Frittelle salate abruzzesi

Conoscete le frittelle salate abruzzesi? Sono tipiche del territorio aprutino e si mangiano accompagnate con salumi o formaggi, si trovano in tutte le feste o sagre paesane, ma non solo anche nel periodo estivo negli stabilimenti balneari, io infatti lavoro proprio in uno di questi e le preparo: dall’impasto alla stesura, alla frittura, dicono che le mie frittelle sono tra le più buone della zona!

Le frittelle salate abruzzesi sono fatte di un impasto tipo quello della pizza, di diverso abbiamo il latte e l’aggiunta di una minima quantità di zucchero, questo fa si che rimangano morbide!

SE USATE IL LIEVITO DI BIRRA: al posto della pasta madre se non la usate fate un preimpasto con 40 g di farina e un po’ d’acqua con 2 g di lievito di birra, fate una palla e fate raddoppiare; usate questo preimpasto al posto dei 50 g di pasta madre.

HOMEPAGE del blog per leggere tutte le mie ricette!!!

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK E LASCIA UN LIKE ALLA MIA PAGINA:LA PASTICCERA MATTA

 

Frittelle salate abruzzesi
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    40 minuti
  • Cottura:
    2-3 minuti
  • Porzioni:
    8 frittelle circa
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 500 g Farina di forza (o Manitoba)
  • 50 g Lievito madre
  • 110 g Acqua
  • 150 g Latte
  • 20 g Olio di semi di mais (o girasole)
  • 15 g Zucchero
  • 6 g Sale
  • q.b. olio di arachidi (o altro olio per friggere)

Preparazione

  1. Frittelle salate abruzzesi

    1) Cominciare ad impastare farina, zucchero e lievito, aggiungendo un po’ per volta l’acqua e il latte; lavorare per 10 minuti.

    2) Aggiungere il sale, maneggiare ancora e per ultimo unire l’olio in 2 volte e farlo assorbire.

    2) Fare una palla e far “puntare” ( in gergo tecnico ) per 15 minuti coperta.

    3) Spezzare l’impasto in tante palline da circa 110-120 g l’una, per la pirlatura vedi QUI.

    4) Ungere la leccarda del forno e mettervi  le palline a lievitare, spennellarle con un po’ d’olio e coprire con la pellicola, farle lievitare fino al raddoppio.

    5) Una volta lievitate, stendere le palline in dei dischi di circa 2 mm di spessore e larghi come un piatto, (anche qualcosina meno) e friggerle in olio profondo, appena messe bisogna con un mestolo coprirle d’olio, girarle dopo 1 minuto e mezzo circa e cuocerle un altro minuto dall’altro alto; scolarle, appoggiarle su carta paglia e salarle.

(Visited 8.098 times, 1 visits today)
Precedente Arancine siciliane di riso-ricetta classica Successivo Bomboloni salati fritti ripieni

2 commenti su “Frittelle salate abruzzesi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.