I cornetti salati al farro sono delle morbide brioches preparate senza uova né latticini, ottimi da preparare per un picnic o da portare in spiaggia. I cornetti salati al farro si adattano a qualsiasi farcitura e, chiusi in una busta per alimenti, si conservano morbidi per tre o quattro giorni. Se li fate di piccole dimensioni possono essere anche un’idea sfiziosa per un aperitivo o un buffet 🙂

cornetti salati al farro

Cornetti salati al farro

Ingredienti:

– 200g di farina di farro

– 50g di farina manitoba

– 25g di olio di semi

– 120g di latte di riso

– 7g di lievito di birra

– un cucchiaino di malto d’orzo

– sale qb

– semi di sesamo qb

Sciogliete il lievito nel latte tiepido insieme al malto d’orzo.

In una ciotola unite la farina di farro e la manitoba, formate una fontana e al centro versate l’olio di semi e il lievito sciolto nel latte. Iniziate ad impastare aggiungendo anche il sale.

Impastate a mano per una decina di minuti, fino a quando l’impasto risulterà liscio. Mettete l’impasto in una ciotola coperto con pellicola trasparente e lasciatelo lievitare fino al raddoppio (circa due ore).

Trascorso il tempo, riprendete l’impasto e rovesciatelo su una superficie leggermente infarinata, stendetelo formando un rettangolo e ritagliate dei triangoli della dimensione che preferite. Arrotolate i triangoli partendo dalla base e sistemateli su una leccarda rivestita con carta da forno. Lasciateli lievitare per altri 45 minuti circa.

Spennellate i cornetti salati al farro con del latte e cospargete la superficie con dei semi di sesamo, quindi cuoceteli a 200° per 15-20 minuti o comunque fino a che la superficie sarà dorata.

Fateli raffreddare completamente prima di tagliarli e farcirli.

cornetti salati al farro

 

Buon appetito!

Guarda altre ricette

Ricette vegetariane e vegane

Dolci vegan

Seguimi anche su Facebook!

 

2 Comments on Cornetti salati al farro

  1. Cris
    ottobre 4, 2016 at 9:29 am (4 anni ago)

    Ciao, il lievito di birra è fresco o quello secco? Grazie

  2. passion4food
    ottobre 6, 2016 at 5:10 pm (4 anni ago)

    Ciao Cris, il lievito è quello fresco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *