Crea sito

Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle

I Pizzicotti siciliani di pasta mandorle sono dei deliziosi dolcetti che si preparano con le mandorle, appunto, di cui la Sicilia ne vanta buona parte della produzione. Sono dei pasticcini delicati, ideali anche da regalare o da consumare davanti ad un buon caffè o ad una tazza di te, magari scambiando quattro chiacchiere con le amiche. Li alterno ai miei Ricci di mandorle e alle Paste di mandorla con ciliegie candite. Il loro nome è dovuto al pizzicotto che si dà loro sulla parte superiore per dare la forma. Vengono poi cotti appena in forno, in quanto devono restare bianchicci e morbidi.

Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per i Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle

  • 500 gFarina di mandorle
  • 400 gZucchero semolato
  • 1 q.b.Scorza d’arancia
  • 3Albumi
  • q.b.Zucchero a velo

Cosa serve per i Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle

  • 2 Teglie
  • Carta forno
  • 2 Ciotole

Preparazione dei Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle

  1. Prima di dare la ricetta voglio fare una premessa. Se non si ha a disposizione la farina di mandorle, basta crearla, seguendo questo procedimento. Mettere le mandorle per alcuni minuti, poche alla volta, in acqua bollente, quindi, scolarle e spellarle con una leggera pressione delle dita.

  2. Le mandorle vanno, poi, asciugate in forno ad una temperatura molto bassa sui 100°, perché non devono assolutamente tostarsi, ma perdere la loro umidità. Vanno, poi, ridotte a farina con l’aiuto di un macina caffè, mettendole dentro poche alla volta, assieme ed un pugnetto dello zucchero degli ingredienti, in questo modo le mandorle non rilasceranno olio.

  3. Un altro espediente per non far perdere olio alle mandorle, è quello di metterle nel freezer, lasciarle ghiacciare e poi, sempre poche alla volta, ridurle a farina. La farina dovrà presentarsi fine, per una migliore riuscita dei dolcetti.

  4. In una ciotola, mettere la farina di mandorle e lo zucchero. Aggiungere la buccia grattugiata di un’arancia o di un limone biologici, a seconda dei gusti. Separare i tuorli dagli albumi e aggiungere anche questi ultimi. Lavorare tutti gli ingredienti e, se l’impasto dovesse risultare un po’ troppo duro, sbattere un albume e aggiungerne un altro po’ (non tutto), fino a quando si otterrà un impasto morbido, ma sodo. E’ consigliabile lasciare riposare l’impasto in frigo per un paio di ore o anche tutta la notte.

  5. Prelevare del mucchietti un po’ più grossi di una noce, dare una forma un po’ allungata e pizzicarli al centro. Passarli nello zucchero a velo, cercando di farne aderire un bel po’, quindi, poggiarli sulla teglia ricoperta di carta forno. Infornare in forno scaldato in precedenza ad una temperatura di 170° per 10 minuti in forno tradizionale o a 150° gradi, sempre per 10 minuti, in forno ventilato.

  6. Regolarsi, comunque col proprio forno, perché le temperature variano. I pasticcini dovranno rimanere bianchi. Una volta cotti, aspettare che siano completamenti freddi, prima di toglierli dalla teglia, perché si presentano mollicci. I Pizzicotti siciliani di pasta di mandorle sono pronti. Buona degustazione!

I consigli di Annamaria

Il peso delle mandorle è inteso al netto della pellicina esterna.

Potete anche leggere: Ricci di mandorle Paste di mandorla con ciliegie candite Torta di mandorle senza farina e lievito

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su, Pinterest Twitter e Instagram seguitemi numerosi. ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE   

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.