Cioccolato plastico “Kawaii chocolate truffles”

Tartufi al cioccolato decorati con cioccolato plastico

ciocolato plastico
Ideali per il compleanno di un bambino: questi deliziosi bocconcini al cioccolato rivestiti di cioccolato plastico conquisteranno grandi e piccini! Le ricette che vi propongo sono semplici e veloci e questi personaggi in stile kawaii non sono difficili da realizzare, la cosa più importante è che siano buffi e simpatici… non perfetti. Ogni tartufino decorato pesa circa 55 gr, quindi considerateli come un dolcetto monoporzione, perchè sono cicciottelli e belli sostanziosi.

Ingredienti per 10 tartufi:

120 gr di biscotti tipo frollini
40 gr di farina di mandorle o di mandorle intere sgusciate e pelate
50 gr di cacao zuccherato
40 gr di panna da montare
qualche goccia di essenza ‘mandorla’ o ‘vaniglia’

Preparazione:

Riducete in polvere i biscotti, le mandorle ed il cacao in un robot da cucina. Mettete la ‘farina’ così ottenuta in un recipiente e aggiungete la panna e l’essenza profumata, mescolate bene con un cucchiaio e fate solidificare il tutto in frigo per due ore. Se trascorso questo tempo la consistenza dell’impasto risultasse troppo asciutta aggiungete ancora un pò di panna; se al contrario, fosse troppo morbida aggiungete un altro biscotto sbriciolato o dell’altro cacao  in polvere. Questi tartufini dovranno supportare il peso di un bello strato di cioccolato plastico quindi non dovranno essere molli e appiccicosi ma, consistenti sebbene morbidi.

Cioccolato plastico bianco:

200 gr di cioccolato bianco in tavoletta
2 cucchiai scarsi d’acqua
2 cucchiai di glucosio
100 gr di zucchero a velo circa

Preparazione:

Fate sciogliere il cioccolato a bagno maria, quando sarà completamente fluido toglietelo dal fuoco e aggiungete l’acqua. Mescolate con un cucchiaio e aggiungete il glucosio, amalgamente bene il composto. Versatelo su una superficie possibilmente di marmo o su di un tavolo protetto da pellicola trasparente, aggiungete poco alla volta lo zucchero e continuate a lavorarlo con le mani come se fosse un impasto per il pane. Se dopo aver aggiunto tutto lo zucchero a velo dovesse essere ancora appiccicoso o troppo unto, mettetene dell’altro fino ad ottenere la giusta consistenza. Formate una palla e fatelo riposare non in frigo per 12 ore prima di usarlo.

Togliete l’impasto per i tartufi dal frigo e formate dieci palline, inserendo in ognuna una croccante sorpresa:

cioccolato plastico

Lasciate riposare i tartufi in frigo su carta da forno mentre lavorate il cioccolato plastico:

cioccolato plastico

Colorate il cioccolato plastico con coloranti liposolubili, per fare il marrone usate invece del semplice cacao in polvere:

cioccolato plastico

Stendete il cioccolato plastico con un mattarello in silicone e usate dello zucchero a velo per non farlo attaccare al piano di lavoro. Rivestite i tartufi e ritagliate il cioccolato in eccesso:

cioccolato plastico

Con uno stampino a forma di fiore coppate dei dischetti:

cioccolato plastico

Posizionate i dischetti alternando i colori semplicemente appoggiandoli sui tartufi decorati senza usare nè acqua nè colla alimentare. Preparate del cioccolato plastico rosso per la ciliegina, rosa per le guance e nero per gli occhi e la bocca:

cioccolato plastico

Potete creare delle faccine simpatiche cambiando l’espressione degli occhietti e della bocca. I vostri tartufi kawaii sono pronti… essendo di cioccolato si conservano per diversi giorni in frigo, ricordatevi di servirli freschi ma, non ghiacciati però!

cioccolato plastico

 

cioccolato plastico

1 dolce abbraccio,
Evelin ^___^

Cioccolato plastico

Un’altra simpatica idea tutta in cioccolato plastico bianco:
http://blog.giallozafferano.it/evelindecora/cupcakes-decorati-snowman-cupcakes/

Ricetta tartufi al cioccolato di Giallo Zafferano:
http://ricette.giallozafferano.it/Tartufi-di-cioccolato.html

44 thoughts on “Cioccolato plastico “Kawaii chocolate truffles”

  1. sono un capolavorooooooooooo,sei un’artista^^
    che belliiiii:D applausiii applausiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii(clap clap clap):)

  2. Sono stupendi! hai un gusto e una raffinatezza per le decorazioni davvero unico cara Evelin.. complimenti ancora un volta … sei eccezionali! sono perfetti questi tartufi! un abbraccio grande :*

  3. Carinissimi, e’ da tempo che volevo una buona ricetta per fare dei tartufini,li provero’ al piu’ presto! E poi la decorazione in cioccolato plastico e’ proprio carina e semplice! Voglio provare a realizzarlo non dovrebbe essere difficile seguendo le tue spiegazioni!

