Come fare il lievito madre

Il lievito madre è per sempre!

Ed è per questo che ci ho pensato per più di un anno prima di lanciarmi in questa avventura…volevo essere certa di potermene prendere cura, di essere costante e paziente nel saper aspettare i suoi tempi.  Bonci, a proposito del lievito madre, dice:” Il lievito madre è una tecnica ma senza cuore non viene”. Non avrei mai iniziato senza l’appoggio di un favoloso gruppo di persone che hanno preso parte al mio evento organizzato su Facebook. Ci siamo confrontate, consigliate, supportate e incoraggiate..ci abbiamo messo il cuore! Ognuna di noi ha dato un nome al proprio lievito, il mio si chiama Loti (LO=Loriana e TI= Tiziana, le mie figlie).  Continuiamo a condividere ricette  che realizziamo con questa potenza della natura. Se volete seguirci o realizzare anche voi il lievito madre cliccate questo link https://www.facebook.com/events/531949983530567/…vi aspetto! 🙂

Il lievito madre è un impasto a base di farina, acqua e zuccheri che mescolati tra loro e rinfrescati con costanza, fermentano spontaneamente. Questa fermentazione produce  anidride carbonica che fa aumentare il volume dell’impasto e crea delle bolle interne. Per attivare velocemente questa fermentazione si utilizza uno “Starter” che darà la spinta: può essere succo di frutta, succo di pomodoro, pezzetti di frutta, aceto e miele. Il miele sarà il nostro Starter!

I rinfreschi sono che dei rabbocchi di farina ed acqua che servono a nutrire  il lievito madre: si toglie la metà dell’impasto e si aggiunge della nuova acqua e farina. Si rimescola il tutto e si lascia nuovamente riposare. Rinfrescare è importantissimo.

E adesso si procede:

OCCORRENTE:

  • 130 g di farina 00  oppure manitoba
  • 80 ml di acqua preferibile in bottiglia
  • 1 cucchiaio di miele biologico
  •  sbattitore elettrico

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

  1. Unire nel vaso di vetro 130 g di farina, 80 ml di acqua e un cucchiaio di miele. Mescolare con lo sbattitore elettrico  (conviene togliere una frusta) per amalgamare bene tutti gli ingredienti e per incorporare tanta aria, in mancanza dello sbattitore utilizzare un cucchiaio di legno e mescolare energicamente per un bel po’.
  2. Coprire con una garzina o un foglio di pellicola da cucina bucherellato. Lasciare il vaso in un luogo tiepido.
  3. Dopo alcune ore si noteranno delle piccolissime bolle, significa che è partita la fermentazione.

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

Dopo 24 ore si procede con il primo rinfresco:

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

  1. Togliere dall’impasto 100 g di fermento e uniremo al restante 40 ml di acqua e 50 g di farina. Mescolare energicamente con uno sbattitore e coprire nuovamente.
  2. Segnare con un pennarello il livello dell’impasto, sarà più facile verificare l’aumento di volume.
  3. Far riposare per altre 24 ore. Inizierà a gonfiare formando all’interno delle leggere alveolature. Si avvertirà un odore di acido ma è normalissimo. Potrebbe anche non aumentare di volume, ci sono tantissime variabili che possono velocizzare o rallentare lo sviluppo del vostro lievito madre. Nessuna paura: rinfrescare regolarmente, aggiungere metà cucchiaino di miele o di zucchero (va nutrito!) e posizionare il vasetto vicino a della frutta matura. La temperatura ideale è intorno ai 25/26 gradi, in questo periodo estivo non ci sono problemi ma in inverno è opportuno avvolgere il barattolo con un panno di lana.
  4. RIPETERE L’OPERAZIONE ALTRE 3 VOLTE AD INTERVALLI DI 24 ORE PER UN TOTALE DI 4  RINFRESCHI
  5. Dopo i 4 rinfreschi si passa a rinfrescare ogni 16 ore per 3 volte, a questo punto il lievito è pronto! Sarà capace di raddoppiare il suo volume in 4/6 ore.

