Crea sito

Gelato alla fragola senza panna

gelato-alla-fragola

Per fare il gelato alla fragola ho utilizzato la mia gelatiera a basso costo. Semplicissima e composta di sole due parti, il motore e il contenitore refrigerante.

Il contenitore refrigerante va lasciato nel freezer e tolto solo al momento dell’utilizzo. Di seguito basterà unire le due parti, mettere le pale in movimento, versare il composto preparato per il gelato alla fragola e mantecare in media 35 minuti.

L’unico svantaggio di questa gelatiera è di non poter essere utilizzata più di una volta al giorno. Infatti il contenitore, dopo ogni preparazione, ha bisogno di essere refrigerato per almeno 24 ore prima di un nuovo utilizzo.

I vantaggi sono di gran lunga maggiori, prezzo basso (19 euro circa) minimo ingombro e basso consumo energetico.

Tempo di preparazione: 40 minuti

Porzioni: 3

Ingredienti:

  • 200 gr di latte
  • 150 gr di zucchero
  • 300 gr fragole

Procedimento:

  • Lavate le fragole togliete il ciuffetto verde e mettetele nel frullatore assieme al latte e allo zucchero.
  • Frullate alcuni minuti, fino ad ottenere un composto fluido e senza pezzi.
  • Versate il composto frullato nella gelatiera e refrigerate per 35 minuti.
  • Mettete in coppette oppure congelate.

12 Risposte a “Gelato alla fragola senza panna”

  1. Io dal gelato devo rimanere distante, il perchè? Perchè nè mangerei a quitali, poi se fatto così bene, non mi ci fermo più, eccezionale 🙂

      1. Cara nonnina,
        Sono allergica alle proteine del latte. Ieri ho provato a fare questo gelato con del latte di mandorla ed è venuto ottimo!!! Bisogna tenere conto, però, che ho usato un latte con mandorla al 7% (per il grasso) e senza zuccheri aggiunti. Mio marito ha assaggiato, gli è piaciuto tantissimo e mi ha confermato che non si sente sapore di mandorla, soltanto un intenso profumo di fragole (io bevo latte di mandorle ogni giorno e quindi ho il palato abituato).
        Dirti che sono fan del tuo blog e delle tue saporite, benchè semplici, ricette.
        Un saluto dalla Spagna!!

        1. Ciao Aurora! Ho letto con immenso piacere il tuo commento, sono molto contenta che la cucina di nonna papera sia gradita anche in Spagna, un abbraccio sincero dall’Italia!

    1. In effetti Giusi è un gelato, che come detto, andrebbe consumato appena fatto. Se lo si congela poi al momento di utilizzarlo ha bisogno di qualche momento fuori dal freezer per ammorbidirsi.;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.