Crea sito

Strudel di mele

Strudel di mele e zabaione

Ciao!

Lo “strudel di mele” è il dolce che vi propongo oggi. La ricetta è stata presentata dallo chef Michel Paquier durante la trasmissione televisiva “Detto Fatto”, che va in onda tutti i pomeriggi su Rai 2.

Lo strudel di mele è un dolce austriaco,ma esistono veramente tantissime versioni. Questa mi è sembrata molto golosa, anche perchè il dolce viene accompagnato da una crema allo zabaione…e così ho voluto provarlo subito!

Vi garantisco che lo strudel di mele di Michel Paquier è veramente favoloso e che piacerà veramente a tutti. In più non è difficile realizzarlo, basta seguire tutti i passaggi che troverete qui di seguito. L’impasto per preparare lo strudel non è né pasta frolla e né pasta sfoglia, ma direi una sorta di pasta matta. Passiamo quindi a vedere gli ingredienti che servono per la realizzazione di questo spettacolare strudel di mele..da leccarsi veramente i baffi!!! 🙂

ingredienti per l’impasto

  • 300 g farina manitoba
  • 50 g olio extravergine d’oliva
  • 10 g zucchero semolato
  • 120 g acqua tiepida
  • 1 tuorlo

ingredienti per il ripieno

  • 400 g mele renette
  • 30 g uvetta
  • 20 g pinoli tostati
  • 80 g marmellata di albicocca (io marmellata di mandarini)
  • scorza grattugiata di un limone
  • biscotti secchi in polvere (io pane grattugiato) q.b.
  • cannella q.b.

ingredienti per la crema allo zabaione

  • 6 tuorli
  • 100 g zucchero semolato
  • 100 g marsala

procedimento

Uva sultanina a mollo

Prima di tutto mettere a mollo in acqua tiepida l’uva sultanina.

Impasto dello strudel

Passare poi alla preparazione dell’impasto dello strudel. Impastare tutti gli ingredienti con la planetaria o a mano fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Ricoprire il panetto così ottenuto con la pellicola da cucina e lasciarlo riposare all’incirca per 1 ora.

Preparazione delle mele

Nel frattempo dedicarsi alla preparazione della farcitura dello strudel. Prendere le mele renette, sbucciarle e tagliarle a pezzettini piccoli. Disporre i pezzetti di mela su una teglia ricoperta con carta da forno e lasciarli asciugare in forno a 150°C per circa 10-15 minuti.

Ripieno dello strudel

Prendere una ciotola e unire gli ingredienti dell’impasto: pinoli tostati, uva sultanina, scorza di limone e cannella.

Ripieno dello strudel di mele

Aggiungere al ripieno le mele, la confettura e il pane grattugiato.

Stesura della pasta dello strudel di mele

Prendere l’impasto e stenderlo con l’aiuto del mattarello su una spianatoia ricoperta con uno strofinaccio infarinato. Bisogna ottenere una sfoglia sottile come quella della pasta fresca, formando un rettangolo stretto e lungo.

Farcitura dello strudel di mele

Spennellare la sfoglia con del burro ammorbidito e spolverare tutta la superficie con dello zucchero semolato. Disporre il ripieno a base di mele sul lato più corto della sfoglia. Arrotolare la sfoglia su se stessa, aiutandosi con lo strofinaccio, fino a formare 3 giri. Sigillare per bene i bordi.

Cottura dello strudel

Spennellare la superficie dello strudel di mele con burro e zucchero semolato. Fare dei tagli con un coltello sullo strudel per facilitare la cottura del dolce.

Cuocere in forno preriscaldato a 160°C per 30 minuti circa.

Strudel di mele pronto

Nel frattempo passare alla preparazione dello zabaione.

Preparazione dello zabaione

Montare con la planetaria o con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero.

Aggiunta del marsala per lo zabaione

Aggiungere al composto di uova e zucchero il marsala ed amalgamare bene.

Cottura a bagnomaria dello zabaione

Trasferire il composto in un contenitore e cuocere a bagnomaria, continuando a montare con una frusta a mano, per circa 10 minuti fino a quando non inizierà a “scrivere”.

Strudel di mele accompagnato con lo zabaione

Consumare lo strudel di mele con la crema allo zabaione ancora tiepida.

A presto!

Anna

Se siete interessati ad altre ricette di dolci cliccate qui.

Seguitemi anche su facebook – L’OSTERIA DI ANNA

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Una risposta a “Strudel di mele”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.