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

Vediamo come conservarlo e utilizzarlo: occorre mantenere in vita il nostro lievito madre attraverso dei rinfreschi periodici. Il lievito, dopo averlo rinfrescato va conservato in frigo e ogni 7 giorni bisogna rinfrescarlo nuovamente con le solite dosi e con stesso procedimento. Lo si può tenere anche in dispensa ma va rinfrescato necessariamente dopo 3 giorni. Fondamentale è:  rinfrescare il lievito prima di panificare a prescindere dai 7 giorni se tenuto in frigo o dai 3 giorni se conservato in dispensa (si panifica solo con lievito rinfrescato in giornata). Il lievito rinfrescato raddoppia il volume in 4/6 ore ed è pronto per panificare

La consistenza del nostro lievito non è soda ma abbastanza fluida:

IMG_8236

Le dosi indicative per impastare sono: 100 g di lievito madre su 500 g di farina e 250/300 ml di acqua, regolare di sale secondo i gusti. La lievitazione è lunga circa 8 ore. L’impasto deve necessariamente raddoppiare il suo volume.

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

Si può clonare: i 100 g di lievito che andrebbero buttati ( per rinfrescare il lievito) vengono rinfrescati con 50 g di farina e 40 ml di acqua. Si otterrà un nuovo lievito che potrete spacciare 🙂

come fare il lievito madre blog il mio saper fare

Se avete bisogno di chiarimenti contattatemi sulla mia pagina Facebook, cliccate QUI oppure lasciate in commento sul blog.

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette, restare in contatto con me, cliccate QUI e poi mettete MI PIACE alla pagina…vi aspetto :)

standart-facebook-ico

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Pizzette di zucchine grigliate Successivo Zucchine scapece

111 commenti su “Come fare il lievito madre

  1. ANNA3 il said:

    meraviglioso,ma non ce la posso fare,troppo ingarbugliato per me.
    sono molto pragmatica.
    ma come si fa a mettere lo sbattitore nel vasetto?

    • loti64 il said:

      hahhahahha!!! Si fa , si fa…tolgo una frusta e inserisco nel barattolo solo una frusta. Cara Anna, sono stata ospite dell’azienda Rigoni di Asiago sull’altopiano dell’Asiago…strepitoso!!!

  2. Paola il said:

    Ciao! Quasi quasi ci provo… Domani mi procuro il necessario! Ho notato che tra le tante variazioni sul tema presenti in rete questa prevede più acqua iniziale (di solito è circa la metà della farina, ad esempio 100 su 200). Il risultato sarà quindi più liquido, credo. Qual è la differenza? Da qualche parte ho letto che sta nella lievitazione, è così?

    • loti64 il said:

      Ciao Paola, questo lievito madre si presenta più liquido e per questo è anche più facile da gestire. Io sono qui per qualsiasi chiarimento..sono presente anche nell’evento e insieme a me ci sono tante amiche con tante ricette…ti aspetto. Differenze pochissime.. Un bacione e tienimi aggiornata 🙂

      • Paola il said:

        Grazie per avermi risposto così velocemente! Ci ho messo tanto a decidere, ma alla fine ho ceduto alla curiosità e oggi preparerò l’impasto di base. Se ho capito bene, dovrò fare un primo rinfresco con acqua e farina dopo 24 ore, e altri quattro rinfreschi (sempre a stessa distanza) aggiungendo però anche il miele ogni volta.

        • loti64 il said:

          Ciao Paola,
          il miele si aggiunge solo la prima volta… 4 rinfreschi ogni 24 ore ( togli 100 g di lievito e lo butti, aggiungi 50 g di farina e 40 ml di acqua e mescoli) Terminati i 4 rinfreschi passi a 3 rinfreschi ogni 16 ore..procedendo allo stesso modo. Già dal secondo rinfresco vedrai delle bollicine, significa che sta andando bene. Sono qui per ogni problema, non esitare a contattarmi. Un bacione
          Marisa

  3. Paola il said:

    Grazie per i tuoi preziosi consigli! L’impasto di base è già cresciuto prima dei rinfreschi, immagino che sia una cosa buona…

      • Paola il said:

        Purtroppo ho la sensazione che qualcosa non vada… Ho finito i primi quattro rinfreschi e il lievito cresce pochissimo (di sicuro non raddoppia). Togliendone 100 g ad ogni rinfresco ne è rimasto davvero poco! Credi sia il caso di aggiungere altro miele?

  4. purtroppo penso che sia l’ennesimo fallimento domenica ho iniziato a fare il lievito lunedi ho fatto il primo rnfresco martedi sembrava vivo era salito di livello ho fatto il rinfresco stamattina sembra che non da segni di vita non si è mosso che devo fare?

  5. ciao marisa ho pensato di fare il pane con il lievito madre ho200 g:di lievito rnfrescato a questo ho aggiunto 400g di farina 00 e 200di acqua ho fatto una biga e l’ho messa a lievitare ho pensato che una volta lievitata ci aggiungerò 600 di farina 300di acqua 10 di sale e un poco di zucchero e farlo lievitare di nuovo tu pensi che va bene cosi?

