Crea sito

Pesto di rucola e pomodorini light

Pesto di rucola e pomodorini light

Il pesto di rucola e pomodorini light è un condimento a base di rucola e pomodorini frullati a crudo.

Facile e veloce, fresco e profumato è perfetto per condire e insaporire piatti estivi.

• La rucola può essere di due tipi: selvatica e coltivata; noi preferiamo quella coltivata dalle foglie più piccole e tenere e dal sapore meno pungente.

• Per quanto riguarda i pomodorini ti consiglio di utilizzare dei pomodori a grappolo di piccole dimensioni, tieni conto che il loro contenuto in acqua influenza la consistenza del pesto.

Ho aggiunto una manciata di mandorle, ho insaporito con un pizzico di sale e con un pizzico di pepe e ho aggiunto un filo di olio.

Con le dosi indicate ho ottenuto un pesto avvolgente e corposo quanto basta che ha acquisito ulteriore densità al momento di condire la pasta con l’aggiunta di una spolverata di formaggio.

Non richiede cottura.

E’ delizioso per condire primi, accompagnare antipasti e secondi e sui crostini di pane.

Pesto di rucola e pomodorini light
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 40 grucola
  • 80 gpomodorini (4 bacche)
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe misto in grani
  • 2 cucchiaimandorle pelate
  • 1 filoolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Tritatutto o mixer

Preparazione

  1. Seleziona e lava le foglie di rucola.

    Falle scolare in un colapasta.

    Asciugale su un foglio di carta assorbente da cucina.

  2. Lava accuratamente i pomodori.

    Taglia ed elimina la parte del peduncolo.

    Taglia ciascuna bacca verticalmente dividendola a metà.

  3. Versa nel mixer:

    • rucola;

    • pomodori;

    • un pizzico di sale;

    • un pizzico di pepe;

    • una manciata di mandorle;

    • un filo di olio;

    e trita.

  4. Il tuo pesto di rucola e pomodorini light è pronto.

  5. E’ delizioso per condire primi, accompagnare antipasti e secondi e sui crostini di pane.

  6. Se lo gradisci, aggiungi il formaggio [grana padano, parmigiano reggiano, pecorino o cacio cavallo ragusano grattugiato] al momento di consumarlo.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.