0 In ANTIPASTI/ PRIMI/ SECONDI

Ravazzate siciliane

Conoscete le Ravazzate? Vi confesso che non sapevo della loro esistenza fino a qualche giorno fa! Scoprirle e realizzarle è stata una buona e vera scoperta!
Queste delizie sono tutte palermitane e sono dei panini soffici soffici ripieni con numerose farce; io ho scelto la più classica : il ragù di carne siciliano arricchito con i piselli.
L’impasto è quello tipico della rosticceria siciliana , facile da fare e sempre dal risultato garantito.
Le ravazzate, questi panini brioche praticamente già farciti una volta sfornati, sono così buone e leggere che non potrete smettere di mangiarle!! Saranno perfette da mangiare come antipasto ( se realizzate in versione mini) o come un piatto unico. Fatele anche voi e rimarrete conquistati!

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8 persobe
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per le ravazzate

600 g farina 00
60 g zucchero
15 g lievito di birra fresco
300 ml latte (Oppure 150 ml di acqua e 150 ml di latte)
60 g strutto (O burro)
10 g sale
q.b. semi di sesamo
1 tuorlo

Per il ragù

500 g carne macinata
100 g carota
1 cipolla
70 g sedano
120 g piselli (Anche surgelati)
80 ml vino bianco
400 ml passata di pomodoro
50 ml olio di oliva
q.b. sale

Strumenti

Passaggi

In una ciotola capiente versiamo la farina, lo zucchero, il lievito di birra fresco sbriciolato e il latte tiepido. Cominciamo ad impastare con un cucchiaio di legno e poi con le mani. Uniamo lo strutto un po’ per volta e il sale alla fine. Formiamo un impasto omogeneo e mettiamo a lievitare coperto da pellicola e un canovaccio per circa 3/4 ore.
Nel frattempo, prepariamo il ragù. Innanzitutto facciamo il trito di sedano, carota e cipolla per il soffritto.
In una casseruola, scaldiamo l’olio , aggiungiamo il trito e facciamo rosolare il tutto. Uniamo la carne macinata, facciamo cuocere per qualche minuto e uniamo i piselli surgelati (se li avete freschi o in scatola, uniteli 10 minuti prima di spegnere il fuoco! ) . Sfumiamo con il vino bianco facendolo evaporare bene . Uniamo la passata di pomodoro e saliamo. Mescoliamo e , se c’è bisogno uniamo un po’ di acqua. Copriamo con il coperchio la casseruola e facciamo cuocere per almeno 30 minuti a fiamma bassa. A fine cottura, il ragù non dovrà essere liquido ma ben asciutto.

Ora, riprendiamo l’impasto lievitato e dividiamolo in pezzi uguali da circa 60/70 g l’uno. Formiamo delle palline e facciamo lievitare ancora per mezz’ora coperte.
Allarghiamo ciascuna pallina con le mani formando dei cerchi .
Farciamo ciascun cerchio di pasta al centro con bel cucchiaio di ragù.
Richiudete la pasta verso l’alto, sul ripieno , facendo attenzione a non farlo fuoriuscire. Arrotondiamo il paninetto e posizioniamolo su una teglia rivestita da carta da forno con la chiusura rivolta verso il basso. Facciamo lievitare per altri 30 minuti circa, fino al raddoppio.
Spennelliamo le ravazzate con il tuorlo e cospargiamo con i semi di sesamo.
 Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Nessun Commento

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.