    • loti64 il said:

      Ciao Giovanna, a che giorno sei? Quanti rinfreschi hai fatto? Procedi così: per il prossimo rinfresco fai come sempre solo che devi aggiungere un cucchiaino di zucchero ( servirà a farlo svegliare) e mescolare energicamente per incorporare tanta aria, chiudi con pellicola bucherellata e avvolgilo in un panno (ha bisogno di calore ) ..fammi sapere come procede..sono sicura che andrà bene 🙂

  6. Sabrina il said:

    Ciao Marisa, ho la pasta madre che ho rinfrescato regolarmente ogni settimana ed è lievitato regolarmente. Prima lasciavo la p.m. a lievitare x 12 ore a temparatura ambiente, poi seguendo il tuo consiglio ho messo la p.m. appena rinfrescata in frigo, (ho notato che rispetto alla temperatura ambiente lievita di meno). Ieri sera ho rinfrescato nuovamente, per vedere se era vivo l’ho lasciato tutta la notte a temperatura ambiente ma è lievitato pochissimo. Cosa posso fare è morto? Le dosi sono 200 gr p.m. 200 farina 0 100 gr acqua

    • loti64 il said:

      ciao,
      premesso che un lievito madre sano e maturo in 4 ore raddoppia..mettere in frigo il lievito madre rallenta la crescita ed è proprio questo lo scopo (si evita di doverlo rinfrescare quasi ogni giorno, tenuto in frigo invece si rinfresca ogni 7 giorni) . Il tuo lievito non è morto, va solo rinforzato evidentemente non è bello forte. Ti consiglio di tenerlo fuori dal frigo e rinfrescarlo ogni 12 ore, appena ti rendi conto che in 4 ore raddoppia il volume significa che si è ripreso, a questo punto lo rinfreschi lo chiudi ermeticamente e lo riponi in frigo ( non puoi tenerlo fuori altrimenti diventi sua schiava 🙂 ) Quando lo rinfreschi, perchè devi panificare oppure per farlo riprendere, non chiuderlo ermeticamente. Fammi sapere e tranquilla andrà bene 😉
      Buona domenica!!

  7. ciao marisa non mi sono più fatta sentire perchè ci ho rinunciato ho fatto tante prove ma senza risultati prima di tutto il lievito non cresceva entro 4 ore aveva tante bolle dentro quindi era vivo ho provato a fare la pizza il pane i grissini ma oltre al fatto che non era sfogliato anche il sapore era brutto io ti ringrazio dei consigli che mi hai dato

    • loti64 il said:

      Ciao Clementina..peccato. Le bolle erano indice di buona riuscita. Il lievito raddoppia in 4 ore solo quando è maturo, durante il procedimento non cresce tanto. Va bene comunque..tranquilla <3 Un bacione e buon fine settimana 🙂

    • loti64 il said:

      Non era maturo…aveva bisogno di altri rinfreschi..lo sai che ti dico? Ci riproviamo in primavera che è più facile da gestire 🙂

  8. domenico il said:

    Ciao sono domenico scusa i miei errori quello cche non ho capito e il lievito con farina zucchero esucco la cuanto e poi li devo rinfrescare ogni 12 0 24 ore 100G che tolgo cosa devo fare ? grazie ciao

    • loti64 il said:

      Ciao,
      segui la ricetta: in un vasetto di vetro aggiungi la farina, l’acqua e il miele..mescola bene. Devi rinfrescare ogni 24 ore i 100 g li butti 🙂 ..fammi sapere 🙂

  9. Barbara il said:

    Ciao complimenti x le tue ricette sono tutte buonissime,volevo kiederti ma x usare il lm lo si deve sempre rinfrescare prima oppure se l’ho rinfrescato domenica e mercoledì voglio usarlo posso farlo senza rinfreschi?ciao grazie

  10. Barbara il said:

    Ciao Marisa complimenti volevo kiederti una cosa ma il ml lo devo sempre rinfrescare x usarlo oppure io l’ho rinfrescato domenica se voglio usarlo mercoledì posso farlo senza rinfrescarlo oppure si deve x forza rinfrescare? Scusa il gioco di parole. Ciao

  11. Ma dopo averlo realizzato, se voglio fare la pizza oppure il pane, come faccio? Nell’impasto normale utilizzo parte o tutto il lievito madre? Se lo uso tutto posso lasciare un pò di impasto e poi continuo a nutrirlo? Oppure ne prelevo metà e lo rimpiazzo?

