Crea sito

Il fritto in pastella

consigli e trucchi in cucinaPer ottenere il fritto in pastella croccante e asciutto è necessario proteggere ortaggi, pesci,crostacei e carni bianche con un composto fluido preparato con farina, un liquido (acqua, latte, uova) e spesso un agente lievitante.

Le pastelle quindi, saranno diverse a seconda della preparazione e della consistenza di ciò che dovremo cucinare.

E’ importante che la pastella sia sempre molto fredda prima di essere utilizzata, che rivesta completamente gli ingredienti e che questi siano fritti pochi per volta in una grande pentola a bordi alti e con abbondante olio bollente.

Vediamo come preparare il fritto in pastella in 4 modi:

Tempura giapponese:

  • Sbattete 1 uovo con la frusta e unite 2,5 dl di acqua frizzante fredda, 350 gr di farina, tutta in una volta e 5-6 cubetti di ghiaccio.
  • mescolate velocemente senza badare ai grumi.

Con il lievito:

  • Sciogliete 1/2 bustina di lievito in 2, 5 dl di latte freddo.
  • Disponete in una ciotola 350 gr di farina e 1 uovo e versate a filo il composto di latte e lievito, mescolando in continuazione con la frusta.

Con albumi a neve:

  • Sgusciate 4 uova, separando i tuorli dagli albumi.
  • Montate a neve gli albumi e uniteli delicatamente ai tuorli amalgamati a 200 gr di farina.

Alla birra:

  • Mettete in una ciotola 200 gr di farina e 1 uovo.
  • Iniziate a mescolare con la frusta.
  • Completate la pastella versando 2 dl di birra chiara o rossa ben fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.