Pizza hawaiana

Pizza hawaiana, una pizza tanto disprezzata dagli italiani, ma che volevo assolutamente provare, questo perché non ci trovo assolutamente nulla di tanto strano per insultarla tanto, l’ananas come tanta altra frutta si utilizza infatti in tantissime ricette.
La pizza hawaiana o pizza all’ananas, sembra non essere originaria della Hawai, a uanto ho letto documentandomi in merito, sembra sia stata inventata dal canadese Sam Panopoulos nel 1962, quando in Canada la pizza era ancora sconosciuta.
Una nota esotica sulla pizza e si è subito scatenata la buffera, sembra che l’Italia allora non fosse pronta per un affronto simile, ma negli anni non è cambiato nulla, infatti ancora oggi viene tanto disprezzata, io però che amo la pizza in tutti modi non potevo non provarla.
Se amate la pizza in tutti i modi e volete preparare altre pizzi particolare, vi consiglio anche la PIZZA ALLA CANAPA e la PIZZA AL CARBONE VEGETALE.

Pizza hawaiana
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni2 pizze
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

500 g farina 0 (farina per pizza o farina di forza )
350 ml acqua
1 g lievito di birra fresco (o disidratato)
12 g sale
1 cucchiaio olio extravergine d’oliva

Per farcire la pizza

1 ananas
300 g polpa di pomodoro
200 g mozzarella
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. origano
q.b. sale
Qualche foglia basilico

Strumenti

1 Planetaria
2 Ciotole
1 Tagliere
1 Coltello
1 Forno
2 Teglie

Passaggi

Versate la farina e il lievito nell’impastatrice o planetaria, se non ne avete una potete comunque impastare a mano, avendo cura di lavorare bene l’impasto.

Iniziate a versare l’acqua tiepida a filo man mano che verrà assorbita, l’impasto inizierà ad incordarsi, continuate a lavorarlo, dopo 15 minuti circa, aggiungete il sale e sempre poco alla volta la restante acqua, è molto importante che versiate l’acqua a filo per mantenere l’impasto sempre perfettamente incordato.

Dopo circa 30 minuti il vostro impasto sarà pronto, questo deve essere liscio, morbido e lucido, ribaltatelo sul piano da lavoro, date giusto qualche piega veloce e sistematelo in una ciotola unta con un filo d’olio, coprite con con pellicola trasparente.
Fate lievitare l’impasto per una notte (10/12 ore circa), la mattina dopo, dividete in due parti l’impasto ormai raddoppiato di volume, formate le palline dando qualche piega veloce e spostateli in un contenitore dove possano starci entrambe o in due ciotole delle dimensioni adeguate, fate lievitare per altre 3 ore circa o comunque fino a raddoppio di volume.

Versate la polpa di pomodoro in una ciotola, conditela con un filo di olio extravergine d’oliva, origano e sale, tenetela da parte per condire le pizze.

Tagliate la mozzarella a fettine e poggiatela su carta assorbente in modo da perdere l’acqua in eccesso.

Preparate l’ananas, lavatela, eliminate la buccia e la parte centrale legnosa, poi tagliatela a fettine.



Prendete due teglie diametro 32, stendete le pizze sulle teglie precedentemente infarinate, (io utilizzo la farina di grano duro).
Condite le basi delle pizze con il pomodoro preparato precedentemente, cuocetele nel binario basso del forno per 5 minuti circa a 280° a forno ventilato, o alla massima temperatura del vostro forno.

Una volta cotte le basi (io le cuocio contemporaneamente avendo un forno molto grande, in un forno classico potrete cuocerne una alla volta), farcite le pizze con mozzarella e prosciutto cotto, infornate di nuovo e cuocetele per altri 3/4 minuti circa, i tempi variano in base al forno, valutate sempre la doratura sia nel primo passaggio che nel secondo.
Sfornate le pizze, aggiungete l’ananas e qualche fogliolina di basilico fresco.
Potete anche farcire una pizza in modo diverso in base ai vostri gusti.

Ricetta pizza hawaiana

La pizza hawaiana è pronta, non vi resta che servirla subito.

Conservazione

La pizza hawaiana non si adatta ad essere conservata, potete invece conservare in frigorifero o in freezer le basi a metà cottura, per poi farcirle e infornarle per ultimare la cottura in un secondo momento.

Consigli

Potete preparare la pizza hawaiana anche con l’ananas in cottura, io ho preferito metterla una volta sfornata la pizza, o in alternativa, potete anche utilizzare l’ananas grigliata.
Se siete alla ricerca di altre pizze, provate anche la PIZZA ALLA PESCATORA o la PIZZA BIANCA CRUDO E RUCOLA.
Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI o sul mio account Instagram QUI , torna alla HOME PAGE .

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.