Anellini alla pecorara

Anellini alla pecorara per la regione Abruzzo un primo piatto regionale con la pasta alla mugnaia di Elice ricotta e ortaggi. Come ogni lunedì ecco la nostra della rubrica Cibo e Regioni parliamo di ricette della tradizione italiana.

Anellini alla pecorara

Questa è una tipica ricetta abruzzese, che troverete in tutte le trattorie e ristoranti tipici. Questo formato lo potete trovare in tutti i centri commerciali e negozi specializzati, ma se volete dilettarvi potete farlo anche voi tranquillamente, per questione di tempo utilizzo sempre pasta già pronta, ovvero la pasta del pastificio La Mugnaia di Elice.
Gli ingredienti che danno gusto e sapore alla pasta sono ortaggi freschi e ricotta di pecora. Diciamo che potrebbe considerarsi piatto unico. Inoltre troverete varianti in base anche alle abitudini e alle zone, infatti qualcuno aggiunge anche i funghi, ma ho sempre mangiato il piatto senza funghi.

Anellini alla pecorara

Anellini alla pecorara

Difficoltà: media

Costo: basso/medio

Tempo: circa 30 minuti

Gruppo ricette: La pasta- ricetta regionale

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gr di Pecorara S.Agnello (o Anellini alla Pecorara)
  • 80 gr di melanzana
  • 80 gr di peperone rosso
  • 80 gr di zucchina
  • olio evo
  • 150/200 gr di ricotta di pecora (io la tollero, altrimenti altra ricotta delattosata)
  • pecorino grattugiato o un formaggio stagionato

per il sugo:

  • 400 ml di passata 
  • 1/2 cipolla
  • 30 gr di sedano
  • 50 gr di carota
  • olio extravergine di oliva
  • sale qb

Preparazione:

  1. In una padella capiente imbiondire la cipolla con olio evo, unire gli ortaggi tagliati a cubetti, e soffriggere a fiamma lenta, cuocere per 15/20 minuti fino a che sia tenero e leggermente dorato, salare verso la fine.
  2. Nel frattempo preparare il sugo, per comodità ho utilizzato la passata già pronta, altrimenti si possono utilizzare 3 pomodori maturi da sugo,  fare un soffritto con la carota e la cipolla tritata fare imbiondire e unire la passata,  unire 1/2 bicchiere d’acqua e cuocere per 15/20 minuti circa, salare verso la fine.
  3. Mettere a bollire l’acqua leggermente salata cuocere la pasta al dente, quando è quasi cotta, unire gli ortaggi (lasciandone da parte un cucchiaio per commensale) e al sugo e quasi tutta la ricotta (asciandone un cucchiaio per commensale per la composizione del piatto).
  4. Mescolare bene unire la pasta scolata, e mantecare, se occorre aggiungere un poco dell’acqua di cottura.
  5. Servire in piatti singoli con sopra la ricotta, il condimento, ed una bella spolverata di formaggio.
     

Torna alla Home per vedere le ultime ricette. Ti aspetto nei social: Facebook* Twitter * You tube * Pinterest*Instagram

Questo blog e tutto il materiale in esso contenuto (foto, testi, pdf, ecc.) sono di proprietà di Eva D’Antonio, ovvero “In cucina da Eva”E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. 

Pubblicato da incucinadaeva

Mi chiamo Eva, sono abruzzese ed amo cucinare fin da quando ho ricordi. Autodidatta fino a quando nel 2011 ho aperto il blog, così ho iniziato a studiare. Amo tramandare le ricette delle mia regione e sperimentare. Copyright © dal 2011 "In cucina da Eva" – Tutti i diritti riservati. E’ vietato l’utilizzo, anche parziale, la manipolazione e la modifica di testi o foto. La violazione dei diritti d’autore è perseguibile e punibile a norma di legge. È possibile condividere il link o citare le mie ricette, scrivendo la fonte e link negli articoli. No copia ed incolla, nemmeno parziale.

22 Risposte a “Anellini alla pecorara”

  1. Ben ritrovata cara Eva!!!!!!!!!!!!!
    e complimenti per questo primo buonissimo…tra ricotta di pecora e melanzane …cara siamo davvero al massimo del gusto!!!!!!!!!!!!!!!!
    Buona settimana

    1. mi spiace per il ritardo! ma ho perso il treno! grazie tante! ora passo per i vostri blog!

  2. bello sugoso, io vado con la tua versione senza funghi, un bacione e buona giornata

    1. io adoro i funghi, ma l’ho sempre mangiata senza, è una questione di abitudine! grazie tante!

  3. Wow che bel piatto invitante! Non ho mai assaggiato la Pecorara di S.Agnello … quasi quasi faccio visita al sito!

    Buona giornata

  4. Ma questa versione è fantastica…. glia anellini sono un formato poco usato dalle mie parti ma quando lo trovo lo acquisto subito, mi piacciono, conditi con questo sugo devono essere speciali, grazie di avercelo fatto conoscere…un bacione

  5. Da noi questo formato di pasta non si trova facilmente….e la tua ricetta mi aveva incuriosito dal nome,… complimenti saporitissima e golosa, farei il bis con un piatto così!!

  6. si infatti Artù! è difficile da trovare, tranne se vai in negozi specializzati, però si può fare anche a mano! appena posso trovo la ricetta e provo a farla io! altrimenti puoi andare sul sito dell’azienda e fartela inviare pagando le spese di spedizione

  7. non onoscevo affatto questo formato di pasta e nemmeno un condimento tanto goloso, Eva è tutto da segnare e provare e se passo dalle tue parti qualche chiletto di pasta me lo prendo di sicuro. Un bacio

  8. ciao Eva…un piatto appetitoso che si mangia con gli occhi!
    mamma mia che buono poi con la ricotta di pecora! da leccarsi i baffi!
    un bacione

  9. Bentornata cara Eva e grazie mille per la meraviglia che ci hai regalato! Non conoscevo questo formato di pasta, ma appena i miei amici abruzzesi torneranno a farci visita non macerò di farmela portare. Il condimento è a dir poco appetitoso… un bacione e buona settimana, Babi

  10. Mamma mia quegli anellini come si sono avvolti bene in questo tripudio di sapori!!! Devono essere buonissime! Io una volta in abruzzo ho mangiato i peperoni con la ricotta. Ed erano buonissimi! Adesso un tris di verdure una più buona dell’altra, per condire insieme alla ricotta un piatto di pasta eccezionale!! Complimenti anche a te!!

  11. grazie a tutti ragazzi/e! mamma mia con la fame che ho ora me ne mangerei un piattone! anche se fa caldo!!! oggi giornata pesante!!!

    1. oh mamma! mi sono accorta che mi si era cancellato! ora lo sistemo subito! grazie di avermelo fatto notare!

    1. che onore! anche io sono di Pescara! si vero hai ragione per lo schiacciapatate, ma purtroppo quando sto alla casa dello studente non ho molti attrezzi, peccato….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.