    • loti64 il said:

      Carissima,
      il lievito madre è una fonte inesauribile tanto è vero che esistono lieviti centenari 🙂 quando rinfreschi non devi buttare il lievito che bisogna togliere..lo devi rinfrescare e così si moltiplica. In poche parole anche solo da 100 g di lievito rinfrescandolo che ottieni altro …spero di essermi spiegata 🙁 fammi sapere ..io sono qui 🙂

  12. Marisa, non ci posso credere ci sono riuscitaaaaaaaa!!!!!!!! Il mio lievito è maturo!!!!!! Ora non mi resta altro che provarlo, ma come devo fare????? Vorrei fare la pizza naturalmente, ma su un kg di farina dovrei usare 200gr di lievito e circa 600gr di acqua??? Il procedimento è lo stesso della pizza con il lievito di birra???? Grazie Marisa ancora non ci posso credere.

  13. Oh no che non lo farò morire!!!! Dopo tanta fatica!!! In inverno è una dura impresa con le temperature altalenanti farlo arrivare a raddoppiare in 4 kre, per cui ora che ci sono riuscita me lo tengo stretto. Farò al più presto la pizza che mi hai indicato ma su un kg di farina devo mettere 2hg di lievito?? Grazie Marisa.

    • loti64 il said:

      Ti adoro!!!!!! Fammi sapere cara 🙂 Ti consiglio di fare subito il clone del lievito madre se dovesse cadere il barattolo perdi tutto ( a me è capitato)

  14. donatella il said:

    ciao allora se non ho capito male prima faccio il rinfresco aspeeto che aumenti e poi faccio il pane x 1\kg di farina quanto pasta madre e quanta acqua ciao grazie donatella

    • loti64 il said:

      Rinfresca, aspetta 4/5 ore per farlo raddoppiare e poi panifichi. Su 500 g di farina 150 g di lievito madre e circa 250/300 ml di acqua che aggiungerai un po’ per volta per valutare man man la consistenza dell’impasto. Fammi sapere cara…dimenticavo il lievito rimasto nel vasetto va rinfrescato e messo subito in frigo e si rinfresca ogni 7 giorni 🙂

  15. rosa il said:

    Ho iniziato a fare il lievito madre, ma vorrei sapere se inizio con la farina manitoba, i rinfreschi vanno fatti sempre con la stessa farina? Grazie per la tua disponibila’ e incrociamo le dita per la buona riuscita del mio lievito.

      • Rossy il said:

        Ciao Marisa, ormai ho iniziato quest’avventura..:). Sono al 2 rinresco, il primo l’ho fatto senza aggiungere il mile, il secondo ho aggiunto mezzo cucchaino di miele. Non ho capito se devo continuare aggiungendo il miele ogni rinfresco o non è necessario? grazie:)

        • loti64 il said:

          Cara,
          il miele va aggiunto all’inizio e poi basta. Dopo 3 giorni se non cresce va aiutato con un cucchiaino di zucchero. Tienilo al caldo 🙂 Fammi sapere

  16. Grazia il said:

    Ciao Marisa..
    Sono molto contenta di essermi lanciata in questa sfida.. Oggi ho fatto il mio primo rinfresco e la mia prima duplicazione… L unica cosa che non avevo considerato e che ho compreso solo ora è che i 100g di lievito vanno tolti ad ogni rinfresco fino a quando non sarà pronto all’uso.. Ma mi chiedevo se anche ad ogni rinfresco settimanale devo eliminare i 100g.. In attesa di una tua risposta, ti ringrazio e saluto..

    • loti64 il said:

      Ciao cara,
      non devi duplicare perche il tuo non è ancora lievito..deve ancora maturare. Quindi continua con i rinfreschi buttando quello che togli. Quando farai quello settimanale potrai buttarlo o duplicarlo: Fammi sapere io sono qui 🙂

  17. Grazia il said:

    Ciao Marisa,
    Con i rinfreschi stava procedendo benissimo se nonché ieri pomeriggio ho dimenticato di fare l ultimo rinfresco della fase dei rinfreschi di ogni 24 ore perciò l ho fatto questa mattina.. Ora dovrei fare i 3 rinfreschi ogni 16 ore ma facendo il calcolo lo dovrei fare all’una di notte… Cosa mi consigli di fare?? Posso anticipare di qualche ora e se si di quanto?? Non vorrei perderlo perché sembra perfetto.. Grazie 🙂

    • loti64 il said:

