Consigli per una insalata perfetta

A volte ignoriamo le cose più semplici ….o non le consideriamo proprio e così ci sfuggono piccoli dettagli che possono fare la differenza. In questo post voglio parlarvi di insalata….o meglio….di come preparare una insalata perfetta. Magari vi state dicendo “Ma cosa c’è da sapere su una semplice insalata? È la cosa più facile da portare in tavola!” Eppure certi piccoli accorgimenti possono rendere molto più invitante un piatto così semplice. Vediamoli insieme.


Consigli per una insalata perfetta

CONSIGLI per una INSALATA PERFETTA

 

Ecco qualche regolina semplice semplice per preparare una insalata perfetta:

1) Quando si parla di insalata la prima cosa a cui pensiamo è il CONDIMENTO…quello che in inglese viene definito “dressing”.

Sembra facile condire un’insalata, vero? Ed in effetti lo è; eppure spesso si fanno errori grossolani che rovinano irrimediabilmente tutto.

Quindi….qual è la giusta successione da seguire quando si condisce un’insalata?

SALE + ACETO + OLIO.  

La cosa migliore sarebbe mettere sale e aceto in un cucchiaio in modo che il primo si sciolga perfettamente nel secondo. L’olio va SEMPRE messo per ultimo; infatti se fosse messo per primo creerebbe una sorta di patina sull’insalata che impedirebbe a sale ed aceto di condirla. Se poi amate anche il pepe lo potete unire insieme al sale.

Se si utilizzano insalate dolci, come la lattuga o la lollo, si può pensare di aggiungere al condimento una puntina di senape o della scorza di arancia o limone, in modo da contrastarne un po’ la dolcezza.

Al contrario se dovete condire insalate più amare o piccantine come radicchio o rucola si può aggiungere una nota di dolcezza sciogliendo un po’ di miele nell’elemento acido.

2) Non mescolate mai ingredienti pesanti come dadini di formaggio, pezzetti di pomodoro o rondelle di carota su foglie di insalata molto tenere; questi ingredienti si sposano meglio con foglie sode e croccanti.

3) Arricchite le vostre insalate con semi vari estremamente benefici per la salute del nostro organismo come ad esempio i semi di chia, quelli di lino, di papavero, di sesamo, di zucca o di girasole. Oltre a far bene, sono anche belli da vedere.

4) Si potrebbe aggiungere anche della frutta: qualche chicco di melograno in inverno, oppure qualche mirtillo in estate. Anche la mela verde sta davvero bene nelle insalate.

5) Altro punto da considerare è il TEMPO. L’insalata va sempre condita all’ultimo momento per evitare di ritrovarci con un triste ammasso di foglie mollicce. Questo perché il sale, per osmosi, fa uscire l’acqua dalle foglie.

Tuttavia se state preparando una insalata a base di cavolo cappuccio (che è piuttosto duro) è consigliabile salarla una mezz’oretta prima di consumarla. In questo modo (sempre per lo stesso motivo…l’osmosi) le foglie si ammorbidiranno.

6) Per conservare un po’ più a lungo l’insalata è importante lavarla bene e, soprattutto, asciugarla con una centrifuga. Quindi metterla in un contenitore che deve essere perfettamente asciutto. Se ci fosse dell’umidità, infatti, si depositerebbe sulle foglie e le renderebbe molli in breve tempo. Utile è, quindi, appoggiare sopra l’insalata un foglio di carta da cucina che assorbirà l’umidità (ricordatevi di sostituirlo spesso però).

DSCF2605

7) Un semplice trucco per rendere di nuovo croccanti delle foglie di insalata un po’ appassite è quello di immergerle in acqua fredda (magari anche con l’aggiunta di qualche cubetto di ghiaccio).

Spero di esservi stata di aiuto…..e ora provate anche voi a portare in tavola la vostra INSALATA PERFETTA! Vi abbraccio! Paola


facebook twitter badgeSeguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

Precedente Chickpeas hamburgers Successivo Finocchi alla salvia

6 commenti su “Consigli per una insalata perfetta

  1. Grazia il said:

    Complimenti per l’articolo, ottimi consigli che, come dici tu, non tutti sanno. Da ora in poi tutti e dico TUTTI… non avranno nessun problema per una normalissima insalata. Sei G R A N D E !!!!!

  2. Andrea il said:

    Buongiorno! suggerisco che quando l’insalatina é un pó ammosciata, si tuffa per un attimo nell’acqua calda e poi subito nell’acqua fredda !!pare strano ma funziona…

    • paola67 il said:

      Davvero nell’acqua calda? Non l’avevo mai sentito. Da provare alla prima occasione. Grazie Andrea per l’informazione 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.