Gnocchi di Zucca

Ecco la ricetta per preparare in casa gli Gnocchi di Zucca, una ricetta facile e deliziosa che conquista qualsiasi palato. La preparazione è semplice, niente di diverso dal procedimento che si utilizza per gli gnocchi di patate e pochi sono gli ingredienti: farina, uova e parmigiano reggiano.

Per ottenere gnocchi buoni, che siano morbidi ma che non si disfino durante la cottura, è necessario fare cuocere e asciugare bene la zucca prima di unirla alla farina e agli altri ingredienti. Per questo, fra i vari metodi di cottura è preferito quello nel forno, che consente di asciugare meglio l’acqua presente nella polpa (mentre per le patate basta farle lessare). In caso contrario, l’impasto risulterebbe troppo umido, richiedendo maggior farina, con il risultato di ottenere gnocchi troppo duri.

Volendo potete aggiungere anche una o due patate, fatte lessare e schiacciate, che consentono di legare meglio l’impasto. In questo caso, basterà togliere al peso totale della zucca il peso delle patate utilizzate.

Vi consiglio di assaporare gli gnocchi di zucca conditi semplicemente con burro, salvia e parmigiano o, per i palati più esigenti, con burro, speck, noci e salvia. Una bontà!

Vediamo insieme come realizzare la ricetta degli Gnocchi di zucca. Preparate gli ingredienti che incominciamo.

ALTRE RICETTE GUSTOSE CON LA ZUCCA:

Gnocchi di Zucca
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

Per 4 persone

1 kg zucca
200 g farina
1 uovo
30 g Parmigiano Reggiano DOP
sale (poco)

Strumenti

1 Teglia
1 Ciotola

Passaggi

Realizzare la ricetta degli Gnocchi di Zucca è abbastanza facile.

1)

Per prima cosa, occorre far cuocere la zucca.

Eliminate la buccia e tagliate la polpa a fette spesse circa 2 cm. Disponetela su una teglia coperta con carta forno bagnata e strizzata e fatela cuocere in forno a 180°C per circa 35 – 40 minuti; la polpa dovrà risultare morbida ma non sfatta.

Se dovesse risultare acquosa, passatela al setaccio con un colino o schiacciatela con uno schiacciapatate facendo fuoriuscire l’acqua. Una volta pronta, frullatela in un robot da cucina e ponete il purè ottenuto all’interno di una ciotola.

2)

Quindi, unite la farina, poco alla volta, l’uovo, il parmigiano grattugiato e un pò di sale; amalgamate bene. Se l’impasto risulta troppo molle, aggiungete un pò di farina, ma non esagerate altrimenti gli gnocchi risulteranno duri una volta cotti.

Poi dividete l’impasto a pezzetti e su un piano da lavoro leggermente infarinato formate dei cilindretti di circa 1 cm di diametro. Infine, tagliateli a pezzi di 2 cm e rigateli sul rigagnocchi (leggermente infarinato) o con una forchetta.

Man mano che sono pronti, poneteli su vassoi di carta leggermente infarinati e distanziati tra loro.

Prima della cottura, lasciateli asciugare per circa una mezz’oretta e poi buttateli nell’acqua bollente salata.

Ecco gli Gnocchi di Zucca pronti. Buon appetito!

Gnocchi di zucca

Alla prossima ricetta.

Gnocchi di zucca

Consigli e suggerimenti per la cottura

Fate cuocere gli gnocchi di zucca in una pentola abbastanza capiente con abbondante acqua salata. Appena l’acqua bolle immergete gli gnocchi, facendoli scivolare delicatamente dal vassoio, cercando di evitare di toccarli con le mani. Aiutatevi con una spatola. Non è necessario mescolare. Se lo fate rischiate di romperli.

Gli gnocchi sono cotti non appena salgono in superficie. A quel punto, scolateli con una schiumarola e poneteli direttamente nella padella con il condimento.

Se invece avete congelato gli gnocchi, tuffateli direttamente congelati nella pentola con l’acqua bollente e procedete normalmente.

Conservazione

Consiglio di consumare in giornata gli gnocchi fatti in casa. Non metteteli però in frigorifero. Se ne avete fatti tanti, piuttosto congelateli in questo modo. Posizionate gli gnocchi di zucca distanziati tra loro su vassoi di carta leggermente infarinati.

Ponete poi i vassoi in freezer. Una volta congelati, trasferiteli all’interno di sacchetti di plastica per alimenti: occuperanno meno posto. Fatelo però solo se gli gnocchi sono ben duri, altrimenti rischierete di fare un pasticcio: gli gnocchi morbidi si attaccherebbero e perderebbero la loro forma.

Quali zucche preferire

Le migliori sono la delica, la Marina di Chioggia o la mantovana.

SE VI PIACCIONO LE MIE RICETTE, POTETE SEGUIRMI ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK QUI OPPURE SU PINTEREST QUI O ANCORA SU INSTAGRAM QUI

Seguitemi su @maniinfrolla e condividete le vostre creazioni con l’hashtag #maniinfrolla

“Links sponsorizzati presenti nella ricetta”

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.