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gCarne bovina (Tritata)
  • 70 gPane grattugiato
  • 50 gGrana padano
  • 1Uovo (+ un tuorlo)
  • q.b.Sale fino
  • q.b.Rosmarino (In polvere)
  • 70 gOlive verdi in salamoia (Denocciolate)
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 bicchiereVino bianco

Strumenti

  • Padella

Preparazione

  1. Battere le uova in un piatto e versare in una ciotola capiente. Unire il pane grattugiato, il formaggio grana grattugiato, (tenere un cucchiaio a parte per riempire le olive) sale fino, rosmarino in povere e amalgamare il tutto con la forchetta.

  2. Prendere dunque l’impasto a piccole quantità e formare le polpette rotonde nel palmo della mano. Scavare al centro di ogni polpetta. Riempire con un pezzettino di formaggio il vuoto del nocciolo.

  3. Porre ancora un poco di impasto sopra per richiudere le polpette. Friggere le polpette con l’olio evo, girandole spesso e irrorale quindi con vino bianco. Cuocere con coperchio per circa dieci/quindici minuti a fuoco moderato. Decorare con rametti di rosmarino.

  4. Le polpette ripiene con olive sono buone da mangiare sia calde che fredde. Si possono anche preparare prima e poi riscaldarle nel forno a microonde qualche minuto prima di servirle.

Polpette ripiene con olive

Le polpette ripiene con olive sono come le chiacchiere una tira l’altra, stuzzicanti e nutrienti. Questa ricetta è indicata peraltro anche per i bambini piccoli che come ben sappiamo vanno matti per le polpette e se vogliamo farli felici basta veramente poco per accontentarli. Le polpette ai miei tempi erano un classico per la domenica e tuttora la tradizione continua a casa mia tuttavia con l’approvazione di tutti i membri della famiglia. Vieni inoltre a sbirciare su Pinterest di La cuoca che recupera

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.