Insalata di quinoa con peperoni e olive

L’insalata di quinoa con peperoni e olive è un primo piatto, ma volendo anche un piatto unico, vegetariano, leggero e delizioso.
Può essere preparato benissimo anche in anticipo per poterlo portare ad una gita fuori porta o in ufficio per il pranzo.
Ultimamente sto usando sempre più spesso la quinoa. La trovo un cereale (o meglio uno pseudo cereale) davvero versatile e buonissimo.
È ricca di proteine e in più senza glutine per cui può essere mangiata anche da chi soffre di celiachia.
L’unico accorgimento per cucinare la quinoa nel migliore dei modi è quello di sciacquarla bene in acqua prima di metterla in pentola.
Questo eliminerà il retrogusto amaro di questo cereale che altrimenti rovinerebbe la ricetta.
Ho approfittato degli ultimi peperoni di stagione per preparare questo manicaretto dagli ingredienti davvero semplici che però lo rendono un piatto saporito e nutriente.
Il tocco finale è dato da abbondanti foglie di basilico da aggiungere a preparazione finita per avere un piatto profumatissimo che ci riporti all’estate appena passata.

Insalata di quinoa con peperoni e olive
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
497,41 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 497,41 (Kcal)
  • Carboidrati 42,76 (g) di cui Zuccheri 4,18 (g)
  • Proteine 22,08 (g)
  • Grassi 26,39 (g) di cui saturi 2,60 (g)di cui insaturi 5,30 (g)
  • Fibre 8,53 (g)
  • Sodio 778,75 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 300 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 240 gquinoa
  • 540 gbrodo vegetale
  • 2peperoni gialli (o rossi o verdi)
  • 200 gasiago
  • 100 golive nere (snocciolate)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • basilico (qualche foglia)

Come preparare l’insalata di quinoa con peperoni e olive

  1. Lavare i peperoni e farli arrostire in padella a fiamma bassa per circa un’ora girandoli spesso.

    In alternativa li possiamo arrostire in forno a 180 gradi per circa 30 minuti.

    Una volta che saranno diventati morbidi e la pellicina sarà scurita e raggrinzita metterli dentro un contenitore di vetro con coperchio e farli raffreddare.

    A questo punto sarà facilissimo togliere il torsolo, i semi e soprattutto la buccia.

  1. Tagliarli poi prima a listarelle e poi a pezzettini, condirli con poco olio e sale e tenerli da parte.

    Portare a ebollizione il brodo vegetale messo in una pentola.

    Nel frattempo mettere a bagno la quinoa in acqua fresca per almeno 10 minuti quindi scolarla e versarla nella pentola col brodo.

    In alternativa metterla in un colino a maglie fitte e passarla ripetutamente sotto al rubinetto per eliminare il retrogusto amarognolo.

    Fare cuocere per circa 10-15 minuti fino a che il liquido sarà stato completamente assorbito.

  1. Insalata di quinoa con peperoni e olive

    Trasferire la quinoa in una insalatiera e farla raffreddare.

    Aggiungere quindi i peperoni preparati in precedenza, le olive tagliate a rondelle e il formaggio asiago tagliato a piccoli cubetti.

    Condire con olio, aggiustare di sale e pepare.

    Infine aggiungere delle foglie di basilico fresco spezzettate con le mani.

    Servire l’insalata di quinoa con peperoni e olive a temperatura ambiente.

  2. Insalata di quinoa con peperoni e olive

I consigli di Dany

L’insalata di quinoa con peperoni e olive si conserva in frigorifero per due o tre giorni al massimo.

Potete usare indifferentemente peperoni gialli, rossi o verdi secondo il vostro gusto e disponibilità.

Al posto dell’asiago potete mettere anche altro formaggio come ad esempio provolone, scamorza o feta.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.