CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA

CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA un dolce a cui tengo in modo particolare, ok sono di parte lo ammetto, un po perché sono romana ed un po perché questo è il cavallo di battaglia della mia mamma nel periodo di Pasqua, anche se poi la crostata di ricotta alla romana è buona tutto l’anno! Un dolce tipico laziale, rcco di varianti, specie nel ripieno di ricotta, chi mette i canditi, chi l’uvetta, chi le gocce di cioccolato, io ho messo l’uvetta, la classica è così, una frolla friabile, una crema di ricotta ed ecco un dolce buono e semplice, la mamma ne faceva una vera e propria produzione e variava il ripieno, perché a chi non piaceva l’uvetta, chi la voleva solo ricotta, chi la voleva con il cioccolato e quindi nel periodo Pasquale iniziava almeno 4 giorni prima a preparare crostate! Vediamo insieme la ricetta per preparare la CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA!

Tempo di preparazione 40 minuti compreso il riposo per la pasta frolla
Tempo di cottura 30 minuti
Dosi per uno stampo del diametro di 22 cm
Difficoltà bassa
Costo basso

INGREDIENTI

PER LA PASTA FROLLA
300 grammi di farina 00
2 tuorli
1 uovo intero
120 grammi di zucchero semolato
150 grammi di burro
scorza di limone q.b.

PER IL RIPIENO DI RICOTTA

500 grammi di ricotta
50 grammi di zucchero
50 grammi di uvetta
30 grammi di pinoli
2 tuorli
cannella
rum q.b. per ammorbidire l’uvetta
scorza di limone o arancia q.b.

CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA

PROCEDIMENTO PER LA CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA

PREPARARE LA PASTA FROLLA

Ammorbidire il burro in una ciotola e unire lo zucchero,

Quando sarà diventato cremoso unire i tuorli e l’uovo intero e mescolare fino ad ottenere una crema.

Aggiungere la farina e impastare fino ad ottenere una palla liscia e compatta, avvolgerla nella pellicola trasparente e metterla in frigorifero per almeno 20 minuti.

PER IL RIPIENO DI RICOTTA

Premessa; la ricotta acquistatela il giorno prima e mettetela in un colino la sera prima di preparare la crostata di ricotta alla romana, in questo modo sarà più asciutta.

In una ciotola mettere in ammollo l’uvetta nel rum.

In una terrina a parte ammorbidire la ricotta con lo zucchero, potete aiutarvi con un cucchiaio di legno,

Aggiungere alla ricotta i tuorli, i pinoli, la scorza di limone o arancia, e l’uvetta ben strizzata.

PER LA CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA

Togliere la pasta frolla dal frigorifero, su un piano da lavoro stendere un cerchio dello spessore di mezzo cm e del diametro più grande dello stampo perché dovremo alzare anche i bordi.

Imburrare e infarina una tortiera a cerchio apribile, mettere al suo interno il disco di frolla, bucherellarlo con una forchetta.

Versare la crema di ricotta, livellare e completare con le strisce.

Cuocere la CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA in forno statico, preriscaldato a 170° per circa 30 minuti , per tempi e temperature regolarsi con i propri forni.

Quando la crostata sarà dorata, toglierla dal forno e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente per una notte, se gustata il giorno dopo è ancora più buona.

La CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA è un dolce favoloso, un dolce di famiglia che amo e credetemi la ricetta della mia mamma è infallibile! Parola della vostra Vale!

VALE CONSIGLIA; In questa ricetta si usa la ricotta di pecora, ma se la trovate troppo forte va bene anche quella vaccina, se non amate l’uvetta potete sostituirla con le gocce di cioccolato.

OLTRE ALLA CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA , LEGGI ALTRE RICETTE GOLOSE!
CREAM TART
TORTA AL LATTE DI MANDORLE E CIOCCOLATO
TARTELLETTE PAN DI STELLE

CONSERVAZIONE; LA CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA SI CONSERVA PER 3 GIORNI A TEMPERATURA AMBIENTE.

Torna alla HOME
Metti MI PIACE alla mia pagina FACEBOOK —-> QUI 
Seguimi anche su INSTAGRAM —–> QUI

Precedente CIAMBELLE CON YOGURT E CIOCCOLATO Successivo ARROSTO DI VITELLO MORBIDISSIMO

2 commenti su “CROSTATA DI RICOTTA ALLA ROMANA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.