Risotto asparagi fontina e fiori di zucca

Super saporito super cremoso e super buono: è il mio Risotto asparagi fontina e fiori di zucca!

Ultimamente mi sono un po’ fissata con i fiori di zucca, ma come non approfittare della loro stagionalità e rimpilzarsi di fiori di zucca à gogo! E poi diciamocelo, un interesse pacato ed equilibrato verso le cose (qualunque esse siano) non fa per me. No, perchè io devo ossessionarmi, devo diventare dipendente altrimenti mica ci provo gusto!

I miei interessi in realtà, sono vere e proprie manie, delle fissazioni a cui non riesco a fare a meno, non riesco ad avere una via di mezzo. Una cosa è tutto oppure non è niente.

Tutto ciò vale ovviamente per tutto, dal colore preferito, il nero, usato per dipingere una parete di casa, anche se non è un colore usato di frequente per le pareti (ma è strafigo!), alla musica ascoltando lo stesso gruppo da circa 20 anni ogni giorno tutti i giorni, alle amicizie tanto da avere una fratella perchè migliore amica sarebbe riduttivo…

E spesso trovo questo aspetto di me anche nelle cose che cucino… Tipo che ho fatto un periodo in fissazione per il cocco. Rompevo noci di cocco con il martello quasi ogni giorno e ci preparavo la qualunque cosa, poi di colpo basta. Credo siano circa 10 anni che non compro più il cocco!

Spero quindi di non fare la stessa fine con i fiori di zucca, forse appunto il fatto che non si trovino tutto l’anno può aiutarmi a non ossessionarmi anche per loro! Quindi approfittiamone ora che sono così belli, croccanti e delicati!

Assaporati con questo cremoso risotto dal sapore unico degli asparagi e mantecato con la fontina è stata proprio una scelta azzeccata! Provate anche voi la ricetta del mio Risotto asparagi fontina e fiori di zucca e poi ditemi se riuscite a non ossessionarvi anche voi! Enjoy!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    2 porzioni
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Riso Carnaroli 200 g
  • Burro 30 g
  • Scalogno 1
  • Asparagi 6/7
  • Fontina 150 g
  • Fiori di zucca 5/6
  • Brodo vegetale 2 l
  • Parmigiano reggiano (grattugiato) 30 g
  • Birra (o vino bianco) 1 bicchiere
  • Sale 1 q.b.
  • Pepe nero 1 q.b.

Preparazione

  1. Preparare come prima cosa il brodo vegetale.

    Mondare e pulire gli asparagi eliminando la parte bianca più dura, tagliando le cimette a metà e il resto del gambo a rondelle. Far saltare in padella gli asparagi con un filo di olio evo e due mestoli di brodo bollente fino a quando saranno morbidi.

  2. In una padella a parte, sciogliere una noce di burro e far soffriggere lo scalogno tagliato fine.

    Aggiungere quindi il riso e farlo tostare per due minuti, sfumare con la birra o vino bianco e lasciar evaporare. Aggiungere ora poco per volta un po’ di brodo al bisogno e proseguire la cottura.

  3. Lavare ed asciugare i fiori di zucca, eliminare il pistillo e tagliarli a striscioline nel senso della lunghezza. Lascarne uno intero per decorare il piatto.

    Tagliare la fontina a dadini.

  4. A metà cottura, aggiungere al riso gli asparagi e i fiori di zucca.

    Quando il riso sarà cotto, spegnere il fuoco mantecare con il Parmigiano reggiano e la fontina, spolverare con del pepe nero appena macinato e servire immediatamente.

Note

Di una cremosità disarmante e un sapore unico! Impossibile resistere!

Altre ricette con i fiori di zucca le trovate qui:

Risotto al pesto di pistacchi fiori di zucca e Philadelphia

Pizza salmone e fiori di zucca

Spaghetti con pesto di mandorle e olive con fiori di zucca

Gnocchi con Philadelphia e fiori di zucca

(Visited 251 times, 1 visits today)
RisottiAMO

Informazioni su sugarqueen

Tutto ciò che amo, racchiuso in un piccolo spazio virtuale, per condividere ricette, emozioni e pensieri! Insomma, tutto ciò che regna nella mia cucina! Ogni piatto è il mio personale modo di dire: ti voglio bene! Non è forse l’amore, l’ingrediente segreto per una ricetta di successo?

Precedente Spaghetti alla chitarra con pesto di mandorle e olive e fiori di zucca Successivo Cream Tart al cioccolato bianco mandorle e lamponi

Lascia un commento