Spaghetti con il miele: ricetta Siciliana

spaghetti con il miele ricetta siciliana

Spaghetti con il miele: ricetta Siciliana o pasta co’ meli è un piatto tipico che si prepara per la Festa di San Giuseppe e per il venerdì di Quaresima secondo le usanze del Paese di Butera (CL). Sono spaghetti conditi a base di miele, pane tostato, mandorle tritate, cannella e buccia di arancia. Al contrario di quello che state pensando, non è un dolce ma è un primo piatto. Quando si tratta di pasta, però, a pochi o a nessuno verrebbe in mente di utilizzare il miele pensando che il suo sapore dolce non potrebbe mai essere abbinato a delle ricette che, al contrario, sono salate.

Ci sono due correnti di pensiero sul consumarla fredda o calda. Se si prepara il giorno prima, sostiene la mia vicina di casa, Cristina, che mi ha regalato la sua ricetta di famiglia, è ancora più buona.

Cosa state aspettando? lo so, sono fortunata, a me gli spaghetti al miele li hanno preparati. Voi fate altrettanto, cucinateli per le persone che amate. Fatemi sapere se non ho ragione. Sono buonissimi. Eccovi la ricetta di Cristina: Spaghetti con il miele: ricetta Siciliana  

spaghetti con il miele ricetta siciliana
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 360 gSpaghetti
  • 250 gMiele
  • 250 gMandorle tritate
  • 250 gPangrattato
  • 50 gCannella in polvere
  • 25 gBuccia di arancia essiccata
  • q.b.Sale

Strumenti

  • 1 Padella
  • 1 Teglia
  • 1 Casseruola
  • 1 Scolapasta
  • 1 Mestolo
  • 1 Carta forno
  • 1 Piatto da portata

Preparazione degli spaghetti con il miele

  1. Per prima cosa, tostate il pan grattato in una larga padella già calda facendo attenzione a non farlo bruciare.

  2. Tritate le mandorle grossolanamente lasciando pure la buccia. Per una buona riuscita, è importante che non le riduciate a farina, perché in bocca si deve sentire la croccantezza delle mandorle. Prendete una padella e tostate anche le mandorle.

  3. Tagliate, a strisce sottili la scorza di un arancia (che non sia trattata) e disponetele in una teglia, fatela tostare in forno facendo attenzione a non bruciarla.

  4. Cucinate gli spaghetti, in abbondante acqua salata. Per i tempi di cottura fate riferimento a quanto indicato nella confezione.

  5. In una ciotola, preparate un composto con la mollica e le mandorle tostate. Questo composto che servirà per condire i vostri spaghetti  prende il nome di muddicata.

  6. Durante la cottura della pasta, nella stessa padella dove avete tostato le mandorle fate sciogliere il miele aiutandovi con mezzo bicchiere dell’acqua di cottura della pasta. State attenti a non farlo bruciare, l’importante è che il miele sia fluido tanto da potersi amalgamare con gli spaghetti.

  7. Portata al termine la cottura, scolate con attenzione gli spaghetti. Trasferiteli nella padella dove avete sciolto il miele e mantecateli.

  8. Una volta che il miele si è ben amalgamato unite il pan grattato e le mandorle. Quindi aggiungete la cannella in polvere.

  9. Per ultimo, aggiungete agli spaghetti le scorze di arancia tostate, mescolando il tutto per bene.

  10. I vostri spaghetti con il miele sono pronti secondo la ricetta siciliana di Butera. Ora non vi resta che stabilire se mangiarli caldi o freddi. Buon appetito.

Suggerimenti

Conservate un piccolo quantitativo di mollica e mandorle tostate, per utilizzarlo come decorazione sugli spaghetti del vostro piatto di portata.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.