Crea sito

Risotto viola

Mi piace la faccia che fanno quando porto in tavola qualcosa di chiaramente molto insolito come questo risotto viola. La domanda parte subito spontanea: cosa c’è dentro? Con che cosa è fatto? E qui mi verrebbe voglia di inventarmi qualche strana risposta. In realtà si tratta di un piatto semplicissimo, realizzato frullando del cavolo cappuccio viola. Ma il colpo d’occhio è davvero bello. Ecco perché potete tenerlo in considerazione se avete degli ospiti.


risotto viola

RISOTTO VIOLA

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 200 g di riso Carnaroli
  • 200 g di cavolo cappuccio viola
  • ½ cipolla
  • 70 g di gorgonzola dolce
  • 30 ml di latte
  • vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero

DIFFICOLTÀ: bassa

PROCEDIMENTO

Tagliare il cavolo cappuccio a listarelle eliminando la parte bianca dura centrale.

Lavarlo sotto acqua corrente e cuocerlo per 5 minuti in acqua bollente salata.

risotto viola - procedimento 1

Scolarlo con una schiumarola conservandone l’acqua di cottura che servirà per la preparazione del risotto.

Frullare il cavolo cappuccio insieme ad un mestolo della sua acqua. Si dovrà ottenere una crema piuttosto liscia ed omogenea.

In un tegame, scaldare qualche cucchiaio di olio e rosolarvi la cipolla tritata finemente.

Unire il riso e tostarlo per un paio di minuti, mescolandolo, quindi aggiungere una spruzzata di vino bianco e lasciarlo evaporare.

Quando il vino sarà evaporato, versare nel tegame un paio di mestoli di acqua di cottura del cavolo.

risotto viola - procedimento 2

Mescolare e proseguire la cottura a fiamma medio-bassa per una decina di minuti, unendo altra acqua al bisogno.

Quindi aggiungere la crema di cavolo viola e aggiustare di sale e pepe.

risotto viola - procedimento 3

Portare il riso a cottura aggiungendo altra acqua se necessario.

Nel frattempo, in un pentolino o nel forno a microonde, sciogliere il gorgonzola nel latte (purtroppo, per errore, ho cancellato queste ultime foto!)

A cottura ultimata, versare nel risotto viola la crema di gorgonzola.

Unire, a piacere, anche una manciata di formaggio grattugiato e amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti.

Distribuire il risotto viola nei piatti individuali e servirlo subito spolverizzato con una macinata di pepe nero.


Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

6 Risposte a “Risotto viola”

    1. sì puoi, ma è un risotto che non ha un grande sapore senza un formaggio appunto saporito. Calcola che il cavolo viola serve quasi solo per dare colore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.