Spaghetti al pomodoro con polpettine

 

Sapevo di questa ricetta “Spaghetti al pomodoro con polpettine” già da un po’ ma non l’avevo mai realizzata prima di oggi.

Essendomi stata definita come “speciale” da un bambino e loro si sa, hanno sempre ragione, l’ho provata e la condivido con voi.

 

Ingredienti per quattro persone:

 

1 barattolo di pomodori pelati;

½ cipolla;

1 spicchio di aglio;

Sale q.;

Basilico;

250 g di spaghetti;

 

Per le polpettine:

 

200 g tritato di carne di vitello;

2 uova;

3 cucchiai di pane grattugiato;

Una manciata abbondante di formaggio grana grattugiato;

Poco sale;

 

Preparazione sugo di pomodoro:

 

In una pentola far dorare la cipolla tagliata finemente con lo spicchio di aglio intero (che poi si elimina) nell’olio extra-vergine di oliva.

Aggiungere il pomodoro frullato e del basilico,  ho usato quello che avevo nel congelatore ma si può sostituire anche con prezzemolo.

Far cucinare il sugo a fuoco basso con coperchio per circa trenta minuti.

Non aggiungere possibilmente acqua durante la cottura.

 

Preparazione polpettine che ho cucinate nel forno a microonde:

 

Battere le uova in un piatto e aggiungere il tritato di carne con pane grattugiato, poco sale e formaggio.

Amalgamare e formare piccole polpettine.

Cucinare le polpettine nel microonde in un piatto con poco olio sul fondo per tre minuti.

Dopo due minuti aprire il forno rimestare e regolare la cottura per un altro minuto.

Cuocere le polpettine poco alla volta.

Lessare gli spaghetti in acqua bollente in una pentola al dente per 7/8 minuti e dopo averli scolati condirli con il sugo di pomodoro e le polpettine sopra. Aggiungere del formaggio grana grattugiato anche sulla pasta.

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.