      Ciao Grazia..tranquilla una volta partito non succede più nulla. Non aspettare l’una di notte anticipa e scegli un orario comodo per te. Ma cresce? Potrei vederlo? Sei su facebook? Aspetto tue notizie 🙂

  18. Barbara V il said:

    Riscrivo
    200g lievito madre
    200g farina
    Un pizzico di sale
    100ml acqua tiepida
    2 cucchiai di olio
    7 ore circa di lievitazione
    Durante la cottura di 1 ora a varie temperature ho messo anche un pentolino colmo d’acqua per l’umidità
    I risultati sono molto soddisfacenti ma vorrei ” gli occhi” del pane più grandi e quindi una pagnottina più soffice
    Dammi qualche consiglio
    Vorrei farti vedere le foto

    • loti64 il said:

      Ciao Barbara,
      una domanda: il lievito è in ottima forma? Per constatarlo lo devi rinfrescare e aspettare 4/5 ore, se raddoppia in questo tempo è maturo e forte. 200 g di lievito su 200 di farina sono troppi, l’olio evitalo. Ti consiglio una mia ricetta e vedrai che il tuo pane sara soffice e con tanti occhi: https://blog.giallozafferano.it/loti64/baguette-facile-e-veloce-pane-fatto-in-casa/ seguila alla lettera e non preoccuparti se l’impasto risulta troppo appiccicoso. Le foto le posso vedere su facebook 🙂 Un saluto e fammi sapere

  19. Barbara v il said:

    Non so se il mio lievito madre è maturo raddoppia con più di 5 ore
    Cosa devo fare per renderlo più forte?
    Oggi ho provato con questa ricetta
    L’impasto è molto appiccicoso e il procedimento molto lungo(autolisi piegature ogni 3ore!!!!).
    Ora è in frigo e ci deve restare per 18 ore e poi minimo 2 ore a temperatura ambiente
    Che te ne pare degli ingredienti?
    80 gr di PM ben matura,
    300 gr di acqua fredda di rubinetto + 85-90 gr da inserire successivamente nell’impasto,
    250 gr di farina tipo “0”,
    250 gr di farina forte o manitoba,
    un cucchiaino di zucchero o miele o malto e 12g sale
    Grazie di avermi risposto
    Metteró delle foto su fb

    • loti64 il said:

      Ciao cara..
      80 g di lievito sono pochi per 500 g di farina 🙂
      Il tuo lievito lo puoi rinforzare aggiungendo al prossimo rinfresco un cucchiaino di zucchero e facendo dei rinfreschi ogni 7/8 ore..vedrai che dopo essersi ben nutrito raddoppierà in 4 ore 😉 Ma io una cosa non l’ho capita..hai seguito il procedimento del mio lievito madre? Io ricordo che ne avevi uno..ricordo bene? fammi sapere cara anche su fb 😉

  20. Barbara v il said:

    PS
    Dopo 3 ore e mezza l’impasto è lievitato pochissimo e si è “spiattellato” nel contenitore
    Continuo a sperare
    Domani ti faccio sapere
    Grazie

  21. Barbara V il said:

    È quasi mezzanotte e l’impasto è quasi raddoppiato
    Ho tante domande perdonami
    1) potrò cuocerlo solo domani nel primo pomeriggio: è sbagliato?
    2) perché bisogna mettere l’impasto nel frigo ?
    Quanto LM per 500g di farina per fare il pane?
    Sono dispiaciuta ma non demordo
    Ci aggiorniamo a domani
    Grazie è buona notte

    • loti64 il said:

      Eccomi!!! Allora..quando devi allungare i tempi puoi tenerlo in frigo per quante ore vuoi, l’importante che lo fai lievitare 2 ore prima di infornarlo. Si mette l’impasto in frigo per rallentare la lievitazione, per avere una focaccia croccante perchè l’impasto matura meglio. Su 500 g di farina 150 LM. Continua <3

  22. Barbara V il said:

    La curiosità mi ha svegliato alle 5 sono andata a vedere ed era più che raddoppiato
    Cotto e mangiato buonissimo
    Ci sono tanti buchi un po’ più grandi ma non grandissimi
    Fare il pane è un grande impegno
    Vorrei farti vedere le foto spiegami come fare dopo aver risposto alle mie tante domande
    Scusami ancora

  23. Barbara V il said:

    Hai ragione tu il mio LM non é maturo perché durante il rinfresco dopo 5 ore è ricresciuto poco
    Domani lo rinfresco di nuovo ma oggi ho unito: 300g di farina 300g di LM e 150ml di acqua domani dovrei rinfrescare 600g sono troppi!!! Ne regalerò una parte alle colleghe
    Perché non si può usare il LM non rinfrescato?
    Scusami ancora e dammi dei consigli

