Pizza alla canapa

Pizza alla canapa, una vera e proprio scoperta, la farina di canapa si può utilizzare su tante ricette, pizze, pane, focacce, ma anche pasta fresca o dolci particolari.
La pizza con farina di canapa, ha un gusto molto rustico, la farina di canapa ricorda vagamente le nocciole tostate, viene ricavata dai semi della pianta Cannabis sativa ed è ricca di benefici.
La pizza alla canapa può essere preparata nel modo più classico, in versione semplice pizza margherita, o nei modi pù particolari, si adatta perfettamente a delle ricette gourmet, ovviamente ne arriveranno a breve, oggi ho scelto la pizza margherita perchè volevo assaporare la farina di canapa senza troppi gusti differenti.
Non fatevi spaventare dal costo, la farina di canapa viene utilizzata in piccole uantità, la sua percentuale consigliata varia dal 5% al 10%, io ho utilizzato l’8% di farina di canapa e posso assicurare che il risultato è ottimo e non necessita di percetuali più alte.
Leggete anche Pizza senza impasto e Pizza impastata a mano, altre due nuove ricette di pizza imperdibili.

Pizza alla canapa
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Giorni
  • Tempo di cottura16 Minuti
  • Porzioni2 pizze
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

500 g farina 0 (farina di forza o farina per pizza)
40 g farina di canapa
1 g lievito di birra fresco (o secco)
375 ml acqua
1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
11 g sale

Per farcire le pizze

200 g mozzarella
250 g polpa di pomodoro
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. origano
q.b. basilico

Strumenti

1 Planetaria
2 Teglie
2 Ciotole

Preparazione pizza alla canapa

Versate la farina e la farina di canapa nella planetaria o in una ciotola se impastate a mano.
Aggiungete il lievito e l’acqua tiepida a filo man mano che verrà assorbita, non versate mai tanta acqua tutta insieme o rischiate di non incordare perfettamente l’impasto.
Continuate a lavorare l’impasto e solo quando questo risulterà perfettamente incordato, aggiungete il sale e amalgamate anche questo con la restante acqua.
Non vi resta che aggiungere un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, amalgamate anche questo.
Una volta pronto, il vostro impasto risulterà liscio, morbido ed elastico, se ben incordato sarà anche molto lucido.
Spostate l’impasto su un piano da lavoro, fate un giro di pieghe circolari, coprite con ciotola a campana e fate un altro giro di pieghe dieci minuti dopo.
Spostate l’impasto in una ciotola unta con un filo d’olio extravergine doliva e copritelo con pellicola trasparente.

LIEVITAZIONE PIZZA ALLA CANAPA

Lievitazione a temperatura ambiente di 16 ore circa

Impastate alle 20, fate lievitare a temperatura ambiente fino alle 8 della mattina dopo, dividete l’impasto per ottenere due palline e fatele lievitare per altre 4 ore circa, quindi fino alle 12.

Lievitazione frigo/ambiente 48 ore circa

Impastate alle 20, conservate in frigorifero fino alle 20 del giorno successivo, tirate fuori dal frigorifero, fate lievitare fino alle 12 della mattina dopo, dividete l’impasto per ottenere due palline e fatele lievitare fino alle 20 circa.

Stendete le pizze su due teglie infarinate (diametro 32 circa).
Farcite le pizze con la polpa di pomodoro precedentemente condita con un filo dolio, sale e origano.
Cuocete le pizze per 5/6 minuti circa (o comunque fino a doratura del fondo) sul binario basso del forno a 280° o alla massima temperatura del vostro forno selezionando la modalità forno ventilato.
Sfornate le pizze e aggiungete la mozzeralla, vi consiglio di preparare la mozarella in anticipo e di farla asciugare con carta da cucina in modo da perdere l’acqua in eccesso sulla pizza.
Mettete di nuovo le pizze in forno per altri 2/3 minuti circa, ricordate sempre che i tempi possono variare in base al forno e alla massima temperatura che raggiunge appunto il vostro forno, nel mio forno cuociono in 7/8 minuti, ma perchè arriva ad una temperatura di 280°.

Sfornate le pizze e a piacere aggiungete un filo d’olio extravergine d’oliva e qualche foglia di basilico fresco o gli ingredienti che preferite.

Ricetta pizza alla canapa

La pizza alla canapa è pronta, non vi resta che servirla subito.

Conservazione

Se dovesse avanzare, potete conservare la pizza alla canapa fino ad un massimo di 48 ore in frigorifero, sarà sufficiente scaldarla per ualche minuto al momento di servirla.
La pizza alla canapa conservata già cotta, può essere scaldata anche in una padella con coperchio senza dover accendere il forno una seconda volta.

Consigli

La pizza alla canapa, si adatta ad essere farcita in qualunque modo, dovrete solo scegliere gli ingredienti che preferite e farcirla a ostro piacimento.
Se non dovete consumare entrambe le pizze, vi consiglio di lasciare una pizza a metà cottura e congelarla con appositi sacchetti, uando dovrete consumarla, aggiungete la mozzarella e mettetela in forno senza scongelarla precedentemente, in pochi minuti avrete una pizza perfetta, come appena preparata.
Se amate le pizze con il pesce, vi consiglio la Pizza alla pescatora , ottima e super leggera anche la Pizza bianca crudo e rucola.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI o sul mio account Instagram QUI , torna alla HOME PAGE .

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.