Crocchette di riso

Le CROCCHETTE DI RISO, ci sono dei nomi diversi ma per noi calabresi sono le braciole di riso anzi “i vrascioli i risu”. Un classico della domenica quando nell’ora di pranzo ti arriva il profumo di fritto da ogni finestra. Dalla preparazione molto semplice da realizzare ma questo lo posso dire da un’ anno a questa parte da quando complice il lock down mi è scattata la voglia di imparar a fare le CROCCHETTE DI RISO perfette proprio come quelle che fà mia mamma, , Antonio ne sa qualcosa… gli ho fatto mangiare simil- crocchette di riso orrende per quattro domeniche consecutive finchè non ho portato in tavola le crocchette perfette. In dieci anni di matrimonio ne ho imbandito di tavolate rimanendo sempre soddisfatta dei miei manicaretti ma in quest’ ultimo anno ha tutto un tocco in più, mi piace molto portare in tavola le mie CROCCHETTE DI RISO, inizio a lessare il riso dalla sera prima o la mattina . Una ricettina di pochi ingredienti ma dai tanti segreti;il burro è il segreto di mamma per una perfetta riuscita, il mio segreto invece è il caprino stagionato della zia Rosaria. Una soddisfazione ancora più grande è stata quando le ho preparate per la mia Morena avendo solo ingredienti senza glutine le ha potute mangiare tranquillamente addirittura portandosele via per mangiarle il giorno dopo durante il viaggio. Vi lascio la ricettina, potrebbe piacervi anche POLPETTE RISO E TONNO….. SBIZZARRITEVI AD IMPIASTRICCIARE

crocchette riso
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 goriginario
  • 5uova
  • 1 mazzettoprezzemolo tritato
  • 60 gpecorino (grattuggiato)
  • q.b.sale
  • 20 gburro
  • q.b.olio di semi di girasole

Preparazione

  1. Cuocete il riso in abbondante acqua salata , scolatelo e fatelo raffreddare

  2. conditelo con le uova ,il prezzemolo , il formaggio, infine con il burro e amalgamate bene il tutto

  3. in un piattino versate un po di acqua e un po di olio ( servirà per bagnare i palmi delle mani per facilitarvi a formare le braciole)

  4. prendete una noce del composto , arrotolatela sul palmo della mano per formale la braciola

  5. in una padella scaldate abbondante olio di semi e quando avrà raggiunto la temperatura giusta friggete le braciole,

  6. quando avranno raggiunto un colorito dorato scolate su carta assorbente , impiattate e servite

Io ho usato il caprino ma potete usare anche del parmigiano o grana

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Rosina

Amo impiastricciare ..sporco, pulisco , risporco e ripulisco.... ho due alleati in cucina...mio marito e il bimby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.