fbpx 572809290070875
Crea sito

GRISSINI

GRISSINI

FavoriteLoadingAdd to favorites

Il grissino è uno dei più celebri e diffusi prodotti della gastronomia torinese, nonché uno dei più noti della cucina italiana all’estero.

  • DifficoltàMolto facile
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 280 mlAcqua
  • 15 gLievito di birra fresco
  • 8 gSale fino (io ne ho messo 1 pizzico)
  • 50 gOlio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaioMalto d’orzo
  • 1 cucchiaioSemola
  • 500 gFarina 00
  • q.b.Olio extravergine d’oliva (per spennellare)

Preparazione

Per preparare i grissini iniziate prelevando poca acqua tiepida dai 280 ml indicati e scioglietevi il lievito di birra e il malto. In un altro contenitore ponete la restante acqua tiepida e scioglietevi il sale .

Mettete la farina setacciata in una planetaria e aggiungete il composto di acqua, lievito e malto ,azionate il gancio a foglia e aggiungete anche l’olio a filo che avrete mischiato con l’acqua e sale . Impastate fino ad ottenere un composto elastico che andrete a trasferire su una spianatoia spolverizzata con della farina di semola di grano duro.

Sagomate l’impasto dandogli la forma di un rettangolo, spennellatelo con dell’olio extravergine di oliva e spolverizzatelo della farina di semola di grano duro.

Lasciate quindi lievitare l’impasto fino a che non avrà raddoppiato il suo volume iniziale.
Trascorso il tempo necessario per la lievitazione (circa 1 h), con un coltello a lama liscia e lunga tagliate l’impasto per il lato corto a strisce di circa 1 cm l’una .

Afferrate ogni striscia di pasta con le due mani dalle estremità e tiratela fino a raggiungere la lunghezza della teglia che utilizzerete per infornarli .

Disponete i grissini ben distanziati tra loro su di una teglia rivestita di carta da forno e cuoceteli a 200°C per circa 20 minuti , fino a quando inizieranno a dorarsi.

Se non sono regolari non temete, è proprio questa la particolarità.

Le parti più sottili del grissino saranno croccanti quelle più spesse un po’ più morbide.

Se volete ottenere dei grissini ancora più invitanti e sfiziosi prima di infornarli spennellateli con dell’olio extravergine di oliva e cospargeteli di semi di papavero o semi di sesamo!

ricetta presa giallozafferano

Conservazione

Conservate i grissini a temperatura ambiente, magari riposti in un sacchetto di carta, per 2-3 giorni al massimo.

Consiglio

Se volete è possibile inserire i semi di sesamo o papavero direttamente nell’impasto: dovrete dividerlo in tanti rettangoli quanti sono i gusti che desiderate realizzare e impastarli velocemente per incorporare i semi all’interno, poi procedere con la lievitazione secondo i tempi segnalati in ricetta. In alternativa al malto potete usare la stessa dose di zucchero.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »