Crea sito

Crostata con confettura di pesche e amaretti

Crostata con confettura di pesche e amaretti, anche questa è una torta che mi riporta all’infanzia. Questa crostata con la marmellata e gli amaretti è un dolce che si trova in vendita dai panettieri di Lodi, la mia bella città di origine. Non è una torta da pasticceria, spesso la si prepara in casa oppure se ne compra una bella fetta la mattina assieme al pane. Per i golosoni come me ogni scusa è buona per preparare una torta e mangiarsene una bella porzione, che sia un ricordo dell’infanzia o una sperimentazione di nuovo dolce in compresse liofilizzate da lanciare nello spazio, poco importa, io non resisto alla tentazione. Per stavolta lasciamo la sperimentazione agli scienziati e torniamo a questa ottima crostata con la confettura di pesche e con gli amaretti, che le conferiscono un aroma particolare e inconfondibile. Vi assicuro che se la provate una volta poi non la dimenticherete facilmente. Se la conoscete già confrontate la mia ricetta con la vostra, altrimenti provatela e poi vedrete che mi darete ragione. Nel caso non vi piacesse leggete qui le altre ricette delle mie crostate, e chissà che troviate la crostata della vostra vita, quella che non lascerete mai più!

Crostata con confettura di pesche e amaretti
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioniper 8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
406,03 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 406,03 (Kcal)
  • Carboidrati 61,63 (g) di cui Zuccheri 30,73 (g)
  • Proteine 5,39 (g)
  • Grassi 16,29 (g) di cui saturi 9,64 (g)di cui insaturi 6,41 (g)
  • Fibre 1,48 (g)
  • Sodio 138,14 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 93 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 250 gfarina 00
  • 125 gzucchero
  • 2tuorli
  • 125burro
  • 1 pizzicosale
  • 200 gconfettura di pesche
  • 50 gamaretti
  • 10 gcacao amaro in polvere
  • 3 cucchiaimarsala

Strumenti

  • Teglia , con chiusura a cerniera, 20-22cm di diametro
  • Mattarello
  • Forchetta
  • Pellicola per alimenti
  • Carta forno
  • 1 Ciotola ciotola

Preparazione

  1. Preparate la frolla. Mescolate la farina, lo zucchero e il pizzico di sale con una forchetta, disponeteli a fontana e impastate con i tuorli e il burro morbido velocemente con le punte delle dita. Avvolgete la pasta frolla con della pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per mezz’ora.

  2. Preparate il composto da metter sulla torta. Mettete la confettura di pesche in una ciotola e aggiungete gli amaretti sbriciolati grossolanamente con le mani. Diluite con il marsala e mescolate bene.

  3. Stendete due terzi dell’impasto sul fondo della teglia. Usate una teglia a cerniera con fondo apribile tipo questa perché se la capovolgerete per girarla si staccherà la marmellata .Con il resto preparate un bordo tutt’attorno che schiaccerete con una forchetta. Conservate un poco dim pasta per le decorazioni.

  4. Versate il composto di confettura e amaretti sopra la pasta frolla, livellatela con un cucchiaio, senza farlo uscire dal bordo e decorate con la pasta frolla rimasta.

  5. Cuocete la crostata con confettura di pesche e amaretti in forno statico, preriscaldato, a 180° per 45 minuti. Se fosse necessario usate il ventilato negli ultimi 5 minuti di cottura. Ognuno si deve regolare con il proprio forno, perché purtroppo i minuti di cottura risultano essere sempre indicativi in quanto i forni casalinghi non sono tutti uguali.

Crostata con confettura di pesche e amaretti sbriciolati

Questa crostata con gli amaretti sbriciolati e la marmellata di pesche si conserva senza problemi per qualche giorno a temperatura ambiente, coperta per non farla seccare. Se non la doveste consumare in 3 o 4 giorni, e vi sfido a farlo, mettetela in frigorifero coperta con pellicola per alimenti e riportatela a temperatura ambiente prima di consumarla, Tutti i prodotti da forno che contengono burro non devono essere consumati freddi per gustarne al meglio la fragranza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.