Treccia pasquale molisana

La treccia pasquale molisana come tutti i dolci abruzzesi e molisani, è poco dolce, una sorta di pane soffice per la prima colazione. In passato le due regioni erano chiamare gli “Abruzzi”, ed abbiamo molte tradizioni culinarie in comune, come le neole o ferratelle (chiamate anche nevole e cancellate), i fiadoni, e molti dolci tradizionali di Pasqua e Natale. Questa ricetta mi ricorda quella di zia Gemma, che è simile alla pizza di Pasqua abruzzese del chietino, (esiste anche quella teramana più conosciuta), ma più soffice con un sapore delicato di anice.
Questi dolci di una volta non erano molto zuccherini, soprattutto perché in passato non si era abituati a mangiare dolci come quelli attuali e lo zucchero era costoso. I dolci per lo più erano a base di zuccheri naturali e si insaporivano con il miele. Spesso i dolci pasquali per la prima colazione, venivano anche consumati con i salumi, infatti esiste anche la versione senza decorazione o quella con lo zucchero a velo.

Dolce di Pasqua molisano
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni1 treccia
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 650 gfarina Manitoba (550 + il resto all’occorrenza per la lavorazione)
  • 1uovo (Uovo medio)
  • 150 gzucchero (Se ti piace più dolce mettine 30 gr in più)
  • 1/2scorza di limone (con buccia edibile, meglio se biologico)
  • 1 bicchierinoliquore all’anice
  • 250 mllatte senza lattosio
  • 50 gmargarina vegetale (O burro senza lattosio)
  • 1 pizzicosale
  • 10 glievito di birra fresco

Per decorare:

  • q.b.miele millefiori
  • q.b.Palline colorate

Preparazione della Treccia pasquale molisana

Questa ricetta mi è stata data da una mia amica molisana che usa moltissimo il Bimby, mi ha detto che l’ha vista sulla rivista ufficiale ed è come la fa sua madre, ma con la procedura Bimby, quindi dovevo provarla! Come al solito ho fatto le mie modifiche sia per la lavorazione che per alcuni ingredienti, infatti ho ridotto il lievito ed utilizzato la margarina per questioni di intolleranza al lattosio. Ti lascio sia la versione con il Bimby che con la planetaria.

Treccia pasquale molisana con Bimby:

  1. Treccia dolce molisana
  2. Metti lo zucchero nel boccale con la scorza di limone, polverizza fino ad arrivare gradualmente a velocità 10. Versa in una ciotola e metti da parte.

  3. Pulisci il boccale ed aggiungi il latte, 1 cucchiaino di zucchero in dotazione ed il lievito. Fai sciogliere per 1 minuto, temperatura 37° velocità 1.

  4. Aggiungi la margarina a pezzetti e mescola per 30 secondi velocità 1.

  5. Unisci 550 gr di farina Manitoba, lo zucchero restante, l’uovo ed il liquore all’anice ed aziona per 3 minuti a velocità spiga.

  6. Se occorre aggiungi altra farina, molto dipende dal tipo di farina, e dall’umidità. Io ho aggiunto 60 gr.

  7. L’impasto deve essere appiccicoso, ma che si stacca facilmente. Versalo in una ciotola, copri con la pellicola alimentare e fai lievitare per 4 ore dentro il forno spento.

  8. Treccia appena formata

    Una volta raddoppiato l’impasto, dividi in tre parti la pasta e forma una treccia ed adagiala sulla placca da forno con una base di carta forno. Spennella con poco latte.

  9. Fai lievitare per almeno un’altra ora o fino al raddoppio.

  10. Cuoci in forno ventilato preriscaldato a 200° per 40/45 minuti mettendo la teglia nella parte bassa del forno.

  11. Controlla la cottura dopo 30 minuti, se scurisce troppo copri con la carta forno utilizzata alla base.

  12. Prova a fare la prova spiedino, deve essere asciutto, altrimenti cuoci ancora per 10/15 minuti, in base all’occorrenza.

  13. Quando è ancora tiepida, spennella la treccia molisana con il miele e cospargi di zuccherini colorati.

  14. Puoi utilizzare anche una glassa con acqua e zucchero a velo. Bastano 3 cucchiai di zucchero a velo ed uno di acqua.

Treccia pasquale molisana con planetaria:

  1. taglio della treccia dolce molisana
  2. Sciogli il lievito nel latte tiepido con 1 cucchiaino di zucchero (37°). Aggiungi la margarina e sciogli velocemente con la forchetta. Versa nella ciotola della planetaria.

  3. Aggiungi gr di farina, lo zucchero restante, l’uovo, la scorza di limone ed il bicchierino di liquore. Aziona per 7 minuti velocità 4. Dopo 2 minuti aggiungi un pizzico di sale.

  4. Se occorre aggiungi altra farina al composto. Poi procedi come da ricetta sopra.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.