Tigelle soffici

Tigelle soffici: un impasto leggero, digeribile e soffice per preparare golose focaccelle da gustare con l’aperitivo, per una cena informale o da portare al pic nic. Per la farcitura delle tigelle soffici ho scelto un tris di sapori: stracchino e rucola, stracchino e prosciutto crudo e stracchino con confettura di cipolla della Valdelsa di Gusto Toscano ma come dico sempre in questi casi potete farcirle come preferite: salumi, formaggi o pesto modenese perché queste tigelle soffici sono buonissime con qualsiasi abbinamento!

Tigelle soffici Cucina vista mare
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore 10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone (16 tigelle)
  • Metodo di cotturaAltro
  • CucinaRegionale Italiana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Per l’impasto

150 g acqua
280 g farina
80 g strutto
4 g sale
5 g lievito di birra fresco

Per farcire

stracchino
rucola
prosciutto crudo

Strumenti

1 tigelliera elettrica
oppure1 Padella in ghisa

Passaggi

Sciogliere il lievito di birra nell’acqua e versarlo nella ciotola della planetaria (potete procedere anche a mano) poi aggiungere lo strutto, la farina e impastare a velocità media fino ad ottenere un impasto liscio e ben incordato. Incorporare il sale. Trasferire il panetto all’interno di una ciotola, coprirlo con un panno o con gli appositi coperchi da lievitazione e lasciarlo riposare per tre ore o fino al raddoppio. Trascorso il tempo di lievitazione sgonfiare l’impasto e trasferirlo sul piano di lavoro. Stenderlo delicatamente con il mattarello cercando di ottenere una sfoglia che abbia lo spessore di circa 5 centimetri (per avere una guida io utilizzo questi spessori in legno). Con un tagliapasta rotondo da 7 centimetri e ricavare dei dischetti dall’impasto. Lasciarli riposare per dieci minuti coperti con un telo e poi procedere alla cottura.

Per cuocere le tigelle potete utilizzare una tigelliera elettrica che velocizza i tempi (la mia che ormai uso da anni al momento non è disponibile ma ne trovate una simile QUI) oppure potete cuocerle in una padella di ghisa avendo l’accortezza di procedere a fiamma bassa e senza aggiungere grassi per evitare che scuriscano troppo.

Una volta pronte servire le tigelle calde: potete farcirle e portarle in tavola o lasciare che siano gli ospiti a scegliere la farcitura: per le mie tigelle stracchino fresco, rucola, prosciutto crudo e confettura di cipolle della Valdelsa.

Tigelle soffici Cucina vista mare

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.