    • loti64 il said:

      Ciao Barbara…per il tuo lievito hai seguito il mio procedimento? I 600 che hai non sono lievito…se vuoi regalare il lievito devi prima farlo maturare e poi potrai rinfrescare la parte ce doveva essere buttata o lo potrai regalare :)Per panificare serve sempre lievito fresco perchè ha più forza 🙂 Fammi sapere come procede 🙂

  24. Barbara V il said:

    Oggi ho preso il “quasi”lievito di 600g ho tolto due palline di 150g per regalarle spiegando il procedimento per portarlo a maturazione
    I 300 g rimasti li ho così rinfrescati:
    300g di farina
    300g di LM
    150 ml di acqua tiepida
    1 cucchiaino di zucchero
    Già dopo 15′ ha cominciato a gonfiarsi. Dopo 6 ore era il doppio: meraviglioso!!!
    Domani lo rinfresco di nuovo e con una parte proverò a fare la pizza( ci ho provato due volte con pessimi risultati)
    Due domande: – se dopo la lievitazione non si usa e non si mette in frigo dentro al barattolo che succede?
    Se dovessi andare fuori non potendo fare i rinfreschi come mi devo comportare ?
    Il LM si può congelare? Se sì per quanto tempo?
    Non ho usato la tua ricetta per fare il LM era :
    2 hg di farina
    2 cucchiai di yogurt bianco
    1 cucchiaio di miele
    100ml di acqua
    Scusami non vorrei essere petulante
    Grazie

    • loti64 il said:

      Ciao Barbara..il nostro è un appuntamento quotidiano e ne sono molto felice. Su quello che hai dato alle tue amiche ho qualche dubbio..ma staremo a vedere che succede. Su quello che hai fatto va tutto bene 🙂 Una volta rinfrescato il LM se non lo devi usare va riposto in frigo chiuso ermeticamente e rinfrescato tassativamente ogni 7 giorni altrimenti muore. Si può congelare ma io non l’ho mai fatto e non saprei cosa dirti e non lo farei :((( Se vuoi mi informo 🙂

  25. Ciao 🙂 ho iniziato giusto ieri a fare il mio lievito madre però ho dei dubbi! una volta che sarà pronto e che devo utilizzarlo come faccio? per esempio: devo fare la pizza, rinfresco il lievito, lo faccio lievitare per 4 ore e poi lo peso e lo uso? e la restante parte che ne faccio? la mette in frigo? oppure mi conviene rinfrescarlo tutto (senza buttare l’esubero) poi dopo le 4 ore pesare e utilizzare la parte che mi serve?? grazie! scusa per i mille dubbi ma ho paura di fare un disastro

    • loti64 il said:

      Ciao Roberta
      usare il lievito madre è semplicissimo. La restante parte la rinfreschi e la metti in frigo e conviene rinfrescarlo tutto per prendere la parte che serve….tranquilla io sono qui 🙂 Fammi sapere come procede 🙂

  26. anna il said:

    Ciao a tutte le appassionate come me di lievito madre, sto provando a fare la p.m già da diverso tempo … ma i risultati non sono ottimi. Ora ho iniziato una nuova prova con farina manitoba e farina 1 e acqua… sono al secondo rinfresco e l’odore non è gradevole… sembra quasi formaggio andato a male…. eppure ha una buona alveolatura e sta anche iniziando a crescere. Cosa devo fare? lo butto o continuo con i rinfreschi ogni 24 ore?

      • anna il said:

        grazie mille dell’incoraggiamento!! devo dire che sta crescendo tantissimo da ieri notte… ma ha sempre un odore un pò sgradevole, come ho detto ieri sembra formaggio andato a male (non sa di acido). Io persisto anche se mio marito è ormai terrorizzato dai pezzetti di farina appiccicosa che trova ormai ovunque 😀 . Scherzi a parte spero che perda quell’odore per nulla piacevole!! Cmq complimenti per l’articolo, chiaro e preciso!! Grazie ancora a presto !! ciaooo 🙂

        • loti64 il said:

          Continua Anna
          tutto procede per il meglio se sta crescendo. L’odore andrà via continuando a rinfrescare…sono qui e tienimi aggiornata 🙂
          Un bacione

