Ravioli di baccalà e patate

Ravioli di baccalà e patate deliziosi ravioli da servire anche durante le occasioni importanti, per preparali ci vuole un po’ di tempo ma vi assicuro che il risultato è spettacolare e che vale davvero la pena di provarli. Sono perfetti da preparare anche durante le feste natalizie, farete un figurone davanti ai vostri ospiti. Per il ripieno io da buona veneta ho usato lo stoccafisso che da noi viene comunemente chiamato baccalà, potete comunque usare del baccalà sotto sale.

Per preparare i ravioli di baccalà e patate ho usato il mio piano di cottura  della linea Slim SLF 460 X  della ditta De’ Longhi Cookers . Il piano di cottura è ampio, facile da pulire con 4 bruciatori a gas, uno ultrarapido e uno a tripla corona. E’ dotato di griglie in ghisa ed accensione ultrarapida nelle manopole è fatto completamente in italia nell’azienda storica di oltre 500 dipendenti, di Borso del Grappa (TV).

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook

Sponsorizzato da De Longhi

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    5 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la pasta all’uovo

  • 300 g Farina
  • 3 Uova
  • 3 pizzichi Sale
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva

Per il ripieno

  • 300 g Baccalà
  • 2 Patate
  • Sale
  • Pepe
  • 1 spicchio Aglio
  • Prezzemolo
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva

Per il condimento

  • Olio extravergine d’oliva
  • Granella di nocciole
  • Erba cipollina

Preparazione

  1. Procediamo alla preparazione dei ravioli Ravioli di baccalà e patate, per prima cosa prepariamo la pasta all’uovo, versare la farina in una spianatoia a fontana, al centro aggiungere le uova leggermente sbattute in precedenza con una forchetta, aggiungere il sale e l’olio extravergine d’oliva, ed impastare fino ad ottenere un’impasto omogeneo, coprirlo e riporlo in frigorifero per mezz’ora a riposare.

  2. Prepariamo il ripieno, lessare le patate come siete abituati di solito e quando saranno cotte schiacciarle con uno schiacciapatate e versarle in una ciotola. Dopo aver lessato il baccalà per circa 20 minuti in acqua leggermente salata e scolarlo. In una padella aggiungere 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva lo spicchio d’aglio tagliato a metà e farle insaporire per alcuni minuti, poi infilzare l’aglio con uno stuzzicadenti in modo che poi sarà più facile da trovare per toglierlo. Aggiungere ora il baccalà e far insaporire per alcuni minuti, regolare di sale e pepe ed aggiungere una spolverata di prezzemolo, aggiungere le patate schiacciate e mescolare bene il tutto in modo omogeneo.

  3. Ora tirate fuori dal frigorifero la pasta e con la nonna papera tirate la sfoglia sottilissima, versate il ripieno in una sac a poche oppure se non l’avete potete usare un cucchiaino e distribuite l’impasto sulla sfoglia separate l’una dall’altra, appoggiate sopra un’altra sfoglia di pasta e premete delicatamente intorno al ripieno per far uscire l’aria, se vedete che la sfogli è secca bagnate leggermente con un pennellino i bordi del ripieno in questo modo la sfoglia aderirà meglio. Ora con un coppa pasta ricavate i ravioli, premete bene i bordi per evitare che si aprano in cottura, se lo gradite potete fermare il bordo con i lembi di una forchetta. disponete su un piatto i ravioli in attesa di essere cotti.

  4. Versate dell’acqua in una pentola salatetela e portatela a bollore, versate i ravioli di baccalà e fateli cuocere per un paio di minuti,

  5. Versate in una padella dell’olio extravergine d’oliva, della granella di nocciola e dell’erba cipollina, aggiungete i ravioli di baccalà e fateli insaporire alcuni minuti, serviteli ben caldi

Dove mi trovi

Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornata sulle mie novità

seguimi sulla pagina Facebook e diventa Fan.

Mi trovi anche su Instagram Twitter Google+ Pinterest

Segui il mio canale Youtube e iscriviti

Ti puoi iscrivere al nuovo canale Telegram

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto.

Precedente Crostini di polenta con cotechino e lenticchie Successivo Tortino di pasta sfoglia e funghi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.