Crea sito

Semifreddo alle amarene

Il Semifreddo alle amarene è un delizioso dolce dalla consistenza simile al gelato. Ideale per concludere un pranzo o per una pausa golosa, questo dessert si prepara in poco tempo e con poche mosse e senza passare molto tempo in cucina. Panna e latte condensato, intercalati da biscotti e via in freezer, per poi, al momento di servirlo, guarnire con delle deliziose amarene e con il loro sciroppo. Nel Semifreddo alle amarene non c’è traccia di uova, quindi, è adatto anche a chi è intollerante a questo alimento. Andiamo a vedere insieme come realizzarlo.

vsemifreddo alle amarene
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Porzioni6 Persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
298,51 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 298,51 (Kcal)
  • Carboidrati 37,33 (g) di cui Zuccheri 25,99 (g)
  • Proteine 5,14 (g)
  • Grassi 15,09 (g) di cui saturi 9,23 (g)di cui insaturi 4,39 (g)
  • Fibre 0,84 (g)
  • Sodio 112,18 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per il Semifreddo alle amarene

  • 150 gbiscotti secchi
  • 350 gpanna fresca liquida
  • 1 bustinavanillina
  • 250 glatte condensato
  • 50 gcrema spalmabile alle nocciole
  • 6amarene con sciroppo

Cosa serve per il Semifreddo alle amarene

  • 1 Ciotola
  • Sbattitore
  • 1 Spatola
  • 1 Stampo da Plumcake
  • Pellicola per alimenti

Preparazione del Semifreddo alle amarene

  1. Per la realizzazione del Semifreddo alle amarene, la panna dovrà essere fredda da frigo, quindi, metterla a raffreddare già il giorno prima. Stessa cosa per la ciotola e le fruste per montarla, che possono essere messe in freezer per una trentina di minuti.

  2. Mettere la panna nella ciotola e lavorarla con le fruste elettriche, fino a quando la panna monterà (io uso sempre il mio sbattitore Severin che potete trovare cliccando Qui.).

  3. Aggiungere la vanillina e il latte condensato, la cui ricetta si trova cliccando Qui, e lavorare ancora per qualche secondo, quindi amalgamare bene tutti gli ingredienti con una spatola.

  4. Situare la pellicola dentro uno stampo da plumcake da 27 cm. Mettere un po’ di panna e latte condensato sul fondo e livellare bene con la spatola.

  5. Situare sopra uno strato di biscotti e pressare leggermente, in modo da far uscire eventuali bolle di aria. Ripetere ancora l’operazione per altre due volte, alternando la panna con i biscotti. In pratica, l’ultimo strato dovrà essere di biscotti, che, una volta capovolto il dolce, diventeranno la base.

  6. Coprire con pellicola alimentare e mettere in freezer per almeno 6 ore, meglio per tutta la notte. Il giorno dopo, tirare fuori il semifreddo dallo stampo, e capovolgerlo su un vassoio.

  7. Sciogliere a bagnomaria la crema spalmabile alle nocciole e farla cadere sul dolce. Guarnire con amarene e con il loro sciroppo e servire.

  8. Buona degustazione del Semifreddo alle amarene.

I consigli di Annamaria

Il peso dei biscotti è indicativo, in quanto si possono presentare più spessi o più sottili e pesare di più.

CONSIGLI PER GLI ACQUISTI – Per realizzare questa ricetta, sono stati utilizzati: Sbattitore Severin HM 3832, Ciotola in vetro Rocco Bormioli da 26 cm, Spatola in silicone, Stampo da plumcake da 27 cm, Pellicola alimentare

Per altri Gelati e semifreddi cliccare Qui.

Per altri Dolci cliccare Qui.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.