Crea sito

Gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino

Oggi ricetta classica di fine anno: gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino.
— Come?, direte voi.
— Eh sì, rispondo io, ricetta classica fino ad un certo punto, perché gli ingredienti sono classici, ma la combinazione è tutta un’altra storia.
La tradizione, infatti, vuole che a capodanno si mangino le lenticchie e il cotechino, che però arrivano sempre in tavola dopo antipasto e primo piatto, quando le pance sono già abbastanza piene. Così, per quel che mi riguarda, le lenticchie e il cotechino aspettano sempre l’indomani. Ed è per questo che ho deciso di provare un’altra versione, impastando gli gnocchi di patate con farina di lenticchie e usando un piccolo cotechino per fare un ottimo ragù. È nato un primo piatto speciale – gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino – che potrete servire la notte di capodanno o anche il primo dell’anno, riciclando eventualmente, e con gran classe, il cotechino avanzato.

Gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino

Per gli gnocchi

  • 500 gpatate (della Sila, già sbucciate)
  • 60 glenticchia rossa decorticata (farina)
  • 40 gfarina 00
  • 5 gsale
  • 50 gsemola (per la spianatoia)

Per il ragù di cotechino

  • 500 gcotechino Modena precotto
  • 1scalogno
  • Mezzo bicchierevino rosso
  • 2 fogliealloro
  • 2 spicchiaglio
  • 2chiodi di garofano
  • 3bacche di ginepro
  • 3grani di pepe nero
  • 75 gpomodoro (passata di datterini)
  • 3 gsale

Strumenti

Serve un passaverdura o uno schiaccia patate, oltre a una forchetta o a un riga gnocchi di legno.

    Preparazione degli gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino

    Tenete presente che questo ragù condisce il doppio degli gnocchi che ho preparato.

    Incamminiamo il ragù di cotechino

    1. Gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino

      Mettiamo il cotechino in un contenitore adatto, e passiamolo al microonde per 12 minuti a 900 Watt. Quindi affettiamo finemente lo scalogno, sgraniamo il cotechino e mettiamoli a cuocere insieme in una pentola di coccio. Aggiungiamo l’alloro, il ginepro, il pepe in grani e i chiodi di garofano. Quando tutto sarà ben caldo sfumiamo con il vino rosso, aggiungiamo il pomodoro e un mezzo mestolo di acqua calda. Infine abbassiamo il fuoco, chiudiamo con un coperchio e lasciamo cuocere per circa mezz’ora. Questo sugo cuoce all’incirca il tempo che serve per fare gli gnocchi, perché deve legarsi e insaporirsi, ma a differenza del ragù tradizionale solo il pomodoro ha bisogno di cuocere. Prima di spegnere il fuoco, tuttavia, ricordiamoci di assaggiare il sale.

    Prepariamo gli gnocchi

    1. Schiacciamo le patate con un passaverdura sulla spianatoia leggermente infarinata. Appena si saranno raffreddate, impastiamo le patate con le farine e una presa di sale, fino ad avere un composto morbido ma abbastanza asciutto. Quindi formiamo tanti cordoncini, aiutandoci con una presa di semola rimacinata. Infine formiamo gli gnocchi tagliando i cordoncini a tronchetti e passando ciascuno di questi sul riga gnocchi infarinato, o sui rebbi di una forchetta.

    Appunti di capodanno

    Sono molto soddisfatta di questa ricetta. Gli gnocchi di lenticchie con ragù di cotechino sono davvero buoni, originali, facili e veloci da preparare.

    Mi scuso con i tradizionalisti estremi per aver rivoluzionato un piatto classico e per aver usato la farina di lenticchie rosse e non quella di lenticchie verdi, come avrei dovuto. Sono ben consapevole che con il cotechino ci vogliono le lenticchie verdi, che portano denaro e fortuna. Nella mia dispensa, però, c’era solo la farina di lenticchie rosse, di gusto molto simile e – spero – ugualmente fortunate. Quindi per quest’anno è andata così.

    Agli amici vegetariani consiglio di leggere la ricetta degli gnocchi di lenticchie con ragù di sedano, molto buoni e – mi dicono – molto molto benauguranti.

    Tornando alla HOME troverai altre ricette dolci e salate, per le feste e per tutti i giorni: non perdere lo speciale di Capodanno! Se vuoi, seguimi anche su Facebook e Instagram. Troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

    4,7 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.