Focaccia con patate, pesto e ricotta

DSCN5138

 

Come ben sapete, adoro le focacce in tutti i modi possibili e sono sempre alla ricerca di nuovi sapori. Questa volta ho preparato una focaccia dal gusto davvero speciale, con pesto di basilico e patate, cui ho pensato di aggiungere della ricotta freschissima. Beh, che dirvi, un abbinamento straordinario! Il pesto che ho utilizzato è quello preparato in casa (per la ricetta basta cliccare sopra alla parola in grassetto) e ho impiegato la mia pasta madre, rendendo il prodotto a lievitazione naturale, molto leggero e digeribile. Vi lascio, però, la conversione della ricetta con lievito di birra.

Provate questo abbinamento se non lo avete già fatto! 🙂

Ingredienti per una teglia di 30 cm (dipende dallo spessore che vorrete dare a questa focaccia, io ho realizzato una focaccia da 26 cm e una piccolina da 18 cm)

  • 300 g di farina

(io ho messo 100 g di farina di tipo “0” W 220, 100 g di Caputo rossa W 320 e 100 g di semola rimacinata di grano duro)

  • 60 g di pasta madre rinfrescata
  • 1/2 cucchiaino di malto
  • 180+40 g di acqua
  • 15 ml di olio extravergine d’oliva
  • 7 g di sale

Per farcire

  • una confezione di pesto (io ho utilizzato quello fatto in casa)
  • 2 patate
  • 100 g di ricotta

Note sul lievito

Chi ha il li.co.li. metterne 40 grammi e aggiungere 20 g di farina in più all’impasto.

Per chi usa il lievito di birra, vi lascio a queste proporzioni:

  • 300 g di farina (di cui 80 g farina di manitoba, 160 g farina di tipo 0 e 60 g semola rimacinata)
  • 7 g di lievito di birra fresco
  • 170-180 g di acqua
  • 1/2 cucchiaino di miele o zucchero
  • 7 g di sale
  • 15 ml di olio extravergine d’oliva

Impastare come di consueto e far lievitare l’impasto fino al raddoppio, in un luogo caldo e riparato (circa 2 ore -2 ore e mezzo). Porre in teglia e far lievitare la focaccia per circa 30 minuti. Poi farcire e cuocere come indicato di seguito.

Procedimento

Rinfrescare la pasta madre ed attenderne il raddoppio (va bene anche pasta madre rinfrescata la sera prima).

Setacciare le farine in una ciotola, aggiungere 180 g di acqua, mescolare con una spatola di silicone fino ad ottenere un composto grumoso e far riposare in autolisi per 40 minuti circa. Sciogliere la pasta madre fatta a pezzettini nell’acqua residua, aggiungere il malto ed aggiungerla alla farina, azionando la planetaria con la frusta a gancio. Impastare a velocità 1 fino ad amalgamare il tutto, aggiungendo alla fine il sale. Aggiungete poi l’olio a filo poco per volta e impastare fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed incordato.

Fate riposare l’impasto in ciotola per 30 minuti, poi aiutandovi con una spatola di silicone procedete a fare qualche piega S&F in ciotola ad intervalli di 10 minuti (per vedere come si fanno le pieghe S&F cliccare per il tutorial). Continuare finché l’impasto risulti più tenace e maggiormente gestibile. Dopo l’ultima piega S&F, fate riposare l’impasto per 15 minuti. Poi, capovolgete l’impasto su una spianatoia cosparsa di semola fare un giro di pieghe a tre, fate riposare 30 minuti e fate un altro giro di pieghe a tre. Poi riponete l’impasto in una ciotola leggermente unta e coperta da pellicola e riponete l’impasto in frigo per una notte intera (io per 28 ore, per mancanza di tempo).

DSCN0052

Trascorso il tempo di riposo in frigo, fate acclimatare l’impasto a temperatura ambiente per qualche ora (il tempo dipende dalla temperatura esterna e dal vostro frigo). Diciamo che l’ho tenuto a T.A. per 4 ore circa.

Intanto, prepariamo il condimento per la nostra focaccia. Sbollentare le patate per circa 30 minuti, sbucciatele, fate raffreddare e tagliatele a fette. In alternativa, potete cuocerle a vapore. Conditetele con un pizzico di sale e un filo d’olio. Prepariamo il pesto, se vogliamo farlo in casa oppure utilizzeremo quello già pronto, solo che vi avanzerà sicuramente.

Stendere l’impasto sulla spianatoia cosparsa di farina e adagiatelo sulla teglia precedentemente unta con olio extravergine d’oliva, ed allargatelo con i polpastrelli delle mani fino a ricoprire tutta la teglia. Coprite con un canovaccio inumidito e fate riposare per circa 30 minuti-1 ora (dipende sempre dalla temperatura che avete in casa).

Stendere sulla superficie della pizza il pesto.

DSCN5135

Distribuite un letto di patate tagliate a fette e infornare la focaccia in forno pre-riscaldato.

DSCN5136

Cuocere la focaccia in forno ventilato preriscaldato a 200° per circa 20 minuti, sfornare, aggiungere la ricotta a tocchetti (se volete, aggiungete anche della mozzarella a dadini) e infornare a 180° per altri 10 minuti circa o comunque fino a doratura.

DSCN5137

Ecco la focaccia pesto, patate e ricotta pronta da mangiare! 🙂

Decorare con una foglia di basilico fresco.

DSCN5150

 

Si tratta di una focaccia dall’impasto molto leggero, con un interno alveolato… Gustosa e digeribile, e molto saporita!

DSCN5153

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

 

********************

panissimo sandra

Partecipo, con questa ricetta, alla raccolta #Panissimo21 delle amiche Sandra e Barbara di Bread & Companatico, che per il mese di Settembre trovate nel blog di Sandra.

E andate sulla pagina Fb di Panissimo per vedere le interessantissime proposte di lievitati dolci e salati!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

3 Risposte a “Focaccia con patate, pesto e ricotta”

  1. Ciao Lucia,
    oramai io faccio quasi tutti gli impasti in giornata perchè diciamo che a parte il rinfresco della PM la sera prima, sono coinvolta un giorno solo anzichè due.
    Ho fatto qualche tempo fa questa focaccia seguendo la tua ricetta e facendo il passaggio in frigo e posso dirti che è venuta molto buona anche se, secondo me, il pesto non va fatto cuocere 20 minuti perchè diventa scuro e un po’ secco. Voglio provare a farlo cuocere solo 5 minuti che ne pensi?
    Comunque la mia domnanda è: se non faccio il passaggio in frigo ma faccio tutto in giornata, quanta PM devo mettere? Circa 90 gr possono andare bene considerando che su 500gr di farina io in genere ne metto 150gr(sempre con impasto fatto in giornata)?
    Ciao e grazie

  2. Ciao, come va? 🙂
    Potresti mettere il pesto alla fine o a crudo come ho visto fare o gli ultimi 5 minuti. In effetti, è una bella idea.
    Per quanto riguarda l’impasto, se vuoi far lievitare in giornata vanno bene 80-90 grammi 😉
    A presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.