Crea sito

Tiramisù pandoro

Il “Tiramisù pandoro” è un modo per riciclare gli avanzi del dopo le feste. Quando non si ha più voglia di mangiarne perchè si inizia a novembre e si finisce dopo capodanno.

Recuperare è un arte e il classico pandoro possiamo trasformarlo in un goloso tiramisù.

Il procedimento è davvero semplice lo stesso di quando si fa quello classico con i pavesini o con i savoiardi.

Trasformato in questo modo sfido io chiunque oserà rifiutarlo.

 

Ingredienti per per “Tiramisù pandoro:”

Resti di pandoro;

3 uova;

100 g di zucchero:

3 tazzine di caffè;

3 tazzine di latte;

1 confezione di panna 500 ml;

 

Preparazione:

 

Affettare il pandoro a fette sottili di un centimetro e mettere uno strato sopra un vassoio.

Bagnare con il latte e il caffè miscelato e versare uno strato di crema ottenuta miscelando mascarpone, i tuorli lavorati a spuma con lo zucchero e gli albumi montati a neve.

Coprire con un altro strato di fette di pandoro, bagnare con cappuccino e decorare con la panna montata.

 

In questo modo il “Tiramisù pandoro” i resti, diventeranno un dolce speciale che difficilmente avanzerà.

Se volete altre idee per utilizzare i resti di pandoro vi propongo

Dolci di pandoro che sono bagnati con il succo di mandarino e ricoperti con una crema delicata.

Torta con base pandoro Si utilizza il fondo del pandoro che ha la forma di una stella e poi si decora con panna e cioccolato fondente.

Si potrebbero anche fare dei tartufini ma a dire il vero con il pandoro fino ad ora non li ho ancora realizzati.

Forse lo farò a breve e poi vi dirò. 🙂

Una domanda a bruciapelo preferite il pandoro o il panettone?

Per me sono entrambi molto buoni e poi sono dei dolci classici che nelle festività natalizie non possono mancare sulle nostre tavole.

Vedi anche su google+ le ricette di: LA CUOCA CHE RECUPERA

 

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons