Crea sito

Come conservare le fave verdi

La primavera si sa è il periodo in cui si raccolgono le fave e i piselli e per chi, come me, ha la fortuna di coltivarli da sé, nasce l’esigenza sul Come conservare le fave verdi per il periodo in cui non ci saranno più. Ormai, chi frequenta il mio blog sa quanto ami fare le conserve, siano esse sott’ olio, sott’ aceto, marmellate, confetture, sughi, prodotti essiccati e congelati. Ed è proprio questo il metodo che utilizzo per la conservazione di fave e piselli. E’, ormai, un metodo sperimentato che funziona bene, perché, al momento dell’utilizzo, le fave sembrano davvero come nel momento in cui sono state raccolte. Io ne metto un bel po’ da parte, perché mio marito le adora. Ne faccio delle frittate, ne condisco la pasta assieme alla ricotta, le metto nei minestroni. Andiamo a vedere come conservare le fave verdi.

come conservare le fave verdi verticale
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Fave verdi

Preparazione

  1. Passiamo ora alla conservazione delle fave verdi. L’ideale, per la conservazione delle fave è di raccoglierle la mattina presto e conservarle in giornata. Per pulirle, basta semplicemente staccare dal baccello la parte dell’ attaccatura alla pianta, aprirlo a metà, infilarvi dentro il dito pollice e scorrerlo verso il basso, i semi si staccheranno con molta facilità.

  2. Se sono molto tenere, io lascio la buccia che le ricopre, ma se sono un po’ grosse o più mature, quindi più dure, procedo a togliere anche quest’ultima, aiutandomi con un coltellino e raccogliendole in una ciotola. Dopo aver sbucciato tutte le fave che si vuole conservare, passare alla fase successiva.

  3. Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua non salata e portarla a bollore. Buttarvi dentro le fave, poche alla volte e attendere che l’acqua riprenda a bollire. Spegnere il fuoco, mettere le fave in un colapasta e lasciarle scolare bene per alcuni minuti.

  4. Sistemare ora le fave su di un vassoio o una teglia, senza ammucchiarle, ma cercando di distanziarle tra loro. Riporre in freezer e lasciare congelare per alcune ore o anche per tutta la notte. L’idea di mettere le fave nei vassoi nasce dal fatto di tenerle staccate le une dalle altre, altrimenti, se messe tutte nei sacchettini prima del congelamento, diventerebbero un’ unica massa.

  5. Una volta che saranno congelate, tirare fuori dal freezer i vassoi con le fave, staccarle con  l’aiuto di una paletta e metterle nei sacchetti. Chiudere e riporre in freezer. In questo modo, ogni volta che si vorrà, si potrà prenderne la quantità desiderata senza faticare.

  6. Ora che Vi ho detto Come congelare le fave verdi, non vi resta che provare, le mangerete come appena raccolte!

CONSIGLI

Al momento di cucinarle, le fave si usano subito, senza aspettarne lo scongelamento.

Potete anche leggere: COME CONSERVARE I PISELLI

Per le ricette di altre conserve cliccare qui: CONSERVE

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+ Pinterest  Twitter Instagram seguitemi numerosi.

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.