Crea sito

Pane proteico ai semi – Ricetta con nocciole intere

Pane proteico ai semi con nocciole intere

Il pane proteico è di gran moda. Io l’ho preparato senza farina di grano, con un mix di semi e qualche nocciola intera. Questo impasto è molto semplice da preparare e permette di sostituire il pane di grano nelle diete proteiche e ipocaloriche, perché non contiene né carboidrati né lievito. Non crediate però di mangiare una cosa simile al pane: è completamente diverso nel sapore e nella consistenza, tuttavia ha un gusto molto gradevole che si accompagna bene al salato e al dolce.
Il pane proteico ai semi si gusta a colazione con un cucchiaio di yogurt intero e marmellata di arancia o di mirtillo. Inoltre è buono anche tostato – le nocciole ne giovano – e si conserva in frigorifero per qualche giorno.

  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaSalutare

Ingredienti per il pane proteico ai semi

  • 50 gfarina (di canapa)
  • 50 gfarina di mandorle
  • 100 gfarina di ceci
  • 200 gsemi misti (zucca, lino, girasole,sesamo)
  • 50 gnocciole intere
  • 1 cucchiainosale (rasi)
  • 2 cucchiainibicarbonato
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 400 mlacqua (calda)

Strumenti

Questo pane cuoce in una cassettina da plumcake, le misure sono circa 15cm x 22cm. Questo per esempio è uno stampo in silicone, mentre questo è in alluminio. Vanno bene entrambi, ma io preferisco sempre l’alluminio. Se siete proprio senza, comperateli entrambi, magari di due misure diverse. Si usano per tante preparazioni.

    Come preparare il pane proteico ai semi con nocciole intere

    1. Pane proteico ai semi misti

      La preparazione è semplicissima. Ho letto diverse ricette e poi, come sempre, ne ho composta una mia, mescolando diverse versioni, anche in base agli ingredienti che avevo in dispensa. Non ho messo uova, e neanche lievito.

      Mescoliamo le farine, il sale e il bicarbonato, aggiungiamo i semi e le nocciole, poi il bicarbonato e l‘olio di oliva. Quindi versiamo l’acqua calda, impastiamo brevemente e trasferiamo subito l’impasto nello stampo. Infatti il bicarbonato reagisce immediatamente e non possiamo perderne il beneficio. Dunque subito in forno (preriscaldato) a 180°, per trentacinque minuti circa. Infine estraiamo il pane dallo stampo e posiamolo sulla griglia del forno per qualche minuto ancora.

      Aspettiamo che sia completamente freddo per tagliarlo.

    Consigli utili e suggerimenti

    Questo pane si sbriciola. Probabilmente succederebbe meno aggiungendo 20 gr di farina di psillio che, oltre ad avere ottime proprietà antinfiammatorie, è un addensante naturale. Io ne ero completamente sprovvista e non l’ho messa, però ho visto che è utile un breve riposo in frigorifero. Provatelo, amici! Non è pane vero e proprio, ma è buono, è sano e dà le sue soddisfazioni, soprattutto a colazione

    Se ti piacciono le ricette sane e vuoi imparare ad usare le farine proteiche, posso indicarti varie ricette. A Genova abbiamo uno straordinario cibo da strada, la farinata di ceci. Cuoce bene nel forno a legna dei farinotti, ma, con i miei consigli, potrai farla anche a casa. Lo sai che con piselli e lenticchie si fanno ottimi dolci? Guarda le crêpes di piselli e cioccolato fondente e la crostata senza glutine con arance e mele.

    Tornando alla HOME, troverai tutto questo e molte altre ricette, vegetariane e no. Seguimi anche su Facebook e Instagram, dove posto ricette velocissime, consigli e proposte. Non ti capiterà più di essere a corto di idee per cena… 

    Ai miei amici cuochi chiedo di lasciare un commento: sarò felice di leggere e di rispondere.

    Note: questa ricetta contiene link di affiliazione.

    3,8 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.