  27. Massi il said:

    Buongiorno sono al terzo rinfresco e si sono create delle bolle come descritto, ma ho avuto la crescita solo al primo avvio stranamente. Dopo i successivi rinfreschi solo bolle.
    Come devo procedere? Perche’ non raddoppia. Io lo tengo in forno a temperatura di lievitazione circa 35°C. comunque non per tutte le 24 ore. Lo zucchero o il miele va aggiunto al momento del rinfresco o quando? Grazie Un Saluto

    • loti64 il said:

      Ciao cara 😉 Al prossimo rinfresco aggiungi un mezzo cucchiaino di miele e non tenerlo in forno. Ha bisogna di aria per far proliferare i lieviti 😉 Tienilo in un luogo tiepido magari vicino alla frutta. Fammi sapere cara 😉

      • Massi il said:

        Grazie per avermi risposto ma ho preferito armarmi di buona volontà e ricominciare da capo anche perché si sono create delle macchie gialle e quindi non ci siamo.
        Ho ricominciato questa mattina dunque ho impastato la farina miele e acqua come da tuo articolo. Ti aggiorno al primo rinfresco che sarà’ domani mattina.24h. Attualmente ci sono delle alveolature vediamo domani mattina.
        Grazie Io sono un lui comunque ciao.

          • Massi il said:

            Ciao direi molto bene ho fatto oggi il primo rinfresco le bolle sono aumentate e dopo 9 ore circa sta anche crescendo. Domani alle 8.00 precise 2° rinfresco con una piccola aggiunta di mezzo cucchiaio di miele.
            Direi che la fermentazione e’ partita.
            Grazie ciao.

          • loti64 il said:

            Se la fermentazione è partita non aggiungere altro miele. Lo aggiungerai se lo vedrai giù di tono in seguito 🙂 Sei su facebook?

  28. Massi il said:

    Buongiorno ciao sono su facebook. Così’ posso mandarti anche due foto del lievito.
    Oggi alle otto 2° rinfresco. Tuttavia questa mattina era aumentato ma un po’ calato rispetto alla sera prima. Probabilmente dovuto all’abbassamento della temperatura della casa durante la notte.
    Vediamo come procede oggi.
    Puoi richiedermi l’amicizia su Facebook cercando Massimiano Moroni genova.
    Grazie Ciao

  29. conny il said:

    ciao, mi sono cimentata pure io con l’avventura lievitomadre, una curiosità ma dopo il rinfresco si mette subito in frigo o devo far avviare la lievitazione, grazie preziosi consigli

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      se lo stai realizzando dopo i rinfreschi va tenuto al caldo per permettere il proliferare dei batteri 🙂 da quanti giorni hai iniziato? Se su facebook?

      • conny il said:

        grazie x la celerità nel rispondermi, in realtà è già all’ultima fase, un panificatore mi ha dato un pezzo di pasta 10 gg fa, ho fatto due rinfreschi in quanto l’ho tenuto in frigo, ieri pm ho rinfrescato ma solo stamattina era aumentato di volume, oggi a mezzogiorno ho impastato la tua pizza ora sta riposando speriamo bene, ciao no nn sono su fb ma presto lo farò, un bacione

        • loti64 il said:

          OK 😉 non avevo capito 🙂 Allora quando lo rinfreschi e non ti serve per panificare lo devi tenere in frigo. Fammi sapere della pizza 😉

  30. Antonella il said:

    Ciao Marisa,
    siccome mi e’piaciuto il guo sito e il tuo ottimismo, ci riprovo!
    Ho impastato come da tue istruzioni, e ho fatto gia’ 3 rinfreschi…..sono comparse delle bolle ma non cresce! Anzi ti dico che le bolle mi sembrano solo superficiali…..attualmente nella mia cucina la temperatura si aggira sui 23/24 gradi….. ho messo il barattolo vicino a della frutta non troppo matura, che forse non aiuta…. che ne dici? Sbaglio qualcosa?
    Grazie in anticipo per il tuo consiglio.
    Antonella

    • loti64 il said:

      Ciao Antonella 😉 sei su facebook? Ti potrei seguire meglio e tu potresti postarmi le foto del tuo lievito. Ti consiglio di non passare ai rinfreschi delle 16 ore ma continua con quelli delle 24 ore. Aggiungi un cucchiaino di zucchero al lievito che devi rinfrescare e mescola bene, la frutta va bene 😉 Fammi sapere 😉 Ti aspetto

