Cornetti di finta sfoglia

Questa è una ricetta a cui sono affezionata in quanto è una delle prime, insieme al pan bauletto (presente nel blog), che ho fatto con il lievito madre. Se non erro la ricetta da cui sono partita è di una certa Marika ma non so dirvi altro purtroppo perchè con tutto il da fare che ho con il gruppo fb e i vari social non ho tempo per andare a zonzo in altri gruppi!

Ma torniamo alla ricetta…è facile da realizzare ed il risultato è davvero buono e profumatissimo! Esternamente sono belli croccantelli e fragranti mentre l’interno è morbido e ben lievitato. Se seguite bene tutti i passaggi non avrete difficoltà a riprodurli!

Per la scelta della farcia…beh la scelta è vostra ma sappiate che io li preferisco con la nutellaaaaa!

Molti mattarelli li hanno provati restando esterrefatti dal risultato! Tocca a voi, fidatevi e non ve ne pentirete!

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo18 Ore
  • Tempo di cottura20 Ore
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti:

Per 12-16 cornetti simil sfoglia

Per l’impasto brioche:

500 g farina Manitoba (o mix tra manitoba e 00)
150 g lievito madre (o lievitino)
150 g zucchero
200 g latte (intero o parzialmente scremato)
2 uova (grandi a temperatura ambiente )
2 cucchiai olio di semi
4 g sale

Per il mix aromatico:

baccelli di vaniglia (i semi)
zeste di arancia
20 g miele

Per la finta sfogliatura:

70 g burro (bavarese)
70 g zucchero semolato

Per la finitura:

latte o egual peso di torlo e latte

Strumenti

Passaggi

Preparare il mix aromatico 24 ore prima per un aroma più intenso.

In una boule mettere 150 gr della farina totale, 50 gr dello zucchero totale, la pasta madre a pezzi, il latte e il miele. Impastare bene, fino a che risulterà abbastanza omogeneo. Fatto questo lasciare riposare 2 ore e mezza. Riprendere l’impasto, aggiungere il resto della farina e dello zucchero e impastare.

Mettere quindi gli aromi e mescolare. Aggiungere un uovo alla volta in modo che l’impasto lo incorpori bene.

Per ultimo mettete l’olio e il sale e impastare fino ad incordatura e cioè fin quando l’impasto non si attorciglia al gancio. Quando sarà ben incordato e liscio, dividerlo in 8 palline dello stesso peso (con una bilancia pesare tutto il composto e dividere per 8). Disporre le palline pirlate (pirlatura=movimento che si fa con una o 2 mani per dare una forma tondeggiante agli impasti) in un vassoio spolverato di farina, un po’ distanziate tra loro, spolverare con la farina di nuovo e coprire con la pellicola.

Lasciare così per almeno 4 ore, dovranno raddoppiare. Ora riprendere le palline e su un piano da lavoro con l’aiuto di un po’ di farina per spolverare stenderle in 8 dischi di diametro simile. Con l’aiuto di un pennello, spennellare il burro fuso sopra al primo disco, spolverare con zucchero semolato abbondante e poggiarci sopra un altro disco. Schiacciare bene e fare in modo che i bordi dei dischi combacino tra loro.

Continuare così fino all’ultimo che ovviamente non andrà spennellato. A questo punto il disco dovrebbe assere molto spesso e più largo rispetto al primo disco. Bene, riprendere il mattarello e con cura ri-assottigliare il cerchio fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro (diventerà moooolto più grande di un piatto da pizza!).

Dividere in 12 (o 16) spicchi, farcire se volete e arrotolare dalla base alla punta. Mettere i cornetti ottenuti su delle teglie con carta forno e sigillare con la pellicola (trucchetto: mettere bicchieri capovolti nella teglia, la pellicola non si appiccicherà alle brioches).

Lasciare lievitare tutta la notte in forno spento (circa 8 ore in inverno ma in estate 4-5). Alla mattina togliere le teglie dal forno e accenderlo a 170°(statico). Mentre il forno si scalda, spennellare i vostri cornetti con latte o con egual peso di tuorlo e latte.

Lasciare cuocere per circa 15/20 minuti, poi abbassare a 160° e mettere la funzione ventilata per alcuni minuti, giusto per colorarli omogeneamente.

Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.

Consigli:

Per il lievitino: 90g di farina forte 50g di acqua e 7/10g di lievito fresco o 3g di quello secco.

Per conservarli se si usa il lievito madre congelare da cotti e freddi.

Se si usa il lievitino si possono congelare prima dell’ultima lievitazione per cacciare dal freezer la sera e lasciare scongelare e lievitare la notte in forno spento con pellicola. Al mattino cuocere.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.