Pizza impastata a mano

Pizza impastata a mano, un impasto per pizza fatto a mano non è impossibile e il risultato può essere molto buono, nessun segreto dietro, ma solo il famoso olio di gomito.
Per una buona pizza, vi serviranno solo un pizzico di lievito e una buona farina, perchè alla base di una buona ricetta c’è sempre un ingrediente di qualità, scegliete quindi una farina di forza, o comunque una farina adatta a pizze e lievitati per lievitazioni lente, possibilmente macinata a pietra.
Questa volta mi sono impegnata più del solito, oltre a scrivere la ricetta, non ci crederete ma.. ho anche realizzato un video in modo che possiate vedere esattamente come impasto la pizza a mano, come potete vedere è molto semplice, ma dovrete impegnarvi e lavorare il vostro impasto con molta energia, in modo che questo incorpori il più possibile aria e che risulti ben incordato.
Continuate a leggere e scoprirete come realizzare una pizza impastata a mano in modo perfetto, mani in pasta!

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Giorno 4 Ore
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni2 pizze
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

500 g farina per pizza (io ho usato farina di forza )
350 ml acqua
12 g sale
1 g lievito di birra fresco
1 cucchiaio olio extravergine d’oliva

Per stenderla

q.b. semola (farina di grano duro)

Per farcirla

200 g polpa di pomodoro
200 g mozzarella
q.b. origano
q.b. sale
q.b. olio extravergine d’oliva
valeriana (songino) (o rucola a piacere )

Strumenti

1 Ciotola
2 Teglie
1 Forno

Come preparare la pizza impastata a mano

Versate la farina in una ciotola, meglio se utilizzate una farina di forza, o comunque una farina per pizza di qualità adatta alle lievitazioni lunghe.
Aggiungete un pizzico di lievito (anche raddoppiando le dosi della farina, utilizzate solo 1 g di lievito di birra fresco).
Aggiungete l’acqua tiepida a filo, man mano che verrà assorbita, quando limpasto inizierà a prendere forma, trasferitelo sul piano da lavoro e lavoratelo in modo energico, cercando di incorporare aria il più possibile.
Una volta incordato bene l’impasto, aggiungete il sale e ventualmente la restante acqua, continuate lavorando l’impasto ancora per qualche minuto, infine aggiungete l’olio extravergine d’oliva.
Continuate a lavorare l’impasto fino a risultare liscio, morbido ed elastico, una volta pronto, sentirete le bolle d’aria fra le dita, ci vorranno circa 20/30 minuti totali.
Procedete con qualche piega circolare e pirlate l’impasto, per fare tutto al meglio, vi consiglio di dare uno sguardo al video.
Sistemate il vostro impasto in una ciotola unta con un filo d’olio extravergine, copritelo con pellicola trasparente e conservatelo in frigorifero per 12 ore circa.

Dopo 12 ore, tirate fuori l’impasto dal frigorifero e fatelo acclimatare per almeno 1 o 2 ore.
A questo punto, il vostro impasto sarà acclimatato, fate di nuovo qualche piega veloce, pirlate l’impasto e spostatelo di nuovo nella ciotola, fatelo lievitare per 10/12 ore circa.
Passate le 12 ore circa, dividete l’impasto in due parti, formate due palline procedendo sempre con pieghe e pirlatura e sistematele di nuovo in una o due ciotole separate e copritele di nuovo con pellicola, fate lievitare per altre 4 ore circa.

Dopo 4 ore circa, il vostro impasto risulterà raddoppiato di volume e morbido, perfetto per poter preparare le pizze.
Ribaltate limpasto sul piano da lavoro abbondantemente infarinato, se possibile con farina di grano duro e iniziate a dare forma alla pizza, infarinate anche la teglia poi ultimate la forma sulla teglia (diametro 32), continuando ad allargare l’impasto.
Procedete allo stesso modo con la seconda pizza.

Condite le pizze con polpa di pomodoro precedentemente condita con sale e origano, cuocetele a 280° a forno ventilato o alla massima temperatura del vostro forno per 4/5 minuti circa nel binario in basso.
Quando il fondo risulterà dorato, sfornate e aggiungete la mozzarella, a piacere potete aggiungere anche dei pomodorini o gli ingredienti che preferite.
Cuocete per altri 3/4 minuti (nel mio forno a 280° 8 minuti totali), i tempi possono cambiare in base al forno e alla massima temperatura che può raggiungere.
Sfornate la pizza, aggiungete basilico fresco, valeriana, rucola, o quello che preferite, ultimate i tutto con un filo di buon olio extravergine a crudo e servitela.

La pizza impastata a mano è pronta, non vi resta che gustarla!

Consevazione

Potete conservare la pizza e scaldarla il giorno successivo in una semplice piastra con coperchio o per pochi istanti al forno.

Consigli

Se volete avere sempre una pizza pronta in freezer, potete consumarne una e tenere la seconda in freezer con solo la prima cottura con la polpa di pomodoro, quando vi servirà, sarà sufficiente aggiungere gli ingredienti che preferite e infornarla di nuovo per qualche minuto ancora congelata.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.