  31. ANTONIO il said:

    ciao a tutti sono antonio e mi sto cimentando a fare il pane e la pizza con il lievito madre. Mi e stato dato del lievito madre da un panificatore dopo aver fatto un semplicissimo corso di un ora circa ma non riesco a capire delle cose. mi spiego meglio, inizialmente gli davo da mangiare ogni due giorni con percentuali uguali esempio 100 di levito madre +100 di acqua +100 farina e era abbastanza liguido poi vedendo sui vari siti ho visto che il rapporto era due di farina e una di acqua ora e piu denso ma sa un po di acido ho provato ieri a rinfrescarlo in un giorno 3 volte aggiungento 30 acqua e 60 farina n°2 e un po migliorato ma ancora sa un po di acido ,poi e meglio attapparlo meglio oppure basta solo con un panno sopra grazie

    • loti64 il said:

      Ciao Antonio
      per eliminare l’odore di acido lo devi rinfrescare spesso, ritorna alle vecchie proporzioni. Una volta che non sarà più acido lo puoi chiudere in un vasetto di vetro e riporlo in frigo, lo rinfrescherai ogni 10 giorni (molto comodo) Che ne pensi..sono stata chiara? 😉

  32. federica il said:

    Ciao Marisa, voglio provare anche io mi hai convinta, spero di farcela…mi è venuto però un dubbio da neofita: nel caso di impasti poi da fare con la farina integrale (sto cercando di disintossicare un po’ il fegato e quindi sto evitando prodotti raffinati come le farine) il LM deve essere anch’esso con farina integrale?oppure anche per i prodotti con farina integrale viene usato un LM con base farina 00/manitoba? Grazie come sempre della tua disponibilità.

    • loti64 il said:

      Ciao Federica
      va bene anche il LM realizzato con farine diverse ma è preferibile ottenere un LM con farina integrale dato che voi eliminare le altre. Sei su Facebook?

      • federica il said:

        Grazie mille dal precisazione…e scusami se ti tampino ogni tanto ma sto cercando di apprendere/imparare, i dubbi sono tanti ma poter contare su di te è davvero una salvezza!! p.s. si sono su FB

        • loti64 il said:

          Ciao Federica
          su Facebook posso seguirti meglio..contattami in privato sulla mia pagina e ti seguirò passo passo 😉 Così puoi anche farmi vedere le foto del lievito man mano che procedi 😉 Ti aspetto !

  33. Simone il said:

    Buongiornooooo i I need somebody HELPPPPPPP! sono Simone e mi son cimentato anche io nella gestazione del mio lievito madre…ma penso qualcosa si sia interrotto nel processo di maturazione…dopo i 4 rinfresco ho iniziato il primo dei 3 a distanza di 16 h….ma secondo me…qualcosa non andava….stamattina, no bolle, né grande crescita, anche se l’elasticità del mio piccolo era ottima…continuo, interrompo, aggiungo miele???I need somebody help!!!!!

    • loti64 il said:

      Eccomi Simone 😉
      Come è andata a finire? Prima di passare ai rinfreschi delle 16 ore il tuo lievito raddoppiava? Se è andata male ci possiamo riprovare e posso seguirti passo passo .. sei su Facebook?

  34. Emanuela il said:

    Ciao Marisa, complimenti per la tua ricetta, l’ho appena provata, ti saprò dire se funziona!
    Ho solo una domanda per il rinfresco: quando dici che “bisogna rinfrescarlo nuovamente con le solite dosi e con stesso procedimento” intendi che bisogna sempre togliere 100gr di lievito e aggiungere a ciò che rimane 40 ml di acqua e 50 g di farina? Indipendentemente dalla quantità che rimane nel vasetto? Quando anni fa avevo il lievito madre (non fatto da me ma regalato) seguivo queste dosi per il rinfresco: 100 gr di lievito madre + 100 gr di farina + 40 g di acqua. Mi sapresti dire quale procedimento e dosi utilizzare?
    Grazie mille
    Emanuela

    • loti64 il said:

      Ciao cara
      lo devi rinfrescare come sempre … è un lievito un pochino più fluido perche più idratato 😉 Fai come sempre … magari potresti pesare quello che rimane nel vasetto 😉

  35. Paola il said:

    Ciao Marisa, il miele va aggiunto sempre quando rinfresco il lievito (insieme a farina e acqua) oppure solo quando rinfresco prima di panificare? Ad esempio: se una settimana non panifico…rinfresco al 7 giorno solo con acqua e farina secondo le dosi indicate?
    Grazie.

    • loti64 il said:

      ciao cara Paola
      il miele va aggiunto solo all’inizio per dare la spinta. Gli altri rinfreschi sono senza lievito. Se se su Facebook ti posso seguire paso passo e ti aiuto 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.