Frutta brinata

Quella della frutta brinata non è una vera e propria ricetta, ma un’idea molto carina; un modo un po’ diverso di presentare la frutta a fine pasto. Ideale quando si hanno ospiti, non trovate? A me piace moltissimo così e anche i miei amici l’hanno sempre molto gradita. Un successo assicurato con pochissima fatica. Ma cosa dico? Senza alcuna fatica! Provate anche voi e fatemi sapere cosa ne pensate.

frutta brinata
  • Difficoltà:
    Molto Bassa

Ingredienti

  • Uva bianca (o nera)
  • Ciliegie
  • Albumi q.b.
  • Zucchero semolato

Preparazione

  1. Le quantità, così come i tempi di preparazione, dipendono da quanta frutta brinata volete preparare. Ovviamente il tipo di frutta dipende dalla stagione e dal gusto personale.

  2. Lavare bene la frutta ed asciugarla con carta da cucina. Vi consiglio di non togliere il picciolo alle ciliegie o agli acini di uva; in questo modo vi sarà più facile intingerli nell’albume e poi nello zucchero. Inoltre sarà anche più semplice mangiare questi piccoli finger food.

  3. In una ciotolina mettere dello zucchero semolato.

  4. In un’altra ciotolina mettere l’albume (o gli albumi)e sbatterlo leggermente con una forchetta fino a quando si sarà formata una schiuma leggera.

  5. A questo punto, immergere la frutta che si intende “brinare” prima nell’albume e poi passarla nello zucchero.

    frutta brinata - procedimento
  6. Disporre man mano la frutta brinata sul piatto da portata e lasciarla riposare in frigorifero per un’oretta affinché la miscela di albume + zucchero cristallizzi formando una bella crosticina croccante. Se avete ospiti, potete anche disporre la frutta su dei piccoli cucchiai monoporzione come ho fatto io.Enjoy! Paola


  7. Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

Precedente Biscotti morbidi al cocco e cioccolato Successivo Girandole ai frutti di bosco

3 commenti su “Frutta brinata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.