    • Grazie Laura! Non è difficile infatti, ricordati di non manipolarlo troppo, perchè diventa subito unto. Fallo riposare qualche minuto dopo averlo steso prima di ricoprire il tartufo,ad esempio e…. se da te fa molto caldo, fagli fare delle pause in frigo tra un passaggio e l’altro! Baci *__*

  4. Sono simpaticissimi !!!!
    Bravissima come tutti i tuoi lavori. come vedi anche se la sera e molto tardi visito sempre il tuo blog. per ammirare le tue creazioni. Baci Adriana

    • Ciao Ines, come la pasta di zucchero anche il cioccoato plastico tende ad appiccicarsi un pò alle mani mentre lo lavori. Tieni sempre vicino dello zucchero a velo e non scaldarlo troppo; facendo delle piccole pause ogni tanto è molto facile e divertente da lavorare! 1 bacio grande *.*

    • Infatti Raffa, li ho pensati proprio per dei bambini! Mercoledì dovrò farli fare ad una classe di 30 piccole pesti pasticcione…. aiutooooo!!! A presto, un abbraccio, Evelin ^.^

  5. Ciao Evelin, questa è davvero una bellissima idea, penso vada bene anche d’estate… Volevo solo una conferma sulla preparazione del tartufo. Hai scritto che se è troppo asciutto si deve aggiungere biscotti o cacao, metre se è molliccio la panna. Ma non è il contrario?? Scusami, non vorrei fare un pastrocchio!
    Complimenti ancora!

  6. Ciao Evelin sono molto appassionata dalla tue creazioni,
    ho provato a fare il cioccolato plastico con la tua ricetta,all’inizio è perfetto poi dopo 12 ore diventa durissimo come mai???????

    • Ciao Valeria, sia il cioccolato plastico che la pasta di zucchero, si conservano chiusi nella pellicola per molti giorni dopo averli preparati. Nel momento in cui li devi usare per decorare i dolci, devi lavorarli e scaldarli molto bene con le mani per qualche minuto, se la quantità è grossa ti consiglio di usare un robot da cucina per facilitare questa operazione. Se, dopo aver fatto questo, il materiale è ancora duro e tende a sbriciolarsi puoi provare a scaldarlo per alcuni secondi nel microonde oppure puoi reidratarlo aggiungendo qualche goccia d’acqua. Ti consiglio di conservare questi impasti protetti in un doppio strato di pellicola, avendo cura di far uscire bene tutta l’aria e poi di metterli in un ulteriore sacchetto di plastica. Spero di esserti stata d’aiuto, fammi sapere, un bacione, Evelin 🙂

  7. Ciao Evelin! ho scoperto da poco il tuo blog e lo trovo metaviglioso! inoltro apprezzo molto l’uso del cioccolato plastico al posto della psta di zucchero…
    Vorrei provare a fare questi tartufi, ma in casa ho i coloranti liquidi, perciò volevo sapere se secondo te per un primo esperimento potrei usare quelli, magari mescolandoli da prima nell’acqua di preparazione del cioccolato plastico. Capisco che poi dventi un po’ più laborioso ottenere più colori… Dove riesci a trovare i coloranti liposolubili? sono facilmente reperibili?
    Grazie mille ed ancora un sacco di complimenti!!!

    • Cara Maria Elena, io li ho comprati online su un sito specializzato in articoli per cake design, prova ad usare quelli che hai, senza diluirli con altra acqua però! Il ciocco plastico tende ad essere leggermente appiccicoso, aggiungendo dei coloranti liquidi potrebbe essere ancora più difficile da lavorare, tieni a portata di mano dello zucchero a velo in più per equilibrare l’impasto. Se sei alle prime armi ti consiglio di iniziare dalla pasta di zucchero che è molto più semplice da modellare. Un grande abbraccio, a presto 🙂

    • Sono contenta che ti piacciano, sono molto semplici da fare. Li ho fatti fare anche al mio bimbo di tre anni e a tutta la sua classe….sono stati bravissimi e si sono divertiti un mondo! Aspetto di vedere le foto dei tuoi tartufini allora, un caro abbraccio *_*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*