Finocchi arraganati

I finocchi arraganati sono un contorno vegetariano tipico della cucina povera e contadina pugliese. Con il termine arraganto, letteralmente origanato si indica una qualsiasi pietanza, soprattutto verdure condita con olio, sale, aglio, prezzemolo, pangrattato e origano. Col tempo ha assunto il significato di gratinato e l’origano non è necessariamente presente ma io ce lo metto sempre perchè mi piace tanto il suo profumo. I carciofi tagliati a fette sottili vengono conditi con un miscuglio di pangrattato e pecorino aromatizzati da aglio, prezzemolo e origano e fatti cuocere a fuoco lento finché non risultano ben teneri. Seguitemi in cucina e preparate con me i finocchi arraganti.Finocchi arraganati

Finocchi arraganati

Ingredienti:

  • 3 finocchi carnosi
  • 40 g  di pangrattato
  • 40 g di pecorino grattugiato (se non amate questo formaggio potete sostituirlo con altro di vostro gusto)
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio tritato finemente
  • origano q.b.
  • sale q.b.
  • un filo di olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Per realizzare i finocchi arraganati pulite i finocchi tagliando le cime e la base, eliminate le foglie esterne più dure, divideteli a metà e lavateli sotto l’acqua corrente. Tagliateli poi in fette sottili e sistemateli, leggermente sovrapposti, in un tegame sufficentemente largo. Preparate adesso il condimento: in una ciotola mettete il pangrattato, il formaggio, il prezzemolo, l’aglio tritato finemente, l’origano e mescolate il tutto. Distribuite questa preparazione sui finocchi e da un angolo della teglia aggiungete a filo un po di acqua senza però superare la panatura. Aggiungete una presa di sale e condite il tutto con un filo di olio extra vergine di oliva. Mettete il tegame sul fuoco e lasciate cuocere finché i finocchi non risulteranno morbidi, aggiungendo se necessario altra acqua che però dovrà essere quasi tutta assorbita a cottura ultimata. Spegnete il fuoco, lasciate intiepidire e servite i vostri carciofi arraganati.

Ti è piaciuta questa ricetta? Vieni a trovarmi su  facebook e diventa fan della mia pagina, scoprirai tante altre ricette e potrai chiedermi qualunque chiarimento. Ti aspetto anche su Twitter e Pinterest

Precedente Sbriciolata di patate e prosciutto Successivo Petto di pollo alla puttanesca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.