Strudel di mele

Strudel di mele e zabaione

Ciao!

Lo “strudel di mele” è il dolce che vi propongo oggi. La ricetta è stata presentata dallo chef Michel Paquier durante la trasmissione televisiva “Detto Fatto”, che va in onda tutti i pomeriggi su Rai 2.

Lo strudel di mele è un dolce austriaco,ma esistono veramente tantissime versioni. Questa mi è sembrata molto golosa, anche perchè il dolce viene accompagnato da una crema allo zabaione…e così ho voluto provarlo subito!

Vi garantisco che lo strudel di mele di Michel Paquier è veramente favoloso e che piacerà veramente a tutti. In più non è difficile realizzarlo, basta seguire tutti i passaggi che troverete qui di seguito. L’impasto per preparare lo strudel non è né pasta frolla e né pasta sfoglia, ma direi una sorta di pasta matta. Passiamo quindi a vedere gli ingredienti che servono per la realizzazione di questo spettacolare strudel di mele..da leccarsi veramente i baffi!!! 🙂

ingredienti per l’impasto

  • 300 g farina manitoba
  • 50 g olio extravergine d’oliva
  • 10 g zucchero semolato
  • 120 g acqua tiepida
  • 1 tuorlo

ingredienti per il ripieno

  • 400 g mele renette
  • 30 g uvetta
  • 20 g pinoli tostati
  • 80 g marmellata di albicocca (io marmellata di mandarini)
  • scorza grattugiata di un limone
  • biscotti secchi in polvere (io pane grattugiato) q.b.
  • cannella q.b.

ingredienti per la crema allo zabaione

  • 6 tuorli
  • 100 g zucchero semolato
  • 100 g marsala

procedimento

Uva sultanina a mollo

Prima di tutto mettere a mollo in acqua tiepida l’uva sultanina.

Impasto dello strudel

Passare poi alla preparazione dell’impasto dello strudel. Impastare tutti gli ingredienti con la planetaria o a mano fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Ricoprire il panetto così ottenuto con la pellicola da cucina e lasciarlo riposare all’incirca per 1 ora.

Preparazione delle mele

Nel frattempo dedicarsi alla preparazione della farcitura dello strudel. Prendere le mele renette, sbucciarle e tagliarle a pezzettini piccoli. Disporre i pezzetti di mela su una teglia ricoperta con carta da forno e lasciarli asciugare in forno a 150°C per circa 10-15 minuti.

Ripieno dello strudel

Prendere una ciotola e unire gli ingredienti dell’impasto: pinoli tostati, uva sultanina, scorza di limone e cannella.

Ripieno dello strudel di mele

Aggiungere al ripieno le mele, la confettura e il pane grattugiato.

Stesura della pasta dello strudel di mele

Prendere l’impasto e stenderlo con l’aiuto del mattarello su una spianatoia ricoperta con uno strofinaccio infarinato. Bisogna ottenere una sfoglia sottile come quella della pasta fresca, formando un rettangolo stretto e lungo.

Farcitura dello strudel di mele

Spennellare la sfoglia con del burro ammorbidito e spolverare tutta la superficie con dello zucchero semolato. Disporre il ripieno a base di mele sul lato più corto della sfoglia. Arrotolare la sfoglia su se stessa, aiutandosi con lo strofinaccio, fino a formare 3 giri. Sigillare per bene i bordi.

Cottura dello strudel

Spennellare la superficie dello strudel di mele con burro e zucchero semolato. Fare dei tagli con un coltello sullo strudel per facilitare la cottura del dolce.

Cuocere in forno preriscaldato a 160°C per 30 minuti circa.

Strudel di mele pronto

Nel frattempo passare alla preparazione dello zabaione.

Preparazione dello zabaione

Montare con la planetaria o con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero.

Aggiunta del marsala per lo zabaione

Aggiungere al composto di uova e zucchero il marsala ed amalgamare bene.

Cottura a bagnomaria dello zabaione

Trasferire il composto in un contenitore e cuocere a bagnomaria, continuando a montare con una frusta a mano, per circa 10 minuti fino a quando non inizierà a “scrivere”.

Strudel di mele accompagnato con lo zabaione

Consumare lo strudel di mele con la crema allo zabaione ancora tiepida.

A presto!

Anna

Se siete interessati ad altre ricette di dolci cliccate qui.

Seguitemi anche su facebook – L’OSTERIA DI ANNA

Precedente Brownie al cioccolato e pistacchi Successivo Pasta con ricotta, zucca e tartufo

Un commento su “Strudel di mele

Lascia un commento